Giorno: 4 marzo 2010

4 marzo 2010 0

Anziana scippata, tre 15enni la trascinano per alcuni metri

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Tre scippatori giovanissimi, nel tardo pomeriggio di oggi, hanno preso di mira una donna di 73 anni strappandole la borsetta e trascinandola per alcuni metri sull’asfalto. L’episodio è avvenuto poco dopo le 19 nei pressi della nascosta via Pietro Bembo. Tre ragazzini dell’età di 15 anni circa devono aver seguito l’anziana fino al momento in cui la donna ha imboccato la strada nascosta. A quel punto si sono avventati sulla borsetta con la ferma intenzione di strappargliela. La donna però si è aggrappata alla sua proprità con tutte le forze e ha pagato il gesto di disperazione finendo sull’asfalto e trascinata per alcuni metri. Poi ha dovuto cedere e i tre si sono dileguati con la borsa prima che le urla dell’anziana attirassero le attenzioni dei passanti. Sul posto si sono portate le pattuglie delle forze dell’ordine e una ambulanza che ha dovuto trasportare in ospedale la donna per medicarla. Er. Amedei

4 marzo 2010 0

Immagini del ladro, la Procura le diffonde per rintracciarlo

Di admin

La Procura della Reppublica di Cassino ha diffuso agli organi di informazione alcune immagini di quest’uomo che sarebbe il presunto autore di una serie di furti messi a segno nelle strutture medico-ospedaliere e in diverse banche del territorio. Chiunque abbia visto o riconosca l’uomo ritratto nella foto è pregato di contattare le forze dell’ordine.

4 marzo 2010 0

Puntatori laser, sequestri e denunce da parte della polizia

Di redazione

Ben 64 puntatori laser di produzione cinese la cui vendita è illegale su territorio nazionale sono stati sequestrati oggi nel corso di un controllo a vasto raggio sull’intero territorio provinciale effettuato dagli uomini della questura di Frosinone. Hanno partecipato tutti i commissariati della provincia controllando tutti i possibili rivenditori degli strumenti prodotti principalmente in Cina. In tutto sono stati sequestrati 64 puntatori sprovvisti di marchi Ce e denunciati 3 commercianti, due a Frosinone e uno a Cassino. Gli apparecchi sequestrati sono del tipo di quelli che infastidiscono gli aerei in fase di decollo o di atterraggio, oppure dello stesso tipo che creano disagio negli stadi.

4 marzo 2010 0

Abuso sessuale su due ragazzine, 22enne condannato a cinque anni

Di redazione

Ha violentato due ragazzine e la Corte di Appello di Roma lo ha condannato a cinque anni di reclusione. Il 22enne in questione, residente a Isola del Liri (Fr) già dal febbraio 2008 era agli arresti domiciliari per fatti accaduti precedentemente al luglio 2007. Il giovane, con la scusa di offrire un gelato ad una ragazza maggiorenne, l’accompagnò invece in un casolare a Fontechiari (Fr). Lì tentò di avere un rapporto sessuale con lei che, invece, lo rifiutava. Per convincerla, le confessò di aver adottato lo stesso sistema con una ragazza minorenne riuscendo nell’intento di avere l’amplesso. La ragazza maggiorenne però riuscì a divincolarsi e a raccontare tutto alle forze dell’ordine che indagarono, non solo sul tentativo di stupro, ma verificando anche quello riuscito ai danni della minorenne. Per questo, a conclusione delle indagini, il giovane venne colpito da un’ordine di custodia cautelare in carcere trasformato poi in arresti domiciliari. Nel frattempo si è concluso in questi giorni anche il secondo grado di giudizio che ha visto il 22enen condannato a cinque anni di reclusione. Oggi, su ordine dello stesso tribunale di Appello, l’accusato di stupro è tornato in carcere a Cassino accompagnato dai carabinieri di Sora al comando del capitano Luca Cesaro.

