Ferrari, Porche, ville in Costa Smeralda e… un’evasione fiscale da 31 milioni

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Alberto Gulia ha detto:

    Lo stato dovrebbe incrementare al massimo i controlli a imprenditori come quelli menzionati nell’articolo, tenendo conto che oltre a frodare il fisco, questi evasori, danneggiano anche i loro dipendenti, i fornitori e chiunque si fidi del loro apparire.
    Quando si rendono conto che in Italia si può fare buffi senza essere puniti, ci fanno l’abitudine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *