Regionali 2010 / Intervento Mario Abbruzzese su aeroporto Frosinone

17 febbraio 2010 0 Di redazionecassino1

“Il collegamento aereo rappresenta l’anello mancante nella catena dei trasporti in Provincia di Frosinone, ed è per questo che sono totalmente favorevole alla sua realizzazione. Sono convinto che sia un’opera strategica e fondamentale per lo sviluppo di tutto il territorio; al di là delle polemiche di questi giorni, e dell’inchiesta giudiziaria aperta dalla Procura di Firenze, che ha tenuto sotto la lente di ingrandimento alcuni personaggi interessati al mega-progetto”. Questo il commento del consigliere provinciale Mario Abbruzzese, in questi giorni impegnato nella campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio regionale del Lazio. “Sarebbe assurdo non considerare l’aeroporto a Frosinone un’opportunità da concretizzare per la nostra Provincia, anche perché, secondo i dati ufficiali dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, il flusso di passeggeri è in crescita costante, e non può essere supportato solo dagli scali di Roma e Napoli, tanto che la stessa Enac ha già imposto una riduzione dei voli. Non dimentichiamo – ha continuato Mario Abbruzzese – che l’aeroporto a Frosinone andrebbe a soddisferebbe la domanda di trasporto, non solo per il frusinate, ma anche per altre sei province limitrofe”. Ma il consigliere provinciale Abbruzzese fa anche un’altra considerazione sull’opportunità di creare nuova occupazione. “Un sicuro ritorno occupazionale – ha continuato l’esponente del Popolo della Libertà – la realizzazione dell’opera, potrebbe portare all’incirca tremila nuovi posti di lavoro e ad altri mille e cinquecento che verrebbero dall’indotto. La nostra Provincia sta affrontando un momento di grande crisi economica ed occupazionale e non ci possiamo permettere di mandare all’aria un progetto che potrebbe dare una grande boccata d’ossigeno alle nostre famiglie. Ma questo avverrà – ha concluso Abbruzzese – solo se si farà una seria programmazione politica, in grado di attirare in zona nuovi investitori. L’aeroporto di Frosinone, insieme al potenziamento della rete stradale esistente e all’istituzione di una fermata Tav, potrebbe farci fare quel salto di qualità che imprese, lavoratori e famiglie aspettano da anni”.