Sicurezza e competizione aziendale, Taviano: “Un equilibrio che diventi patrimonio”

2 marzo 2010 1 Di redazione

La sicurezza sui luoghi di lavoro è l’argomento affrontato da Paolo andrea Taviano, giudice del tribunale di Cassino, nella rubrica Il Punto di Vista (clicca). Un equilibrio, quello del dover investire sulla sicurezza dei dipendenti e quello di far quadrare i conti mostrandosi ompetitivi sul mercato, difficile da raggiungere e che, unitamente alla crisi, ha lasciato sul campo, nel corso del 2009, il 23% di aziende (fallite) rispetto all’anno precedente. “L’esigenza di mantenere alti e di migliorare sempre di più gli standards di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro – dice taviano nel suo scritto – è un segno di grande civiltà, ma questo deve coniugarsi necessariamente con il radicamento di una cultura della sicurezza che diventi patrimonio di tutti e che trasformi ciò che oggi è considerato un costo, in un investimento dell’impresa sotto il profilo qualitativo sia del prodotto che del ciclo produttivo”.