Regionali 2010 / Mario Abbruzzese ha inaugurato il comitato elettorale a Pofi

21 febbraio 2010 1 Di admin

Anche Pofi ha risposto in maniera egregia alla candidatura di Mario Abbruzzese, esponente politico del Popolo della Libertà, in lizza per il rinnovo del Consiglio regionale del Lazio. Alle 18.30 di venerdì 19 febbraio scorso, i sostenitori di Abbruzzese hanno inaugurato il comitato elettorale nella piazza centrale del Comune ciociaro. La sede politica di Pofi si chiamerà “Fare insieme”, come il “liet motiv” scelto dal candidato del Pdl per la sua campagna elettorale che sta toccando tutti e 91 i Comuni della Provincia di Frosinone. Tantissime le persone che hanno partecipato all’evento politico. Il taglio del nastro, all’ingresso dei nuovi locali di piazza Vittorio Emanuele, è avvenuto alla presenza di Mario Abbruzzese e del coordinatore della campagna elettorale, Tommaso Ciccone, esponente locale del centrodestra, che sta lavorando alacremente per sostenere la candidatura nei Comuni di Pofi, Ceprano e Castro dei Volsci. “Abbruzzese è l’unico politico della nostra zona ad avere le carte in regola per ricoprire un importante incarico come quello di consigliere regionale”, ha detto Tommaso Ciccone, nel suo discorso inaugurale del comitato elettorale di Pofi. “Conosce bene il nostro territorio – ha sottolineato – e sa bene come muoversi per portare ricchezza nella nostra terra. A Mario Abbruzzese va tutto il nostro sostegno, perché lo reputiamo un politico valido e capace, che nella sua esperienza amministrativa ha sempre dimostrato di essere umano e vicino alle reali esigenze dei cittadini”. L’attestato di stima e fiducia dato dall’esponente locale del Popolo della Libertà è solo l’ultimo, ma solo in ordine di tempo, che in queste settimane il candidato Abruzzese ha raccolto nel suo serrato tour elettorale. “Il nostro impegno, una volta in Regione – ha detto Mario Abbruzzese ai tanti cittadini presenti all’inaugurazione della sede di Pofi – sarà quello di destinare più fondi possibili per la creazione di infrastrutture, per rendere anche questo territorio di nuovo appetibile agli investitori. La mia candidatura politica – ha continuato il candidato del Popolo della Libertà – è protesa verso una società migliore, fondata sul lavoro, sul merito e sulle capacità che ciascuno di ha e deve mettere in pratica. Il tutto con il chiaro intento di sfruttare al massimo ogni opportunità, senza distinzione sociale, e soprattutto all’insegna del “fare”, per restituire nuova dinamicità alla nostra Provincia e ai suoi abitanti”.