Giorno: 23 febbraio 2010

23 febbraio 2010 0

Acqua salata, l’associazione VAS organizza un dibattito

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

L’Associazione VAS ONLUS in collaborazione con l’Amministrazione comunale di San Giorgio a Liri e il coordinamento provinciale acqua pubblica Frosinone ha organizzato Mercoledì 17 Febbraio 2010 alle ore 16 presso il centro polifunzionale di S. Giorgio a Liri un incontro dibattito sul caro bollette acqua ACEA. All’incontro sono intervenuti Severo Lutrario del forum nazionale dei movimenti per l’acqua, Fulvio Pica del coordinameno provinciale acqua pubblica Frosinone, Massimo Terrezza, assessore all’ambiente del comune di San Giorgio a Liri. L’incontro è stato coordinato da Riccardo Consales – Consigliere Nazionale dell’Associazione VAS onlus. L’incontro è il primo di una serie che verranno organizzati in altri comuni del cassinate (a Cassino e a Cervaro) e serviranno per tranquillizzare i cittadini sulle fatture ACEA che nelle ultime settimane sono tornate a vessare i loro risparmi. Non c’è limite al peggio!!!! – hanno spiegato Fulvio Pica e Severo Lutrario – ACEA ATO5 S.p.A. calpesta arbitrariamente ed impunemente le decisioni dell’Assemblea dei Sindaci del 21 dicembre 2009 e ridicolizza il Presidente Iannarilli le cui diffide risultano essere solo carta straccia. Dopo aver inviato nel mese di gennaio 2010 migliaia di fatture formalmente datate 18 dicembre 2009 in modo che risultassero emesse prima delle decisioni dell’assemblea, ora mostra tutta la propria arroganza e il proprio disprezzo per le istituzioni, datando 14-01-2010 le fatture che stanno arrivando ai cittadini in questi giorni e che continuano a contenere le tariffe illegali e illegittime espressamente revocate dai sindaci il 21 dicembre. E’ intollerabile, infatti, che ACEA ATO5 S.p.A. continui a lucrare sulla buona fede, la scarsa informazione ed il timore di gran parte dei cittadini lasciati disarmati ed inermi di fronte a questi comportamenti predatori. VAS e le altre associazioni del coordinamento provinciale acqua pubblica da due anni contestano con ricorsi gratuiti queste fatture – ha dichiarato Riccardo Consales – e continueranno a farlo anche con nuovi sportelli per i cittadini. All’incontro erano presenti anche Antoine Tortolano dell’Associazione Le Contrade di Cassino e Fausto Colella dell’Associazione Pasolini di Cervaro. Sportelli VAS : A San Giorgio a Liri ogni mercoledì dalle 19 alle 20 presso la sala polivalente del comune; A Cassino ogni lunedì dalle 19 alle 20 e ogni sabato dalle 11 alle 12 presso la sede CDS e VAS onlus in via verdi 19 all’interno dell’ex campo boario

