Occhiate alla fidanzata del capo, 17enne accerchiato da 30 “bravi”

4 febbraio 2010 0 Di redazione

Uno sguardo di troppo, forse una avance vera o presunta ad una ragazzina di Lanciano (Ch) fatta da un coetaneo ha causato le ire del fidanzato di lei. I protagonisti della vicenda sono tutti adolescenti e, considerando che nessuno si è fatto male, fa per fortuna sorridere. A sorridere però, certamente, non è stato il 17enne che sabato pomeriggio, mentre giocava nella villa comunale con pochissimi amici, si è trovato circondato da una trentina di suoi coetanei ben intenzionati a “vendicare” l’affronto subito dal loro amico. Il giovane circondato, infatti, era accusato da una ragazzina, fidanzata del mandante della spedizione punitiva, di averla fatta oggetto di attenzioni. Per questo, il vendicativo fidanzato, avrebbe mandato, come fossero “Bravi” di altri tempi, una squadra punitiva. Alla fine, grazie anche alla mediazione di altri giovani, il tutto si è concluso con qualche grossa parola, qualche spintone e, forse, uno schiaffo. I genitori del 17enne “avvertito”, venendo a conoscenza dell’accaduto, hanno deciso di informare in modo precauzionale le forze dell’ordine. Insomma, occhio alle… occhiate, a Lanciano si rischia grosso.
Er. Amedei