Giorno: 12 febbraio 2010

12 febbraio 2010 1

La sosta selvaggia di “illustri” cittadini “graziati” ingabbiano la città

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una città, Cassino (Fr), che stamattina sembrava prigioniera della sosta selvaggia. Piazza De Gasperi e Piazza Labriola erano labirinti senza uscita a causa di auto lasciate in sosta in punti che ostruivano il normale flusso del traffico. Ma non solo. Presi d’assalto anche i parcheggi riservati ai disabili, occupati, ovviamente da chi disabile non era. Per questo le forze dell’ordine si sono attivate e con carroattrezzi, hanno iniziato la rimozione. Erano oltre 30 le auto parcheggiate selvaggiamente ma, il passaparola della notizia che le vetture stavano per essere rimosse si è diffuso con il tam tam. Sono iniziati quindi ad arrivare avvocati, dipendenti del tribunale e della procura, ma anche personale delle forze dell’ordine. “Sono sei anni che parcheggio su questo marciapiedi e nessuno mi ha mai detto nulla” avrebbe riferito un uomo a cui si minacciva di portar via la Golf. Alla fine le auto portate via sono state molte meno di quelle che dovevano essere, ma tra queste non sono scampate quelle di alcuni attivisti politici. Er. Amedei

12 febbraio 2010 0

Sono quasi seimila i detenuti nel Lazio, la metà in attesa di giudizio

Di redazionecassino

Quasi il 50% dei detenuti reclusi nelle carceri del Lazio è in attesa di giudizio definitivo. Lo rende noto il Garante dei diritti dei detenuti del Lazio Angiolo Marroni, vice-coordinatore della Conferenza Nazionale dei Garanti, commentando i dati ufficiali del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria. Nel Lazio, la percentuale di coloro che sono in attesa di giudizio definitivo è superiore di 4 punti a quella nazionale (50% contro 46%) All’8 febbraio i reclusi negli istituti della Regione erano 5.882 (5.470 uomini e 412 donne), 1.284 in più rispetto alla capienza regolamentare degli Istituti del Lazio dichiarata dal DAP (4.598 posti). Gli stranieri reclusi erano 2.204, quasi il 38% dei reclusi. Secondo i dati di dettaglio diffusi dal Dap (relativi al 25 gennaio), i detenuti con giudizio definitivo sono 2.947. Quelli in attesa di sentenza definitiva 2942. In tale categoria si distinguono i reclusi in attesa di giudizio (1.349), gli appellanti (955), i ricorrenti (485) e quelli in posizione mista (153).

ISTITUTO    CAPIENZA Regolamentare    Presenze Effettive Uomini    Donne    Totale    Uomini    Donne    Totale CASSINO    154    0    154    247    0    247 CIVITAVECCHIA    416    21    437    474    31    505 FROSINONE    325    0    325    487    0    487 LATINA    57    29    86    112    33    145 PALIANO    52    9    61    45    1    46 RIETI    306    0    306    75    0    75 REBIBBIA N.C.    1.194    0    1.194    1.620    0    1.620 REBIBBIA RECLUSIONE    370    0    370    318    0    318 REBIBBIA FEMMINILE    0    275    275    0    347    347 REBIBBIA III CASA    36    0    36    35    0    35 REGINA COELI    724    0    724    1.041    0    1.041 VELLETRI     197    0    197    341    0    341 VITERBO    433    0    433    675    0    675