23 febbraio 2010 0

L’associazione Samanta impegnata nei progetti per il territorio

Di redazione

Dall’associazione Samanta riceviamo e pubblichiamo. “Passa il tempo. Troppo in fretta. Tra un’elezione politica e l’altra , si fa fatica a guardare a quello che realmente accade sul territorio. Si ha la netta sensazione che le attività prevalenti siano quelle legate al voto di primavera. Ogni anno. Prima e dopo voto. Incessantemente a sentire, ormai pochi ancora ascoltano, promesse e ritornelli elettorali che, da quando se ne ha memoria, sono tutti uguali e si concretizzano solo quelli a discapito di chi crede ancora, che , con il proprio voto, possano cambiare le cose. Così è per tutti i settori e non fa eccezione il sociale. Quello spicciolo, quello che con pochi spiccioli riesce a stare sul territorio con sacrifici enormi da parte di tutti, convinti che ogni granello di sabbia contribuisce a formare una grande battigia. Non si ha la pretesa di fare concorrenza alle grandi associazioni, quelle che contano numeri e cifre ed in verità abbiamo scelto consapevolmente di “ essere piccoli” perché ci piace allungare il cuore su chi ci dà la sensazione di essere utili a qualcuno. Ci dà la sensazione e la certezza di trarre serenità da ogni piccola cosa realizzata. E bisogna ringraziare le Istituzioni Scolastiche che, di volta in volta, ci permettono di collaborare e collaborano per la buona riuscita dei progetti e delle iniziative in essi contenute “, così si rammarica Lucia Bellini, presidente di SAMANTA, capofila per i progetti e le iniziative messe in campo. E prosegue “ per una volta guardiamo oltre le elezioni, oltre i dibattiti politici, oltre quella schiera di “professionisti” che sempre più spesso ci priva di tempo prezioso e di speranze e, solo per un attimo soffermiamoci su quello che di utile sta accadendo nel 1° CIRCOLO DIDATTICO DI PONTECORVO. Un’offerta formativa ricca e stimolante a partire dalla SCUOLA DELL’INFANZIA: Dalla “ lingua inglese “, “all’ambiente e salute”, dalla “educazione alla prevenzione dei comportamenti antisociali “, alla “psicomotricità e musicoterapia”, alla “danza ed arte terapia “, al progetto “ cinema “ al progetto “ Amico libro “, dal progetto “ scuola aperta “ a quello “ alunni oggi, cittadini domani “, dal progetto “ educazione stradale:sicuri in strada”, a “vivere il cortile della nostra scuola “, a “ verso una scuola Amica”. Altrettanto ricca e stimolante l’offerta formativa della SCUOLA PRIMARIA, che tocca e si estende su tematiche molto interessanti: “Ambiente e salute”, “ Philosophy for children”, Scuola aperta: “Le scienze sperimentali “, “educazione alla legalità ed alla solidarietà “, progetti : COMENIUS ,” Sapere i sapori”, “ Amico libro”, “ andiamo al cinema” , “ l’atletica va a scuola”, progetto “ viviamo il cortile della nostra scuola”, “ Metacognizione”, “Educazione stradale: sicuri in strada”, “il giornalino online” , “verso una scuola Amica “, “ Diversi ma uguali”, “ un percorso per imparare ad imparare” e progetto “ alunni oggi, cittadini domani”. E proprio verso una scuola “Amica” hanno intrapreso, la loro strada, per l’anno scolastico 2009/2010 le nostre Associazioni per arricchire ancora di più l’offerta formativa proposta dalle insegnanti e dal dirigente Sc/co MARIA LUISA LUNGO. L’Associazione SAMANTA, anche in qualità di capofila, ha realizzato il progetto “ Il meraviglioso Mondo dell’Universo” ad ottobre 2009, al quale progetto ha partecipato l’intero Circolo Didattico, con disegni, canti, balli, scenette a tema. Da settembre 2009, i volontari dell’Associazione “TUMAINI” hanno portato il” Ballo “ e “ l’attività motoria “ nella scuola dell’infanzia, “attività motoria” e “ recupero delle tradizioni “ nella scuola primaria. I volontari dell’Associazione “ Sole d’Estate” hanno invece potenziato il progetto COMENIUS con un “sostanzioso corso di lingua spagnola”. Le attività termineranno a maggio con un saggio finale presso il Parco Bosco dell’Immaginario e con un pic-nic preparato dagli adulti ed anziani nello stesso Parco. E’ prevista una gita generazionale: meta speciale che fa volare la fantasia, insieme a stupende farfalle. Le attività delle Associazioni continueranno anche durante l’estate presso il Parco e riprenderanno a settembre, nello stesso Circolo Didattico, con l’ulteriore proposta di un corso pratico sulla cucina mediterranea, salutare e gustosa, riservato agli alunni delle IV^ e V^, con un corso speciale di informatica per gli anziani , con un corso di lingua tedesca a partire dalle terze classi. Per i bambini più piccoli sarà attivato un corso di attività manuali , un corso di ginnastica artistica ed un corso per giocolieri. E, tutto questo si sta realizzando e si realizzerà, insieme con gli insegnanti e la dottoressa M. Luisa Lungo che sono sempre e comunque disponibili a proiettare la vita scolastica sul territorio e ad accogliere una marea di volontari capitanati dalla Sig. Maria Magliulo. E così come augura la dott.ssa M. Luisa : “ affinché ciascun NOSTRO alunno, VOSTRO FIGLIO, possa raggiungere il personale SUCCESSO oggi, domani, per tutta la vita”, anche io ed i volontari ci associamo, decisamente convinti che le “ persone “ più importanti sono i bambini che, con il loro entusiasmo ed i loro successi rendono meno fredde le nostre esistenze”.

