Parcheggio interrato, tre milioni per creare alloggi a clochard tra le discariche

17 marzo 2010 0 Di redazione

Per costruirlo è stato messo a rischio addirittura la stabilità dei palazzi circostanti; inoltre in tanti sono convinti che la piazza che c’era prima era molto, ma molto più bella di quella attuale. Parliamo del parcheggio interrato (Guarda il video) in piazza Garibaldi a Cassino (Fr). I posti auto che la struttura pubblica avrebbe dovuto offrire alla città, in una zona come la stazione ferroviaria, erano considerati fondamentali per la città stessa. Oggi, quella struttura è un mega alloggio interrato per barboni attorniati da vere discariche. Per le strade…

…di cassino si contano decine di clochard; un fenomeno non certamente nuovo per una città crocevia tra Napoli e Roma. Quello che cambia, in relazione a questo fenomeno, è la provenienza. Un tempo i mendicanti arrivavano a Cassino con i “treni dei disperati” e la sera, riprendevano la via del ritorno da dove erano venuti. Da un po’, però, i barboni si sono fermati a Cassino e lo hanno fatto proprio all’interno del parcheggio. Un rapido giro armati di macchina fotografica permette di fare “scatti” poco gratificanti per una comunità, non tanto perché ogni angolo è adibito a ricovero di fortuna notturno per chi, durante il giorno sui riversa per le strade a caccia di elemosine, quanto per…

…il grado di sporcizia che a meno tre metri sotto il livello medio di Cassino si è andato ad accumulare. Quello che sarebbe dovuto essere un parcheggio, è divenuto un immondezzaio e ritrovo, non solo di chi cerca un riparo, ma anche di personaggi poco raccomandabili. Tutto questo sotto gli occhi di chi arriva a Cassino attraverso una delle principali porte: la stazione ferroviaria. Ancora oggi ci si chiede: era così necessario costruire questo parcheggio interrato distruggendo la vecchia piazza Garibaldi?
Ermanno Amedei