Giorno: 22 marzo 2010

22 marzo 2010 0

Rapina in casa, abruzzese ucciso in Venezuela

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Tommaso Di Zio, 44 anni originario di Ortona (Ch) è rimasto ucciso in Venezuela dove viveva da anni e gestiva l’azienda di Famiglia. L’uomo sarebbe morto a causa di colpi di pistola esplosi durante una rapina nella sua abitazione. Era residente iun una regione a circa 700 chilometri da Caracas e già nel 2002, uno dei figli venne rapito e liberato solo dopo 40 giorni.

22 marzo 2010 0

Regionali 2010 / Abbruzzese ha incontrato i cittadini di Fontana Liri

Di redazione

Continua il tour elettorale di Mario Abbruzzese, che domenica sera, poco dopo le 20 e 30, all’interno del ristorante “Poggio Antico” di Fontana Liri, ha incontrato un folto gruppo di sostenitori, amici e simpatizzanti del Popolo della Libertà, provenienti dal comune fluviale e dai centri limitrofi. All’appuntamento politico hanno partecipato, fra gli altri, l’assessore ai Servizi sociali di Fontana Liri, Giuseppe Battista, e l’ex primo cittadino di Arpino, Saverio Zarrelli, due fra i massimi sostenitori del candidato Abbruzzese in zona. Nel corso dell’ennesima tappa del giro elettorale “Fare insieme”, che sta portando il candidato del Pdl al Consiglio regionale del Lazio in giro per i 91 Comuni della Provincia, vi erano oltre centocinquanta cittadini che hanno assistito con grande attenzione al discorso di Abbruzzese. L’esponente del centrodestra ha parlato delle linee guida del suo programma, incentrato su quattro punti fondamentali: sviluppo, infrastrutture, sanità e nuova occupazione. Ad introdurre il candidato pidiellino ai presenti ci ha pensato lo stesso assessore Battista. “Abbruzzese è l’unico candidato della nostra zona ad avere le carte in regola per diventare consigliere alla Regione Lazio – ha sottolineato l’amministratore locale -. Ormai tutti sanno che Mario conosce a fondo il territorio e sa muoversi bene per portare ricchezza nella nostra terra. Noi lo sosterremo con grande forza ed entusiasmo”. Alle parole dell’assessore di Fontana Liri hanno fatto eco quelle dell’ex sindaco Zarrelli, che ha ricordato: “Mario è stato l’unico candidato alle regionali che in questi giorni, più volte, ha incontrato i cittadini del nostro territorio. E’ per questo che vi chiedo – è stato l’appello lanciato – di scrivere sulla scheda Abbruzzese”. “Una volta eletto in Regione – ha affermato il candidato del Pdl – mi impegnerò per far ripartire l’economia di questo territorio, importante realtà economica della nostra Provincia. Bisogna sostenere un grande progetto di modernizzazione delle infrastrutture, in primo luogo quelle materiali, per migliorare innanzitutto la mobilità di persone e merci. La politica deve assolutamente occuparsi delle necessità e delle problematiche dei cittadini, degli imprenditori, dei commercianti e degli artigiani di tutta la zona. Per fare questo c’è bisogno di uomini che sappiano cosa significhi “fare”, mettendosi quotidianamente al servizio della propria gente”.

22 marzo 2010 0

Terremoto / Sei scosse di lieve entità nell’aquilano

Di redazione

La terra a L’Aquila, ha ripreso a tremare con preoccupante frequenza. ben sei scosse, anche se di lieve magnitudo, sono state registrate ad iniziare dalle 5.15 di questa mattina e, l’ultima, alle 15,27 di oggi pomeriggio. Ripetiamo, il magnitudo registrato dai sismografi dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia è stato basso e compreso tra 0.8 e 2.2 senza quindi creare danni a cose o persone. Lievi scosse si sono ripetute anche ieri.

