Chiusura di night e denunce per guida in stato di ebbrezza nei controlli dell’Arma

22 febbraio 2010 0 Di redazione

Fine settimana all’insegna dei controlli dei Carabinieri su tutto il territorio lancianese. Numerose le denunce dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle stazioni limitrofe comandati dal capitano Geremia Lugibello. A Castel Frentano i militari hanno denunciato c.a. 24enne di Lanciano perchè sorprso a guidare con la patente revocata per precedenti infrazioni al codice della Strada; gli stessi militari hanno denunciato anche G.V. 65enne di Sant’Eusanio dfel Sangro per omessa custodia di armi. Aveva smarrito un fucile alcuni anni fa senza farne denuncia.
Nello stesso centro veniva sorpreso alla guida di veicolo in stato di ebbrezza L.C. 34enne di Lanciano; si è rifiutato di sottoposri all’esame dell’etilometro ed è scattata la denuncia per il rifiuto all’accertamento.
A Casoli i militari hanno denunciato S.L. 45enne del luogo per maltrattamenti in famiglia; l’uomo, sotto l’effetto di alcool malmenava e minacciava sia la moglie che la figlia. Ora è stato denunciato, se dovesse perserverare nel suo comportamento scatterà l’arresto. Sempre i carabinieri di Casoli hanno chiuso il night club “La Sirenetta” di Selva d’Altino perchè operava senza la licenza del Sindaco per i pubblici spettacoli. E’ scattata anche la sanzione amministrativa nei confronti del legale responsabile.
A Lama dei Peligni i militari hanno denunciato C.F. 35enne di Lesina (FG) per spendita di banconota falsa. In un esercizio del centro montano aveva consegnato una banconota da 100 euro falsa. Ora dovrà rispodnere del reato di spendita di banconote contraffatte.
I carabinieri di Palombaro in due circostanza hanno denunciato L.M. 19enne di fara San Martino pèerchè non veniva trovato presso la sua abitazione nonostante l’obbligo del Giudice di Lanciano che gli imponeva la permanenza in casa dalle dieci di sera sino alle sette della mattina successiva. Dovrà rispondere di violazione degli obblighi del Giudice.