La Consulta dei Sindaci boccia l’impianto di smaltimento di lastre di eternit di Villa Santa Lucia

16 febbraio 2010 0 Di redazionecassino1

Convocata dal presidente Bruno Vincenzo Scittarelli, si è tenuta l’assemblea della Consulta dei Sindaci del Lazio Meridionale per discutere e deliberare sulla vicenda legata alla realizzazione di un impianto di smaltimento di lastre in eternit nel comune di Villa S. Lucia, nella frazione Case Iacone. Diciannove i sindaci del territorio presenti alla Sala Restagno, oltre alle associazioni ambientaliste ed il comitato No Amianto, presieduto da Clementina D’Aguanno. “Considerata la delicatezza – si legge nel documento stilato – dei problemi in discussione che riguardano il futuro delle popolazioni non solo del territorio di Villa Santa Lucia e delle inesattezze contenute nei documenti prodotti dalla società proponente l’impianto da realizzare, i Sindaci,  ritengono la realizzazione di un impianto per il trattamento di rifiuti speciali pericolosi, incompatibile con il ruolo assegnato a quella parte di territorio”. “Nel Piano Regolatore adottato dal Cosilam – si legge ancora nel documento – la zona viene specificamente destinata ad attività produttive e non a probabili discariche di materiali altamente pericolosi”. Occorre anche considerare, che proprio la zona in questione annovera la presenza delle migliaia di persone addette agli opifici, che per la natura del territorio sono presenti numerose sorgenti d’acqua ed uno scarso  ricambio d’aria, tanto che il superamento dei limiti massimi delle polveri sottili nell’aria è già frequente e superiore alle norme di legge e di altri territori. Dati statistici relativi alla popolazione della zona, inoltre sottolinea la Consulta, evidenziano una situazione epidemiologica particolarmente critica in merito a malattie direttamente connesse al degrado ambientale.    La Consulta dei Sindaci chiede, quindi, a tutti gli organi competenti di annullare le procedure di autorizzazione in corso, alla Provincia di Frosinone e alla Regione Lazio di  procedere ad una approfondita valutazione del progetto, di tutti gli atti prodotti dal comitato “No amianto”, dal Comune di Villa S. Lucia e della posizione espressa dalla Consulta dei Sindaci, al fine di escludere in maniera inequivocabile ogni possibilità di  realizzazione di un impianto che non è compatibile sotto ogni profilo con il destino di questo territorio. Su proposta del presidente Scittarelli è stato anche approvato all’unanimità un ordine del giorno che sarà votato anche dalle singole amministrazioni comunali. L’assemblea, infine, ha anche votato all’unanimità un ordine del giorno contro la realizzazione di una discarica a servizio della cartiera Reno de medici di Villa S. Lucia.

F. Pensabene