4 marzo 2010 1

Insegue i ladri, si aggrappa alla refurtiva e viene trascinata con l’auto

Di redazione

Scappano con l’auto e trascinano la negoziante derubata per alcuni metri. Un furto che avrebbe potuto avere effetti tragici quello messo a segne in un negozio di abbigliamento di Agnone (Is) da una coppia della provincia di Chieti. Quello che poteva sembrare un normale shopping da parte di una coppia 29enne, un uomo ed una donna, si è trasformato in un incubo per i titolari del negozio. La coppia è entrata nell’attività commerciale quasi ad orario di chiusura e ha sottratto un maglione dandosi a repentina fuga a bordo dell’autovettura in sosta all’esterno. La moglie del titolare del negozio ha rincorso i ladri nel tentativo di bloccarli ed è rimasta aggrappata al maglione mentre l’auto è partita. Quindi è stata trascinata per alcuni metri dal veicolo che si è allontanato verso la periferia, facendo così rovinare a terra la 27enne. Il grave gesto è stato subito segnalato ai carabinieri, che raccolte le prime informazioni, hanno identificato i due ladri poco dopo in un centro all’Agnonese mentre tentavano di rientrare a Chieti recuperando il capo di abbigliamento e denunciando la coppia per rapina. La donna ha riportato, per fortuna, solo lievi lesioni.

4 marzo 2010 0

“L’Impero” di Gigi Di Fiore presentato dall’associazione docenti europei Asdoe

Di redazione

Venerdì 5 marzo alle ore 10.30 l’associazione docenti europei ASDOE, presso la biblioteca comunale “Malatesta” di Cassino, nell’ambito del progetto “Legalità e solidarietà” presenterà il Libro di Gigi Di Fiore “L’Impero”. Dopo i saluti del presidente dell’ASDOE prof. Antonio Riccardi interverranno il sostituto procuratore della Repubblica dott. Paolo Andrea Taviano e l’autore del libro Gigi Di Fiore attualmente cronista del Mattino di Napoli, moderatrice sare0 la vicepresidente dell’ASDOE prof.ssa Gabriella Latempa. L’ASDOE (Associazione Docenti Europei), convinta di dover contribuire all’educazione dei giovani alla legalità e alla solidarietà, nonché alla conoscenza della realtà territoriale dopo il progetto “Leggiamo Gomorra” ha organizzato la resentazione del libro di Gigi Di Fiore giornalista del “Mattino” di Napoli, già redattore al “Giornale” di Indro Montanelli e vincitore, nel 2001, del premio “Saint Vincent” per il giornalismo.

4 marzo 2010 0

Cassino Calcio / Partitella del giovedi con Pellegrini nuovamente alla guida

Di redazione

Partitella del giovedì, sul terreno del “Salveti” per la compagine di mister Pellegrino. Il tecnico ha diretto l’incontro tra la prima squadra e gli Allievi Regionali dell’allenatore Pittiglio. In attesa di un responso definitivo circa le condizioni dei difensori Sfanò e Cafiero, è sicura l’assenza al “Presti” di Gela dello squalificato Stefano Bianciardi. Nel galoppo contro la squadra giovanile Maurizio Pellegrino ha provato uomini e schemi in vista della difficile partita tra gli azzurri ed i siciliani. Già nelle prossime ore, a causa di ovvie necessità legate al trasporto aereo, il tecnico diramerà l’elenco dei convocati. Il programma, diramato dal dirigente accompagnatore Pescosolido, prevede la partenza per Catania Fontanarossa nella prima mattinata di sabato (intorno alle ore 9). La squadra tornerà in continente, sempre con un volo di linea, domenica in tarda serata.

4 marzo 2010 0

“Beccato” con 1,3 chili di marijuana, condannato due anni e otto mesi

Di redazione

Era stato arrestato da una task force dell’Arma del Nucleo Operativo della Compagnia di Venafro (Is), della Stazione di Colli al Volturno e di unità del Nucleo Cinofili Antidroga di Chieti, la mattina del 10 gennaio scorso allorchè nella propria abitazione i militari rinvenivano “marjhuana” pronta per lo smercio accuratamente conservata in oltre una dozzina di contenitori di vetro per un totale complessivo di un chilo e trecento grammi, unitamente a bilancino di precisione ed altro materiale per il confezionamento. Dopo una prima udienza tenutasi presso il palazzo di Giustizia Pentro l’11 febbraio scorso, questa mattina si è tenuto presso il Tribunale di Isernia il giudizio con rito abbreviato scelto dall’interessato, al termine del quale è stato condannato alla pena di anni 2 e mesi 8 di reclusione da scontare al regime di detenzione domiciliare ed Euro 12.000 di multa.

