Slavina assassina sul Gran Sasso. Due morti e un ferito

1 febbraio 2010 0 Di redazione

Tragedia della montagna, ieri mattina sul Gran Sasso d’Italia a Campo Iperatore, nel comuine di Roccaraso (Aq). In tre erano giunti da Roma con l’intenzione di effettuare una escursione a quota 2400 metri. Le condizioni meteorologiche impervie non hanno consigliato loro di rinunciare. A nulla sono valsi i consigli degli esperti. I tre si sono comunque incamminati nonostante la temperatura fosse di undici gradi sotto zero, nonostante la nebbia e nonostante la neve fosse troppo fresca. Secondo la ricostruzione fatta, una slavina di circa 200 metri li ha travolti. Francesca Laera, 35 anni architetto di Roma, Franco Mataloni, 48 anni impegato romano, ono stati trasscinati e seppelliti da alcuni metri di neve. I loro corpi sono stati recuperati esanimi. Antonio Leone, trascinato dalla slavina è rimasto in suoperfice e si è salvato. Una tragedia che sarebeb stata evitata solo con la prudenza.