Camionista terribile, minaccia di dar fuoco ai camion concorrenti per guadagnare… fette di mercato

19 febbraio 2010 0 Di redazione

Un camionista terribile quello arrestato questa mattina dai carabinieri di Ceprano (Fr). L’uomo, Vittorio Palma, 49 anni di Giuliano in Campania, dipendente di una società di trasporti con sede a Villaricca (Na) minacciava di dar fuoco ai camion dei concorrenti della sua azienda se non avessero rinunciato al lavoro. Con questo sistema era riuscito a fare della ditta per cui lavora, la leader sul mercato del trasporto su gomma. Secondo gli investigatori coordinati dal capitano Pierfrancesco Di Carlo comandate della compagnia di Pontecorvo, il 49enne è stato arrestato con l’accusa di “illecita concorrenza mediante violenza o minaccia” ed “estorsione”. I militari hanno accertato che il Palma aveva minacciato più volte camionisti di altre società e proprietari delle stessa società di incendiarne i mezzi e di picchiare gli autisti, portando come esempio, analoghi episodi, già provocati in danno di dipendenti e mezzi di società di trasporto con sede a Latina e Fondi (Lt), che con violenza erano stati costretti a cedere alle richieste del Palma. L’uomo aveva così determinato, con la propria condotta, la cessazione di rapporti contrattuali a vantaggio della propria società, imponendosi come soggetto unico del mercato nei confronti delle attività economiche già clienti delle società estromesse. Lo schema criminale, sistematicamente seguito, prevedeva che le minacce fossero dapprima dirette alle società concorrenti nel trasporto merci su strada e poi concentrate sulle ditte che, necessitando del servizio di trasporto delle proprie merci, erano costrette a rivolgersi alla società del Palma, a questo punto monopolista assoluto. Le indagini sono iniziate in seguito ad una denuncia fatta da una società di autotrasporti ciociara ma tra le vittime del camionista arrestato c’erano anche altre ditte della provincia di Frosinone, di Napoli e di Brescia.