TOTALE REGIONE    4.264    334    4.598    5.470    412    5.882

In tutta Italia i detenuti reclusi nelle carceri sono quasi 66mila circa 800 in più rispetto a un mese fa.  Secondo il Dap i detenuti sono 65.685 contro i 64.910 censiti al 30 dicembre, vale a dire 775 in più. Gli stranieri sono 24.312, le donne 2.834. La regione con il maggior numero di detenuti è la Lombardia con 8.895, seguita da seguita da Sicilia (7.868), Campania (7.770) e Lazio (5.875). A livello nazionale, rispetto a un mese fa sono aumentati sia gli stranieri che le donne detenuti. I primi sono passati da 24.112 a 24.312 (+ 200), le seconde da 2.755 a 2.834 (+ 79). «Tutti gli indicatori ci confermano che non basta non parlare più di carceri per risolvere i problemi – ha detto il Garante dei detenuti Angiolo Marroni – E’ evidente che non basterà né il piano carceri varato dal governo, che avrà i suoi tempi di realizzazione, né l’annunciato “processo breve” di difficile operatività per i detenuti recidivi,  per dare una svolta ad una situazione che è sempre più di estrema emergenza. Il sovraffollamento, che è la maggiore delle componenti di criticità nelle carceri, è figlia di una politica di ogni tempo tutta tesa a reprimere con il carcere ogni tipo di condotta contraria alla legge: è proprio di questi giorni, ad esempio, la proposta di ricorrere al carcere a chi viola le regole di condotta sulle piste da sci. Credo che tutto questo sia una palese e non più tollerabile violazione della norma Costituzionale secondo cui la pena deve punire ma anche rieducare. È chiaro che se continua così il sistema andrà ancor più velocemente al collasso».

12 febbraio 2010 0

Istat, il Pil del 2009 chiude a -4,9%. La peggior crisi dal 1980

Di redazionecassino1

L’istat ha diffuso la stima preliminare del pil del 4° trimestre 2009. Si è registrata una variaizione negativa pari a -0,2%.  La diminuzione congiunturale del Pil, secondo l’Istituto di ricerca,  è il risultato di una diminuzione del valore aggiunto dell’industria, di una sostanziale stazionarietà del valore aggiunto dei servizi e di un aumento del valore aggiunto dell’agricoltura.  Nel quarto trimestre del 2009 si sono rilevate due giornate lavorative in meno rispetto al trimestre precedente ed una giornata lavorativa in più rispetto al quarto trimestre del 2008.  Su base annuale la contrazione è pari a -2,8%. sulla base di tale metodologia, il Pil corretto per i giorni lavorativi nel 2009 è diminuito del 4,9 per cento. Il 2009 ha avuto una giornata lavorativa in più rispetto al 2008.  La crescita acquisita per il 2010 è pari a zero, sottolinea l’Istat.

12 febbraio 2010 0

Regionali 2010 / Apertura campagna elettorale Abbruzzese-Polverini

Di redazionecassino1

La candidata presidente del centrodestra alla Regione Lazio, Renata Polverini, nella splendida cornice del Teatro Manzoni di piazza Diamare, sabato 13 febbraio alle ore 18.30, aprirà ufficialmente a Cassino la campagna elettorale del centrodestra e lancerà la candidatura al Consiglio regionale del Lazio di Mario Abbruzzese. Il tutto avverrà alla presenza di diversi big del Popolo della Libertà. Fra questi prenderanno la parola, a sostegno di Abbruzzese, il senatore Gaetano Quagliariello, vice capogruppo del Pdl al Senato, e il senatore Giuseppe Ciarrapico. A parlare sarà anche l’europarlamentare e vice coordinatore regionale del partito, Alfredo Pallone. “Il futuro della regione appartiene al Popolo della Libertà – ha affermato Mario Abbruzzese – perché questo è l’unico soggetto politico in grado di guidare il cambiamento di cui il Lazio ha necessariamente bisogno”. Una kermesse che sicuramente vedrà la partecipazione di centina di cittadini e simpatizzanti del Popolo della Libertà, che giungeranno a Cassino da tutta la Provincia di Frosinone. “Sono convinto che Renata Polverini – ha continuato Abbruzzese – terrà un intervento concreto e chiaro, che guarderà soprattutto alle necessità più impellenti del nostro territorio. Ormai il suo programma elettorale è definito, fra i punti cardini spicccano: il sostegno al tessuto industriale, cominciando dalle piccole e medie imprese; servizi sanitari migliori e più equi per tutti; incentivi alle famiglie; infrastrutture e sviluppo industriale, per creare nuovi posti di lavoro e quindi benessere per i cittadini del Lazio”. Mario Abbruzzese, nel suo discorso di apertura della campagna elettorale presenterà anche i punti salienti del suo programma politico, incentrato sulle esigenze della sua terra, e sull’importanza per tutto il Lazio Meridionale di avere un rappresentante locale, che si batterà una volta in regione per tutelare gli interessi del territorio. “C’è sicuramente molto da fare, ma l’impegno non ci spaventa – ha sottolineato il candidato del Pdl -. Soprattutto se terremo fede a due requisiti fondamentali: lo spirito di squadra e la capacità di dialogare e ascoltare la nostra gente. La nuova squadra del Pdl in Regione è nata con grandi ambizioni e con l’orgoglio di rappresentare una vasta zona che ha moltissime potenzialità, purtroppo rimaste inespresse a causa di un governo regionale di centrosinistra, distratto ed incapace di dare risposte concrete ai cittadini del Lazio. Il nostro dovrà essere il governo del “fare sistema” per garantire al territorio una nuova stagione di sviluppo. Dopo cinque anni di politica deludente e promesse disattese – ha concluso Mario Abbruzzese – diciamo sì al cambiamento con Renata Polverini e alla sua squadra”.