23 febbraio 2010 0

Trovato con la “coca”, arrestato un 32enne di Arpino

Di redazione

Trovato in possesso di droga, i carabinieri della compagnia di Cassino (Fr) hanno tratto in arresto la scorsa notte Carlo Rea, 32 enne domiciliato ad Arpino, perché responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, nel corso di un controllo da parte dei Militari operanti, a seguito di perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di 10 dosi di cocaina e 7 dosi di eroina, per complessivi 16 grammi circa, sottoposto a sequestro. Ad espletate formalità di rito, l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Cassino.

23 febbraio 2010 0

Maltempo, ancora temporali al centro sud e sulla Sicilia

Di redazione

Dopo qualche ora di tregua, dalle prime ore di domani il passaggio sulla nostra penisola di veloci impulsi perturbati di origine atlantica tornerà a determinare condizioni di instabilità sul centro-sud e sulla Sicilia, in particolare sui settori tirrenici. Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di avverse condizioni meteorologiche che prolunga ed estende quello diramato nei giorni scorsi che prevede sulle regioni centro-meridionali e sulla Sicilia precipitazioni da sparse a diffuse, con temporali localmente di forte intensità e accompagnati da attività elettrica e da forti raffiche di vento. Il Dipartimento della Protezione civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.

23 febbraio 2010 0

Attività estrattive, i dettagli della proroga delle autorizzazioni in un incontro a Confindustria

Di redazione

Proroga dell’autorizzazione delle attività estrattive. Se ne parlerà mercoledì 24 febbraio, a partire dalle 16.00 presso gli uffici di Confindustria Frosinone a Cassino in via Cimarosa. La Legge Regionale 17/2004 disciplina la materia delle cave e delle torbiere e, all’art. 34, ha disposto la proroga delle autorizzazioni in scadenza per l’attività estrattive, per un periodo non superiore ai 5 anni. A tal proposito la norma vigente non consente ulteriori proroghe e, in assenza di modifiche, ciò comporterebbe la chiusura di numerose attività estrattive, con ripercussioni negative per l’attività imprenditoriale del nostro territorio e la conseguente perdita di occupazione. Un problema, questo, che rischia di esplodere a cominciare dalla fine del 2010, quando una nuova situazione di crisi potrebbe andare ad aggiungersi alle problematiche già esistenti sul territorio. E’ per questo motivo che Confindustria sta cercando di prevenire il problema promuovendo una serie di incontri sia a livello locale che nazionale. La Consulta Cave di Confindustria Lazio, oltre ad aver già avviato un serio dialogo con gli uffici regionali competenti, infatti, è intenzionata a presentare un parere legale che raccolga, inoltre, tutte le osservazioni degli imprenditori interessati. “L’argomento ovviamente tocca da vicino la provincia di Frosinone e soprattutto la zona del Cassinate dove l’economia è fortemente legata all’attività estrattiva. – dichiara Pietro Zola, Presidente della Sezione Prodotti da Costruzione – E’ per questo motivo che Confindustria Frosinone ha promosso questo incontro al fine di esaminare la situazione e le eventuali azioni da intraprendere. Confindustria Frosinone e la Sezione Prodotti da Costruzione si sta attivando per risolvere le problematiche del distretto del marmo e per il raggiungimento di un risultato soddisfacente per gli imprenditori del settore affinché possano uscire rafforzati da questo periodo di crisi” Interverranno all’incontro l’ingegner Nicola Martino e l’avvocato Giovanni Pallottino, esperti in materia, che illustreranno ai presenti tutti i dettagli della normativa.

