Regionali 2010 / L’appello al voto di Mauro Buschini

26 marzo 2010 0 Di admin

«E’ arrivato il momento di scegliere la strada del rinnovamento. Io credo che la politica sia ad un bivio. La politica ha bisogno di novità, il nostro territorio ha bisogno di nuove prospettive. E’ scoccata l’ora di guardare avanti, attraverso gli occhi dei giovani, attraverso l’entusiasmo e la forza che appartiene alle nuove generazioni. Io sono un giovane, ma con l’esperienza necessaria per comprendere le vere esigenze della nostra terra. E’ per questo che sostengo con forza che la politica debba riappropriarsi della sua funzione originaria che è quella di mettersi al servizio dei cittadini, di un territorio che vuole tornare a crescere». Così Mauro Buschini, candidato del Partito Democratico, al consiglio regionale del Lazio. «Rinnovare significa anche questo: fare spazio alla novità, prendere coscienza che un ciclo si è compiuto e che è il momento di lasciare entrare nuove forze, perché se tutto resta uguale a prima non può esserci futuro, non può esserci prospettiva. La politica, pertanto, deve poter lanciare nuovi segnali ed io, in questa campagna elettorale fatta nel rispetto dei cittadini, ne ho lanciati diversi. Sono per la concretezza: ho voluto che la mia campagna elettorale fosse utile ai cittadini e ho proposto loro dei disegni di legge regionale per rilanciare l’economia. Sono contro la politica degli sprechi: ho dichiarato, nel corso di questa avventura, che una volta eletto al consiglio regionale del Lazio rinuncerò all’auto blu. Sono per la legalità e la trasparenza, per la politica sobria: la campagna elettorale non è una gara a chi affigge il manifesto più grande ma un confronto sereno e costruttivo con la gente, per parlare dei problemi veri del Paese, per parlare del lavoro, per parlare dei giovani, per parlare delle esigenze del nostro territorio. La mia è stata una campagna elettorale bella, fatta paese per paese, strada per strada, cercando il contatto diretto con le persone. E so di aver toccato il cuore di molta gente, la stessa gente che in queste ore mi chiama per offrire spontaneamente un aiuto ed un sostegno forte alla mia candidatura. Insieme ce la faremo».