12 febbraio 2010 0

Arresto per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti

Di redazionecassino1

Nell’ambito dell’operazione denominata ‘Ultima Alba’, i Carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere (CE), in collaborazione con  quelli della Compagnia Alatri,  hanno sottoposto a fermo R. L. L’operazione, ha interessato più province ed era finalizzata all’esecuzione di complessivi 20 decreti di fermo nei confronti di appartenenti ad un sodalizio criminoso, composto da 18 africani e 6 italiani, dedito alla detenzione e spaccio di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti del tipo eroina, cocaina, marijuana e hashish. Il soggetto arrestato era stato già denunciato poiché, nel corso di una perquisizione domiciliare, fu trovato in possesso di due involucri contenenti rispettivamente marijuana e di eroina, nonché due bilancini di precisione e materiale vario idoneo al confezionamento. L’indagine ha consentito di accertare che lo stupefacente veniva lavorato e tagliato nella zona di Castel Volturno, presso l’abitazione di alcuni soggetti di origine africana che avevano costituito un ramificato supermarket della droga con vere e proprie centrali dello spaccio. Successivamente veniva ceduto a spacciatori provenienti soprattutto dalle province di Latina (Sabaudia, San Felice al Circeo e Cisterna di Latina), Frosinone (Alatri), Ascoli Piceno e Teramo che si recavano in Castel Volturno per acquistarlo e provvedevano successivamente a smerciarlo al dettaglio nelle zone di provenienza.

12 febbraio 2010 0

Avvistamenti UFO, il Centro Ufologico Nazionale indaga sugli avvistamenti

Di redazione

In merito alle strane luci avvistate sulla zona di Lanciano in data 4 e 5 feb. 2010 il CUN-Centro-Ufologico-Nazionale rende noto che sono state avviate indagini per stabilirne la natura.

A tutt’oggiAggiungi un appuntamento per oggi in base ai primi accertamenti l’ipotesi piu’ accreditata sembra quella degli “space-cannon” (proiettori di luce)provenienti dalcirco che in questi giorni staziona nella zona del porto di Ortona. Ci riserviamo di dare una conferma definitiva a tale ipotesi tra un paio di settimane.

Raffaello D’Alfonso (Coordinatore Interregionale CUN Abruzzo e Molise)