23 febbraio 2010 0

“Piovono” lastroni di marmo all’interno del parcheggio multipiano

Di redazione

Cadono lastroni di marmo all’interno del parchegio multipiano di via Di Biasio a Cassino (Fr) di fronte la facoltà universitaria di ingegneria. La struttura è parte universitaria e parte del comune e il crollo è avveuto oggi pomeriggio alle 15 generando paura tra gli usufruitori del parcheggio ma senza causare danni a vetture o ferimenti. Sul posto i tecnicio stanno valutando il rischi che si possano verificare altri distacchi del marmo che ricopre la parete del multipiano.

23 febbraio 2010 0

Cinque chili e mezzo di hashish sequestrato dai carabinieri, 28enne in manette

Di redazione

Oltren cinque chili di droga sono stati sequestrati questa notte a Pontecorvo (Fr) dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Frosinone, in collaborazione con quelli del NORM della Compagnia di Pontecorvo. I militari hanno arrestato in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Emilio Mantova, 28 anni di Sora (Fr). Il giovane, fermato a bordo della propria autovettura Fiat Uno, a seguito di perquisizione personale e veicolare è stato trovato in possesso di 5,515 chili di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, suddivisa in 5 involucri, abilmente occultata all’interno del pannello laterale posteriore sinistro del veicolo. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Cassino, mentre la droga e l’autovettura è stata sottoposta a sequestro.

23 febbraio 2010 3

Regionali 2010 / La Destra di Storace interviene sulla posizione di Maurizio Russo

Di redazionecassino1

Da ‘La Destra di Storace’ riceviamo e pubblichiamo.

MAURIZIO RUSSO, UNO DEI TANTI “POLTRITICI” LOCALI.

I più lungimiranti ci hanno già redarguito con un cavernoso “Ve l’avevamo detto!”.  Noi incassiamo serenamente l’ennesimo tradimento consumato ai danni di una fiamma che, con immensa fatica e buona fede, stiamo cercando di tirar fuori da una vasca piena di fango, dov’è stata gettata per far spazio alla più becera e cinica “Poltritica”. Da tempo eravamo al corrente dei capricci del bizzarro Maurizio, che pochi mesi fa è entrato ne La Destra con la sola intenzione di collocare il suo nome in una casella istituzionale provinciale o regionale. Ovviamente abbiamo cercato di mediare, poiché un partito nuovo come il nostro deve impegnarsi per conservare le nuove adesioni in modo tale da poter crescere e svilupparsi. Nel tempo, però, tutto è risultato inutile, poiché l’arroganza nel chiedere esercitata dal “poltritico” cassinate ci ha convinto del fatto che lui fosse solo uno dei tanti solisti che cercano goffamente di fare terra bruciata intorno a se per far emergere la propria pochezza politica. Ricatti per la sua candidatura alle elezioni regionali e per appoggiare la candidatura del segretario provinciale: insomma tutto fuorché vera politica di destra sociale.  Il bello è che dopo di un comportamento così vergognoso Russo non si è posto neanche il problema di sostituire la sua foto del profilo Facebook, dove campeggia indegnamente il viso di Giorgio Almirante a cui ha addirittura dedicato la sezione de La Destra di Cassino, prima di coprire di sterco la sua memoria con un comportamento a dir poco ignobile. Già, perché il sig. Russo deve sapere che in tutta la sua vita Giorgio Almirante ha sempre ricordato ai militanti del Msi due concetti basilari: “siamo nati per seminare e non per raccogliere; siamo nati per dare e non per avere”. Due frasi che risuoneranno come violente spillate su una bamboletta voodoo fino all’ultimo giorno della misera vita di chi oggi, con vomitevole disinvoltura, elargisce il suo schifoso denaro addirittura ai ragazzini per convincerli a partecipare ai comizi. Dunque, prendiamo atto delle dichiarazioni di Maurizio Russo, gli auguriamo di ritagliarsi il suo spazio nella politica delle poltrone e degli incarichi, e facciamo solo una correzione alle sue dichiarazioni: non è lui che esce dal partito oggi, bensì è La Destra che lo ha già cacciato da oltre un mese.