4 marzo 2010 0

Un coordinamento di ambientalisti contro i veleni di ogni territorio

Di redazione

La questione dell’amianto di Villa Santa Lucia è un tema che tocca da vicino, direttamente centinaia di persone, miglia secondo gli ambientalisti dell’associazione ambientalista Vas che chiede a tutte le associazioni del basso Lazio di costituirsi in un coordinamento unico rimarcando un concetto: “i veleni di Villa S. Lucia, come quelli di altri territori, sono i veleni di tutti”. Lo si legge in in nota stampa diffusa dall’associazione ambientalista Vas e firmata dal Vicepresidente Simona Capogna “L’amianto è una sostanza molto pericolosa: l’inalazione di una sola fibra è in grado di scatenare malattie mortali (asbestosi, mesotelioma, cancro ai polmoni, tumori al tratto gastrointestinale e della laringe). Il suo smaltimento dovrebbe avvenire, quindi, rispettando tutti gli accorgimenti possibili per evitare danni ai cittadini e agli ecosistemi. Ci sembra paradossale allora, che un’azienda per lo smaltimento dell’amianto (la ormai famosa Progetto Immobiliare srl) possa ottenere le necessarie autorizzazioni per la realizzazione, a Villa S. Lucia, di un impianto sperimentale (i dati sul suo funzionamento sono più ipotetici che reali) approssimativo (mancano elementi importanti per la valutazione di impatto ambientale), senza un piano credibile per la gestione delle emergenze (allagamento, incendio, incidenti nella fese di trasporto). La suddetta azienda, con sede a Correggio, ha ritenuto opportuno non collocare l’impianto presso la Regione Emilia Romagna (che pure ha finanziato le ricerche sperimentali dello smaltimento), ma di spostarlo nel Lazio, in una zona già gravemente gravata da emissioni inquinanti altamente pericolose per la salute. In realtà, l’azienda si è vista negare, ad Ostellato (FE), le autorizzazioni per la costruzione di un impianto di 15.000 tonnellate l’anno (i cittadini e le autorità competenti hanno convenuto che si trattava di un progetto eccessivamente rischioso) e ha pensato bene di “riprovarci” a Villa. S. Lucia quadruplicando la posta in gioco e, quindi, gli eventuali profitti (il progetto presentato prevede lo smaltimento di 60.000 tonnellate di amianto l’anno). Questa volta, vista la precedente esperienza, senza coinvolgere la cittadinanza e quindi contravvenendo alla normativa vigente in materia di valutazione di impatto ambientale. L’associazione ambientalista Verdi Ambiente e Società (VAS), già presente sul territorio (Cassino e S. Giorgio), si mobilita al fianco del Comitato Villa No Amianto per sensibilizzare le autorità competenti, affinché non si compia l’ennesimo scempio del territorio. Richiede, inoltre, a tutti i cittadini della Provincia di Frosinone (che saranno direttamente toccati dalle emissioni di particolato e dalla potenziale contaminazione di fibre di amianto) un coinvolgimento attivo a tutte le iniziative di mobilitazione che saranno organizzate. Chiede soprattutto a tutte le realtà presenti nel territorio provinciale che in passato si sono battute contro le discariche e il termovalorizzatore di San Vittore di riunirsi in un coordinamento provinciale ora che anche il basso Lazio, sta raggiungendo come presenza di veleni, la Valle del Sacco”.

