Regionali 2010 / Buschini ospite di Confindustria per discutere di cablaggio, infrastrutture e burocrazia

22 marzo 2010 1 Di redazione

Il Presidente di Confindustria Frosinone, Marcello Pigliacelli, nell’ambito degli incontri organizzati con alcuni candidati consiglieri per le elezioni regionali, ha incontrato questa mattina il candidato per la lista del Pd Mauro Buschini.
Ad affiancare Pigliacelli alcuni componenti il Consiglio Direttivo, il Vice Presidente Lino Perrone, la Presidente della Sezione Metalmeccanici Antonella Mazzocchia ed il Presidente del Consorzio Energia Domenico Polselli.
Cablaggio, collegamento veloce con Roma, burocrazia e turismo sono stati i punti salienti del programma illustrati da Mauro Buschini agli industriali
“Non si può pensare ad un rilancio del territorio se non si prevede una rete wireless che possa agevolare le imprese nei collegamenti telematici, così come non è pensabile non sfruttare la vicinanza con la capitale ripensando ad un collegamento ferroviario veloce con la stessa – ha dichiarato Buschini – oggi il tempo è un fattore imprescindibile per lo sviluppo ed in attesa di un aeroporto che pure noi sosteniamo, si potrebbe pensare ad una linea della metropolitana leggera che ci permetta di raggiungere la capitale in mezz’ora sfruttando la linea della superveloce. Per ciò che concerne il turismo, invece, esso non deve essere un fatto accessorio per la nostra provincia, ma deve rappresentare uno scatto culturale e creare un unico grande sistema turistico provinciale, rendendo appetibile ciò che abbiamo”.
Per quanto riguarda la voce burocrazia, per la quale Buschini ha dichiarato che si impegnerà per un suo snellimento, il Presidente Pigliacelli ha voluto sottolineare come in effetti ci siano delle iniziative che per la Regione non avrebbero dei costi, ma che contemporaneamente sarebbero di estrema importanza per le aziende. Tra queste sicuramente va citata la certificazione dei crediti vantati dalle aziendenei confronti della Pubblica Amministrazione e la velocizzazione delle pratiche, almeno nelle aree che fanno parte dei Distretti e dei Sistemi Produttivi Locali.
Nel corso del dialogo, inoltre, si è convenuto come sarebbe importante ed economicamente conveniente per il territorio prevedere un maggior coordinamento tra enti locali con una programmazione comune di attività e servizi. Altro punto fondamentale per il quale Confindustria Frosinone da tempo sta spingendo chiedendo una aggregazione tra Comuni per quanto riguarda per esempio il trasporto pubblico locale o le politiche ambientali.