Rapinatori scatenati contro la Banca Popolare Adriatica, rapinate due filiali

6 febbraio 2010 0 Di redazione

La banca popolare Adriatica, ieri mattina, ha subito due rapine di altrettante filiali. La prima è avvenuta alle 9.30 in via Tiburtina a Pescara dove un uomo, incappucciato e armato di coltello da cucina, è entrato negli uffici e, nello scavalcare la cassa per raggiungere il dipendente, lo ha ferito al palmo di una mano. Ha quindi arraffato alcune migliaia di euro ed è fuggito. Stessa dinamica a San Salvo (Ch) nella filiale dello stesso istituto di credito. In questo caso, ad agire sono stati due uomini incappucciati e disarmati che avrebbero minacciato di percosse l’unico dipendente presente in filaile se non avesse consegnato loro l’intero contenuto della cassa. Sono quindi fuggiti con un bottino di 5mila euro. In entrambi i casi indagano i carabinieri.