4 marzo 2010 0

“Una zingara a Notre Dame”, spettacolo e solidarietà per rilanciare il teatro Manzoni

Di redazione

E’ stata presentata questa mattina il musical “Una zingara a Notre Dame”, che si terrà sabato 6 marzo alle ore 21.00 al Teatro Manzoni di Cassino. Lo spettacolo è patrocinato dalla Provincia di Frosinone e dal Comune di Cassino ed è organizzato dalla compagnia teatrale Musical Art e dall’associazione Ma.Vi. Eventi. La conferenza è stata introdotta da uno degli organizzatori, Maurizio Simonelli, che ha spiegato la genesi dello spettacolo e lo spirito della compagnia che, pur essendo una compagnia amatoriale, ha raggiunto risultati eccezionali ed è riuscita a mettere in scena uno spettacolo di altissimo livello. Sulla stessa linea Paolo Fiorillo, uno dei principali ideatori e organizzatori dello spettacolo, che, con passione, è riuscito a portare avanti uno spettacolo ambizioso e che certamente riscuoterà un grande successo di pubblico. Fiorillo ha spiegato anche l’idea di unire il progetto del musical a un’iniziativa di beneficienza come quella che permetterà a questo spettacolo di sostenere la Casa della Carità di Cassino. L’Assessore alla Cultura del comune di Cassino Beniamino Papa ha sottolineato l’impegno personale e dell’Amministrazione Comunale a favore dei giovani. Il Comune di Cassino sta lavorando per il rilancio del Teatro Manzoni, e anche questo spettacolo, che unisce arte e beneficienza, segna un’importante tappa in questa direzione che vuole puntare alla promozione di una struttura che dà lustro alla nostra città. In conclusione, un saluto anche da Fabio Alescio che, con la sua Società Nuove Strategie, sta gestendo il Teatro Manzoni. Anche lui ha sottolineato l’importanza di uno spettacolo che veda coinvolti i giovani: si tratta di un tassello essenziale nella rinascita di un teatro cittadino che deve prevedere non solo spazi per le compagnie professionali, ma anche spazi per le compagnie amatoriali.

Cast Sul palcoscenico si esibiranno 7 cantanti attori, 17 danzatori e 3 acrobati. Il cast è composto da musicisti e cantanti provenienti dal cassinate che vantano una notevole esperienza nell’ambito della scena musicale locale e che hanno avuto modo di esibirsi anche in manifestazioni nazionali (Accademia di San Remo, Arezzo Wave, Bologna Music Festival, Atina Jazz) e da danzatori e acrobati che hanno lavorato all’interno di importanti realtà del mondo dello spettacolo.

Il Cast: Esmeralda: Daniela Di Ponio Quasimodo: Pasquale di Ruzza Frollo: Paolo Fiorillo Gringoire: Giovanni Covato Febo: Daniele Nicolò Clopin: Mauro Carducci Fiordaliso: Tiziana Stavole

La regia è affidata a Chiara Gaudino, giovane artista attiva da diversi anni anche nel ruolo di attrice. Le coreografie sono curate da Erminia Veglia e Giovanni Scura, danzatori, coreografi e insegnanti attivi da diversi anni in Italia in teatro e in televisione. La gestione del video e delle luci e il coordinamento tecnico sono affidati a Fabio PACITTI, la cui indiscussa professionalità ha contribuito al successo di numerosi spettacoli teatrali, manifestazioni e concerti. L’organizzazione generale è di Maurizio Simonelli, il quale attraverso radio, televisione e organizzazione di eventi accompagna da oltre 20 anni la crescita culturale locale.

Il musical In questo genere ogni particolare risulta indispensabile per la riuscita dello spettacolo, dai costumi dalla scenografia includendo regia, coreografie e luci senza dimenticare gli attori (o meglio, performers) che devono essere in grado di comunicare emozioni ricorrendo, spesso contemporaneamente, a discipline come la recitazione, la danza e il canto. Una zingara a Notre Dame è un musical ispirato a Notre Dame de Paris, capolavoro di Victor Hugo del 1831, affresco della Parigi medievale e della sua cattedrale gotica. La compenetrazione di sublime e grottesco e la mescolanza di stili e registri presenti nell’opera dell’autore francese vengono esaltati dalla musica, dalle coreografie e dalla scenografia. Il palco viene utilizzato nelle sue tre dimensioni ed il trucco e i costumi di scena del cast caratterizzano perfettamente ogni personaggio.