Giorno: 9 febbraio 2010

9 febbraio 2010 0

Operazione “Super cars”, auto di grossa cilindrata clonate, due arresti e nove denunce

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Nella giornata odierna i carabinieri della Compagnia di cassino hanno concluso un’attività d’indagine, che è arrivata al suo culmine con l’esecuzione di nr. 2 ordinanze di Custodia Cautelare in carcere e la denuncia in stato di libertà di altri 9 (nove) indagati per i reati di “ Associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio, truffa e falso ”. L’Attività investigativa svolta dai militari agi ordini del capitano Francesco Mceroni e coordfinati dal capitano Adolfo Grimaldi ha avuto origine a seguito di un arresto in flagranza, operato in data 14.07.2008, sempre da personale del N.O.R.M della Compagnia di Cassino, a carico di un cassinate ed un cittadino rumeno, poiché sorpresi a bordo di un’autovettura Mercedes ML che, a seguito di articolati accertamenti, era risultata provento di furto in provincia di Teramo e, dopo essere stata abilmente “taroccata” con l’apposizione di un numero di telaio contraffatto e falsi documenti di circolazione, era pronta per essere trasferita in Romania. La successiva attività d’indagine ha evidenziato come un organizzato gruppo di persone si fosse attivato per reperire autovetture sul territorio nazionale da contraffare e poi trasferire all’estero, principalmente verso i paesi dell’Est. Infatti , nel corso delle indagini è stata sequestrata anche una BMW X5 che, dopo esserne stato simulato il furto al fine di truffare la società assicuratrice , era pronta per essere “taroccata” e trasferita all’estero. I provvedimenti cautelari in carcere sono stati eseguiti a carico di : – PETRILLO Maurizio, 56 enne da Cassino (FR); – LUPO Angelantonio, 54enne da Castrocielo(FR); Gli altri indagati, deferiti in stato di libertà, sono tutti dimoranti nelle province di Caserta e Napoli e sono: – B.G:, 37enne di Capodrise (CE); – RD, 42enne da Marigliano (NA); – E.A., 34enne da Marigliano (NA) – V.C., 47enne da Napoli; – L.C.G., 47enne da Napoli; – S.A., 30enne da Palma Campania (CE); – M.A., 41enne da Castellammare di Stabia (NA); – M.M. 37enne da Castellammare di Stabia (NA).

9 febbraio 2010 0

Maxi sequestro di capi contraffati e dvd illegali

Di redazionecassino1

La Guardia di Finanza di Cassino, comandata dal capitano Vincenzo Ciccarelli nel corso di un servizio mirato all’individuazione e alla repressione degli illeciti fiscali e tributari, nonché al contrasto del fenomeno della contraffazione di marchi e della pirateria audiovisiva, ha sequestrato in Cassino centinaia di capi ed accessori d’abbigliamento (cinture, foulards, borse)  abilmente contraffatti, recanti il marchio di varie griffe come “Hogan”, “Chanel”, “Burberry”, “ Luis Vuitton” e “Alviero Martini”, nonché DVD e CD, contenenti le ultime novità cinematografiche e musicali.  I capi, infatti, seppur simili nel marchio, nella foggia e nelle colorazioni al prodotto originale, lecitamente venduto nei negozi specializzati, risultavano carenti di quei requisiti di garanzia e qualità che contraddistinguono tale tipologia di prodotti. Pertanto, i militari effettuavano il sequestro dei beni, denunciando  nr. 2 responsabili all’Autorità Giudiziaria per il reato di contraffazione di marchi e sottoponendo a sequestro un furgone utilizzato  per il trasporto del materiale contraffatto. La costante attenzione che il Corpo della Guardia di Finanza dedica alla lotta alla contraffazione è tesa a contrastare i rilevanti effetti negativi che tale fenomeno produce sotto l’aspetto economico (calo del fatturato, impoverimento dell’offerta di nuovi brevetti e marchi), finanziario (riduzione delle entrate fiscali)  e sociale, (sfruttamento della mano d’opera, pericolo  per la salute dei cittadini, ecc.).

9 febbraio 2010 0

Ultimato lo sgombero del canile in via Agnone

Di redazionecassino1

Ultimato lo sgombero, questa mattina, del canile di via Agnone a Cassino. Alcuni mesi fa, i cani randagi presenti nella struttura, gestita da una associazione su un terreno di proprietà comunale,  erano circa 45.  In un primo intervento della Asl, contro la volontà dell’associazione, 30 di quei cani erano già stati traferiti nel canile di Sant’Angelo di Goti a Benevento. Oggi, l’ultimo atto.  Il servizio veterinario della Asl ha provveduto, supportato dai vigili urbani di Cassino, a prelevare i restanti 15 animali e, dopo aver provveduto ad inserire il microcip, ha provveduto ha consegnarli alla stessa struttura campana. L’area comunale di via Agnone, quindi sarà sgomberata dalle strutture che ospitavano gli animali.

Felice Pensabene