Si era costruito a casa un ufficio anagrafe clandestino

26 febbraio 2010 0 Di redazione

Si era costruito a casa una sorta di ufficio anagrafe personale con decine di documenti in bianco pronti per dare una identità nuova a chi ne avesse bisogno. Per questo oggi, a Napoli, i carabinieri del NORM della Compagnia di Pontecorvo, comandati dal tenente Vincenza Sannino e dal capitano Pierfrancesco Di Carlo, in collaborazione con quelli della Stazione di Napoli Borgoloreto, hanno tratto in arresto nella flagranza di reato di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, ricettazione e falsità materiale, Giovanni De Fabbio, 50 anni. Lo stesso, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, nel corso della perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di numerosissime carte d’identità, patenti di guida, documenti in bianco o sprovvisti di foto, timbri del comune di Napoli nonché uno scanner, duplicatori di schede e personal computer contenenti programmi idonei alla falsificazione di tali documenti.
L’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Poggioreale.