22 marzo 2010 0

Regionali 2010 / Abbruzzese incontra i cittadini di Arce (Fr)

Di redazione

Il consenso politico ed elettorale di Mario Abbruzzese fra i cittadini della Provincia di Frosinone cresce di giorno in giorno. Nella serata di domenica l’esponente politico del Popolo della Libertà, candidato alle elezioni regionali in programma per il 28 e 29 marzo prossimi, ha incontrato cittadini, sostenitori del Pdl, simpatizzanti e imprenditori residenti nel Comune di Arce. All’incontro politico-elettorale hanno preso parte diversi amministratori locali. Fra questi vi erano: il vicesindaco, Lucio Simonelli, il presidente del Consiglio comunale, Gianfranco Germani, e i consiglieri Filippo Colantonio e Roberto Patriarca, oltre a Quirino Ciolfi. Abbruzzese ha parlato davanti ad un folto gruppo di intervenuti, composto da circa di persone che, per l’occasione, si sono riunite all’interno della pizzeria “Le Ruote”. Abbruzzese ha presentato il suo programma politico-elettorale, fatto di argomentazioni concrete e di impegni strategici per lo sviluppo e il rilancio economico e sociale di tutto il Lazio Meridionale. Grande è stato il consenso che il candidato ha raccolto fra i presenti. “Siamo convinti che tutti i cittadini della Provincia di Frosinone gli daranno fiducia – ha detto il vicesindaco Simonelli – perché Mario Abbruzzese è un uomo politico conosciuto, affermato e stimato, che nella sua esperienza amministrativa ha ampiamente dimostrato di essere all’altezza di ricoprire un ruolo importante e strategico come quello di consigliere regionale alla Pisana. E’ proprio per questi motivi che ad Arce e nei centri limitrofi continueremo a sostenerlo con grande forza ed entusiasmo”. Abbruzzese ha ringraziato tutti per la fiducia, ed ha spiegato che nel suo programma elettorale lavorerà molto per tutta la zona soprattutto per far arrivare dalla Regione Lazio e dalla Comunità europea incentivi e finanziamenti, per ridare slancio all’economia di tutto il territorio, che fonda le sue basi soprattutto sull’agricoltura. “Se Renata Polverini e il centrodestra riusciranno a conquistare la Regione Lazio – ha affermato Abbruzzese ai presenti – tutti gli obiettivi che sono stati mancati dall’ormai ex amministrazione di centrosinistra, verranno sicuramente realizzati”.

22 marzo 2010 0

Evasione fiscale pari a un milioneseicentomila euro, per due società campane

Di redazionecassino1

La Compagnia della Guardia di Finanza di Marcianise ha accertato nei confronti di due società, rispettivamente operanti nel settore edile e in quello del commercio di prodotti informatici, un’evasione di imposta  pari ad euro 1.601.960. Gli amministratori delle due società sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria. A seguito dell’elevato valore probatorio degli elementi raccolti nel corso delle indagini da parte della Guardia di Finanza,  il G.I.P. presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della locale Procura della Repubblica, ha emesso il provvedimento di sequestro preventivo, equivalente all’imposta evasa, dei beni intestati alle due società ed ai rispettivi rappresentanti legali, al fine di inibire il consolidamento del vantaggio economico derivante dall’evasione, per un importo complessivo pari ad € 1.601.960. I militari della Guardia di Finanza di Marcianise hanno eseguito i decreti emessi nei confronti delle società e dei rispettivi rappresentanti legali sottoponendo a sequestro  un autoveicolo, diversi conti correnti, attrezzature aziendali e un immobile, per un valore complessivo pari all’importo evaso.

22 marzo 2010 0

Inaugurazione dell’Orto Botanico Comunale

Di redazione

Inaugurato sabato mattina 20/03/2010 presso la Biblioteca Comunale “R.Liberatore” Polo Culturale “Villa Marciani”, l’Orto Botanico del Comune Di Lanciano. Si tratta di un’ iniziativa portata avanti dall’Amministrazione Comunale con la collaborazione dall’A.N.FOR. (Associazione Nazionale Forestali). 69 ad oggi le piante messe a dimora dagli operatori dell’A.N.FOR. negli spazi circostanti il Polo Culturale che rendono più bella l’intera area ma soprattutto rappresentano una ulteriore opportunità di conoscenza per gli studenti e semplici appassionati i quali potranno così osservare da vicino le diverse piante oggetto del loro interesse. Una manifestazione quella di oggi che ha visto la partecipazione di S.E.Mons.Carlo Ghidelli Arcivescovo di Lanciano-Ortona, del Sindaco di Lanciano Filippo Paolini, dell’Assessore Comunale e Provinciale all’Ambiente Eugenio Caporrella, del Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Chieti Nevio Savini , del Presidente dell’Associazione Nazionale Forestali sez. Lanciano Nicola Angelucci e degli alunni dell’Istituto Comprensivo “Umberto I” e del “III Circolo Didattico Scuola Primaria” di Lanciano . All’interno dell’Orto Botanico è presente anche una pianta di Ulivo della varietà Gentile delle Colline Teatine come segno di pace e fratellanza.

