“Mio padre ucciso da un bruto per difendere alcuni ragazzini”, parla la figlia di Umberto Magni

31 marzo 2010 0 Di redazione

“Finalmente avete dato un nome all’”anziano” di Ferentino, aggredito, massacrato e ucciso come ho letto nei diversi titolo degli articoli, estratti dai quotidiani locali”. Lo scrive Stefania Magni, figlia di Umberto Magni, a commento dell’articolo relativo alla triste fine del padre. Il 76enne è stato picchiato da un uomo di molto più giovane solo perché Umberto aveva difeso alcuni ragazzini dallo stesso aggressore. Una vicenda che la figlia ricostruisce in una toccante storia che noi abbiamo affidato alla rubrica “Mela Racconti la Tua Storia”.