La sosta selvaggia di “illustri” cittadini “graziati” ingabbiano la città

12 febbraio 2010 1 Di redazione

Una città, Cassino (Fr), che stamattina sembrava prigioniera della sosta selvaggia. Piazza De Gasperi e Piazza Labriola erano labirinti senza uscita a causa di auto lasciate in sosta in punti che ostruivano il normale flusso del traffico. Ma non solo. Presi d’assalto anche i parcheggi riservati ai disabili, occupati, ovviamente da chi disabile non era. Per questo le forze dell’ordine si sono attivate e con carroattrezzi, hanno iniziato la rimozione. Erano oltre 30 le auto parcheggiate selvaggiamente ma, il passaparola della notizia che le vetture stavano per essere rimosse si è diffuso con il tam tam. Sono iniziati quindi ad arrivare avvocati, dipendenti del tribunale e della procura, ma anche personale delle forze dell’ordine. “Sono sei anni che parcheggio su questo marciapiedi e nessuno mi ha mai detto nulla” avrebbe riferito un uomo a cui si minacciva di portar via la Golf. Alla fine le auto portate via sono state molte meno di quelle che dovevano essere, ma tra queste non sono scampate quelle di alcuni attivisti politici.
Er. Amedei