22 marzo 2010 0

Regionali 2010 / La situazione economica in Ciociaria esaminata da Pigliacellie e Scalia

Di redazione

Infrastrutture e progetti per il rilancio economico della Provincia di Frosinone, ne hanno parlato questa mattina l’assessore regionale e candidato per la coalizione del Pd alle elezioni Regionali Francesco Scalia ed il Presidente di Confindustria Frosinone Marcello Pigliacelli. Ad accogliere l’ospite anche alcuni componenti del Consiglio Direttivo, il Vicepresidente di Confindustria Frosinone Lino Perrone, il Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Giovanni Turriziani e dalla Presidente della Sezione Metalmeccanici Antonella Mazzocchia. L’incontro si è inserito in una consuetudine di franco e costruttivo confronto che si è snodato lungo il percorso caratterizzato dall’esperienza comune del Patto Territoriale, del progetto di Confindustria Itaca e che recentemente ha fornito una spinta decisiva all’apertura del casello autostradale di Ferentino e al completamento della superstrada per Sora. Scalia, infatti, ha voluto ricordare proprio il lavoro sinergico portato avanti dall’Amministrazione provinciale da lui guidata e le Associazioni imprenditoriali, a dimostrazione che con obiettivi condivisi e con la collaborazione, tante opere possono essere concretizzate. Per quanto riguarda la voce infrastrutture, il discorso ha toccato quindi la vicenda aeroporto, una battaglia portata avanti da Scalia sin da quando era presidente della Provincia e che continuerà anche in futuro “perché sono convinto – ha detto – che l’aeroporto è un progetto che si può portare avanti. Quello di Frosinone è l’unico aeroporto che si può fare, visto che i tecnici si sono dichiarati favorevoli. E’ ora di smetterla di insinuare dubbi, in quanto l’aeroporto con annesso eliporto e collegamento ferroviario è una infrastruttura imprescindibile per il rilancio del territorio, un’opera che integrerebbe la provincia con il resto della regione e creerebbe le condizioni favorevoli per nuovi insediamenti produttivi”. Il Presidente Marcello Pigliacelli ha voluto quindi ringraziare Scalia per l’impegno profuso come Presidente della Provincia e per il lavoro svolto per il territorio, auspicando una continuità nel portare avanti i progetti condivisi. Infrastrutture, servizi, parchi tecnologici, ma anche recupero della Valle del Sacco sono stati i punti toccati da Pigliacelli che a proposito della Valle del Sacco, ha voluto sottolineare come gli interventi non si possono fermare a Colleferro. “Per quanto riguarda l’industria – ha continuato il Presidente – non possiamo dimenticare che essa rappresenta il 31% del Pil della provincia di Frosinone e quindi vanno bene tutte le iniziative atte a rilanciare il territorio ma quelle mirate alla conservazione e allo sviluppo industriale sono assolutamente imprescindibili. Il nostro tessuto imprenditoriale – ha infatti sottolineato Pigliacelli – è composto da numerose aziende eccellenti, molte delle quali, però, hanno a che fare ogni giorno con una serie di problemi dovuti un po’ alle piccole dimensioni delle stesse, un po’ alla loro difficoltà a riconvertirsi. E’ per questo, che bisogna portare avanti iniziative che possano supportarle soprattutto in questo momento difficile”.

22 marzo 2010 1

Regionali 2010 / Buschini ospite di Confindustria per discutere di cablaggio, infrastrutture e burocrazia

Di redazione

Il Presidente di Confindustria Frosinone, Marcello Pigliacelli, nell’ambito degli incontri organizzati con alcuni candidati consiglieri per le elezioni regionali, ha incontrato questa mattina il candidato per la lista del Pd Mauro Buschini. Ad affiancare Pigliacelli alcuni componenti il Consiglio Direttivo, il Vice Presidente Lino Perrone, la Presidente della Sezione Metalmeccanici Antonella Mazzocchia ed il Presidente del Consorzio Energia Domenico Polselli. Cablaggio, collegamento veloce con Roma, burocrazia e turismo sono stati i punti salienti del programma illustrati da Mauro Buschini agli industriali “Non si può pensare ad un rilancio del territorio se non si prevede una rete wireless che possa agevolare le imprese nei collegamenti telematici, così come non è pensabile non sfruttare la vicinanza con la capitale ripensando ad un collegamento ferroviario veloce con la stessa – ha dichiarato Buschini – oggi il tempo è un fattore imprescindibile per lo sviluppo ed in attesa di un aeroporto che pure noi sosteniamo, si potrebbe pensare ad una linea della metropolitana leggera che ci permetta di raggiungere la capitale in mezz’ora sfruttando la linea della superveloce. Per ciò che concerne il turismo, invece, esso non deve essere un fatto accessorio per la nostra provincia, ma deve rappresentare uno scatto culturale e creare un unico grande sistema turistico provinciale, rendendo appetibile ciò che abbiamo”. Per quanto riguarda la voce burocrazia, per la quale Buschini ha dichiarato che si impegnerà per un suo snellimento, il Presidente Pigliacelli ha voluto sottolineare come in effetti ci siano delle iniziative che per la Regione non avrebbero dei costi, ma che contemporaneamente sarebbero di estrema importanza per le aziende. Tra queste sicuramente va citata la certificazione dei crediti vantati dalle aziendenei confronti della Pubblica Amministrazione e la velocizzazione delle pratiche, almeno nelle aree che fanno parte dei Distretti e dei Sistemi Produttivi Locali. Nel corso del dialogo, inoltre, si è convenuto come sarebbe importante ed economicamente conveniente per il territorio prevedere un maggior coordinamento tra enti locali con una programmazione comune di attività e servizi. Altro punto fondamentale per il quale Confindustria Frosinone da tempo sta spingendo chiedendo una aggregazione tra Comuni per quanto riguarda per esempio il trasporto pubblico locale o le politiche ambientali.

22 marzo 2010 0

Lotta allo spaccio e alla guida in stato di ebbrezza da parte delle fiamme gialle

Di redazione

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone, nell’ambito dell’attività di sicurezza economica che quotidianamente svolge a favore dei cittadini, nel corso del fine settimana ha intensificato la propria presenza in alcuni comuni al centro ultimamente di episodi criminali. Infatti, i controlli della specie si sono estrinsecati attraverso l’impiego, di una decina di pattuglie che hanno effettuato diversi posti di blocco effettuando controlli su circa un centinaio di automezzi ed elevando diversi verbali al codice della strada e sequestrando diverse dosi di sostanze stupefacenti tipo cocaina, eroina e kobret. Ritirata una patente per guida sotto l’effetto di sotanze stupefecenti. Gli assuntori sono stati segnalati all’autorità prefettizia. Sequestrati anche decine di capi contraffatti e denunciato all’autorità giudiziaria un responsabile. Controllati diversi locali notturni ed esercenti vari, in materia di scontrini e ricevute fiscali, elevando diverse mancate emissioni. L’attività in argomento, ovviamente, proseguirà, anche in giorni ed orari serali, notturni e feriali, in maniera da garantire il rispetto delle normative in materia anche da parte di quelle attività che proprio in tali periodi sono attive.

22 marzo 2010 0

Incendio a Montecassino, Spallino spara sui… fuochi

Di redazione

In merito all’incendio che ieri sera si pè verificato su Montecassino, causato dallo spettacolo pirotecnico a conclusione dei festeggiamenti per San Benedetto, Angelo Spallino ha sentito la necessità di prendere carata e penna e scrivere una lettera al padre Abate e al procuratore capo di Cassino Mario Mercone. Nel testo pubblicato integralmente nella rubrica Il Punto di Vista (clicca), tra l’altro il presidente di Italia Nostra rimarca come, in un periodo di forte crisi come quello attuale, tanti soldi potevano essere spesi diversamente. Inoltre rilancia il progetto di istituire uina zona protetta tra Montecassino e Monte Cairo.