12 febbraio 2010 0

Regionali 2010 / Frosinone, la Polverini “Lancia” Abbruzzese

Di redazione

La candidata presidente del centrodestra alla Regione Lazio, Renata Polverini, nella splendida cornice del Teatro Manzoni di piazza Diamare, sabato 13 febbraio alle ore 18.30, aprirà ufficialmente a Cassino la campagna elettorale del centrodestra e lancerà la candidatura al Consiglio regionale del Lazio di Mario Abbruzzese. Il tutto avverrà alla presenza di diversi big del Popolo della Libertà. Fra questi prenderanno la parola, a sostegno di Abbruzzese, il senatore Gaetano Quagliariello, vice capogruppo del Pdl al Senato, e il senatore Giuseppe Ciarrapico. A parlare sarà anche l’europarlamentare e vice coordinatore regionale del partito, Alfredo Pallone. “Il futuro della regione appartiene al Popolo della Libertà – ha affermato Mario Abbruzzese – perché questo è l’unico soggetto politico in grado di guidare il cambiamento di cui il Lazio ha necessariamente bisogno”. Una kermesse che sicuramente vedrà la partecipazione di centina di cittadini e simpatizzanti del Popolo della Libertà, che giungeranno a Cassino da tutta la Provincia di Frosinone. “Sono convinto che Renata Polverini – ha continuato Abbruzzese – terrà un intervento concreto e chiaro, che guarderà soprattutto alle necessità più impellenti del nostro territorio. Ormai il suo programma elettorale è definito, fra i punti cardini spicccano: il sostegno al tessuto industriale, cominciando dalle piccole e medie imprese; servizi sanitari migliori e più equi per tutti; incentivi alle famiglie; infrastrutture e sviluppo industriale, per creare nuovi posti di lavoro e quindi benessere per i cittadini del Lazio”. Mario Abbruzzese, nel suo discorso di apertura della campagna elettorale presenterà anche i punti salienti del suo programma politico, incentrato sulle esigenze della sua terra, e sull’importanza per tutto il Lazio Meridionale di avere un rappresentante locale, che si batterà una volta in regione per tutelare gli interessi del territorio. “C’è sicuramente molto da fare, ma l’impegno non ci spaventa – ha sottolineato il candidato del Pdl -. Soprattutto se terremo fede a due requisiti fondamentali: lo spirito di squadra e la capacità di dialogare e ascoltare la nostra gente. La nuova squadra del Pdl in Regione è nata con grandi ambizioni e con l’orgoglio di rappresentare una vasta zona che ha moltissime potenzialità, purtroppo rimaste inespresse a causa di un governo regionale di centrosinistra, distratto ed incapace di dare risposte concrete ai cittadini del Lazio. Il nostro dovrà essere il governo del “fare sistema” per garantire al territorio una nuova stagione di sviluppo. Dopo cinque anni di politica deludente e promesse disattese – ha concluso Mario Abbruzzese – diciamo sì al cambiamento con Renata Polverini e alla sua squadra”.

12 febbraio 2010 0

Le attività di Confartigianato: il progetto Ar.Co. al via lunedì 15 febbraio

Di redazione

Programma di Sviluppo del Territorio per la Crescita dell’Occupazione intrapreso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con l’assistenza tecnica di Italia Lavoro: l’ha presentato giovedì pomeriggio presso la propria sede, la Confartigianato Imprese di Frosinone. L’obiettivo è quello di favorire l’occupazione nell’artigianato per le piccole e piccolissime imprese con sede operativa nei comuni di Anagni, Aquino, Cassino, Ferentino, Fiuggi, Frosinone, Isola Del Liri. Per la Regione Lazio sono a disposizione più di 2 milioni di euro che potranno essere erogati per l’inserimento occupazionale, per la trasformazione di contratti a termine in rapporti di lavoro a tempo indeterminato pieno o per contributi relativi a servizi di consulenza specialistica e assistenza tecnica alle imprese per l’accrescimento del livello di competitività delle stesse, da realizzarsi successivamente alla data di presentazione della domanda di ammissione e della durata massima di tre mesi. Il progetto, illustrato giovedì alla presenza di consulenti del lavoro e commercialisti, prenderà avvio ufficialmente lunedì prossimo 15 febbraio, data dalla quale potranno essere inviate le domande di partecipazione. Confartigianato Frosinone, presso le proprie sedi, presterà assistenza alle imprese al fine di facilitarne le procedure per le pratiche necessarie per accedere alle agevolazioni tenendo conto che i contributi saranno erogati attraverso un sistema “a sportello”, per cui le richieste delle imprese concorreranno a formare elenchi in base all’ordine cronologico di presentazione.