Esecutivo Provinciale Frosinone

LA DESTRA

23 febbraio 2010 0

Il gruppo de “I Popolari per Cassino” contro il dissesto e la pericolosità delle strade cittadine

Di redazionecassino1

In data 21.01.2010 abbiamo depositato presso il Comune di Cassino con prot. n. 333510 una nostra proposta di istituire una Task Force per un servizio di pronto intervento per la manutenzione delle strade cittadine e periferiche. Molti cittadini di Cassino centro e delle zone periferiche ci hanno segnalato in più di diverse occasioni la pericolosità di veri e propri crateri stradali, e nonostante molti cittadini in maniera autonoma hanno contattato gli Uffici competenti, ancora oggi non si pone rimedio a questo vergognosa stato in cui versano molte arterie cittadine e periferiche. Ad oggi nonostante l’interrogazione che abbiamo presentato, non solo ai termini del regolamento comunale che impone chi di competenza una adeguata risposta nei 30 giorni stabiliti per Regolamento, non abbiamo ricevuto risposta scritta ma notiamo invece che i problemi legati alle buche e ai ripristini su manto stradale aumentano e chi di competenza non interviene in tempi celeri. Non si può sempre e solo dare la colpa al maltempo oppure alla società che fornisce l’asfalto. Sono oramai scuse che non reggono più. Allora che ci si affronti seriamente la questione e dinanzi ad una nostra proposta se ne discuta nelle sedi opportune. Nessuno dei consiglieri comunali di opposizione firmatari dell’interrogazione e della conseguente proposta intende fare polemica pretestuosa ma avvertiamo il dovere di essere propositivi dinanzi ad una tematica impellente e avvertita da molti cittadini di Cassino e delle zone periferiche e intendiamo sapere come l’Assessorato competente intende risolvere e affrontare con energia e determinazione necessaria tale situazione, e proponiamo al Dirigente preposto la possibilità di una organizzazione del settore rispondente ai canoni di efficacia ed efficienza. Non si può affrontare la cosa con superficialità e facendo dichiarazioni a mezzo stampa che rasentano dell’incredibile tra alcuni assessori comunali, in un tourbillon di competenze tra i vari assessorati e immobilismo politico e gestionale del settore competente. Ma come ebbe modo di affermare a mezzo stampa qualche consigliere comunale di maggioranza alcune settimane or sono, oramai al Comune si pensa solo alle candidature e a nessuno importa più dei problemi della Città. Abbiamo quindi ipotizzato nella nostra interrogazione la costituzione di dipendenti comunali organizzati in mini squadre di assistenti al territorio comunale cittadino e periferico assegnati quindi perennemente nelle varie zone (Cassino centro, S.Pasquale, S.Michele, S.Antonino, Selvotta, S.Bartolomeo, Caira, S.Angelo, Zona industriale, etc etc) per sviluppare un servizio di pronto intervento garantendo così interventi immediati sul manto stradale (e aggiungiamo, non solo stradale ma anche manutentivo) non appena di evidenziano le necessità. Non può un settore così delicato e vasto far solo riferimento alle segnalazioni dei cittadini che chiamano l’Assessorato per vedersi “rattoppato” un tratto di strada. Alcuni uffici comunali ci hanno poi segnalato come da qualche mese a questa parte sono cresciute le richieste di cittadini di Cassino che hanno presentato al Comune il rimborso della riparazione di ruote, copertoni e parti di carrozzeria delle proprie autovetture in quanto danneggiate dal fatto di capitare spesso all’interno di queste buche che con le piogge si ingrossano ancora di più. Altro punto dolente viene invece rappresentato dai ripristini su strada derivati dalle società dei servizi (Enel, Telecom, Gas, Acqua) che il più delle volte viene eseguito senza attenersi al Regolamento Comunale per gli attraversamenti stradali e anche in questi casi le autovetture dei cittadini sono alle prese con sollecitazioni che rischiano anche il danneggiamento della propria autovettura. Non intendiamo entrare nella polemica apertasi tra la stessa maggioranza su a chi compete acquistare o meno l’asfalto ma che si affrontino i problemi dei cittadini di Cassino senza divisioni in serie A e in serie B.

Anna Teresa Formisano – Marino Fardelli – Alessandro Varone – Vincenzo Vittorelli – Attilio Perna – Emilio Iannetta – Orazio Picano