Giorno: 17 aprile 2010

17 aprile 2010 1

Stop all’amianto, i cittadini di Cassino snobbano la manifestazione

Di redazionecassino3
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Sono scesi a menifestare in piazza De Gasperi questa mattina i cittadini, i comitati e le associazioni più attive sul territorio per gridare fortemente il loro no alla realizzazione dell’impianto di smaltimento dell’amianto a Villa Santa Lucia . Sul palco allestito di fronte la sede municipale cassinate i rappresentati dei comitati Villa No Amianto e Le Contrade sostenuti anche da esponenti politici e sindacali. Antoine Tortolano de Le Contrade ha dichiarato “È semplicemente scandaloso, l’attitudine dei cittadini di Cassino che sono venuti poco numerosi, qui sono venuti soltanto Villa No Amianto e Le Contrade, la partecipazione si aspettava un po’ più folta disgraziatamente il popolo di Cassino non reagisce, non capisco il perchè”. Poca soddisfazione per la scarsa partercipazione anche dal comitato Villa No Amianto “Credevamo di avere una partecipazione più massiccia del cassinate e dei cittadini di Cassino, ma questo non ci intimorisce, noi continueremo per le nostre piazze anche perchè i 90 giorni che ci hanno dato servono secondo noi per divulgare la protesta, presseremo le istituzioni e i politici finchè non avremo qualcosa nero su bianco al riguardo del nostro problema”. Presente anche Anna Maria Virgili, referente associazione italiana esposti amianto per il Lazio, che ha dichiarato “Sono state valutate in questa regione 10mila tonnellate di amianto da smaltire quando questo impianto di inertizzazione dovrebbe smaltire 60mila. Non è stata fatta un’adeguata sperimentazione e non siamo d’accordo con questo tipo di procedura con sistemi che ancora devono essere sperimentati a lungo e con una normativa ancora carente, nella nostra regione non c’è ancora un registro degli esposti e soprattutto non è previsto questo impianto da nessun piano regionale amianto. Quello che si può chiedere in questa circostanza è fermarsi e valutare nuovamente questo tipo di scelta coinvolgendo i cittadini perchè è importante che i cittadini condividano le scelte”. [nggallery id=97]

17 aprile 2010 0

Truffa aggravata, occultamento o distruzione di documenti contabili, denunciato 47enne

Di admin

In Arce, i militari della locale Stazione, a parziale esito di attività di indagine, deferivano in stato di libertà C.D., 47enne di Colfelice per “truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche” ed “occultamento o distruzione di documenti contabili”. Gli accertamenti eseguiti dai militari operanti, scaturiti dal ritrovamento di alcune targhe straniere di autoveicoli, consentivano di verificare che il predetto, Amministratore Unico e Socio di Maggioranza di una società con sede in Colfelice, aveva sottratto le scritture contabili societarie al fine di impedire la ricostruzione dei redditi e del volume di affari. Il personale operante accertava, altresì, che lo stesso percepiva illecitamente prestazioni economiche elargite dall’I.N.P.S. a titolo di indennità di disoccupazione involontaria.

17 aprile 2010 0

Il Papa nell’opera di Sergio Favotto

Di admin

Sergio Favotto ha eseguito un ritratto di Papa Benedetto XVI. A consegnarlo direttamente nelle mani del Pontefice saranno le Autorità Maltesi durante la sua visita pastorale nell’isola, in programma il 17 e 18 aprile in occasione della chiusura ufficiale delle Celebrazioni Paoline. L’opera presenta Benedetto XVI in abiti pontificali e stemma, mentre tiene in pugno la sua prima Enciclica “Deus Caritas est”. Eseguito partendo da immagini provenienti da fonti vaticane e montate su una figura maestosa, allungata ed eretta, il dipinto valorizza un´espressione pensosa, ma sorridente e luminosa. La tecnica usata è la pittura a olio su tela di lino, mentre le misure ricalcano il formato aureo, cm. 100 x 161,18. Le autorità di Malta propongono anche una serie filatelica in due valori (0,19 euro e 0,32 euro). La terza visita pontificia nell´arcipelago, dopo quelle di Giovanni Paolo II nel 1990 e nel 2001, chiuderà ufficialmente le Celebrazioni per il 1950esimo anniversario del naufragio di San Paolo a Malta, che la tradizione fa risalire al suo viaggio verso Roma. Si chiuderà così anche la mostra itinerante di Sergio Favotto “Paolo, messaggero di Cristo”, ospitata nella capitale di Malta, La Valletta. Un’esposizione in 20 tavole tratte dagli “Atti degli Apostoli”che Favotto ha inaugurato nel 2008 fa a Roma, durante l´Anno Paolino dedicato al bimillenario della nascita dell´Apostolo delle genti, pubblicate da “Vita Pastorale” e in parte nel 2° volume della “Nuova Bibbia per le Famiglie” curata da mons. Ravasi. Attivo dal 1965 in Italia e all´estero, Sergio Favotto vive e lavora a Musano (Treviso). Specializzato in figura e pittura monumentale, ha lavorato nella Basilica di Montecassino e nel Monastero di S. Giovanni Evangelista a Lecce, così come in molte chiese e ville del Triveneto, dove ha unito lo studio dei testi sacri e dell´iconografia alla ricerca di tecniche antiche, come l’encausto, la sanguigna e l´affresco. Ha in progetto un ciclo d’affreschi a Sant’Andrea della Valle a Roma,

17 aprile 2010 0

Scovati dai carabinieri mezzi meccanici rubati

Di admin

In Veroli, i militari della locale Stazione, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno rinvenuto due autovetture, un autocarro con relativo carrellone, una pala meccanica ed un bobcat. Gli immediati accertamenti hanno consentito di stabilire che i mezzi sono stati asportati in Veroli, Latina e Benevento.

17 aprile 2010 0

Insegnante gratta e vince 10mila euro

Di redazione2

Non ha monete per pagare il caffè e allora acquista un biglietto della lotteria istantanea per pagare con i contanti e grattando il biglietto vince 10 mila euro. Una mattinata da sogno quella di oggi per Olga, insegnante nativa di Sora ma residente a Frosinone. La donna, euforica per la vincita, ha offerto la colazione ai clienti e titolari del  Bar “Coffee House” di corso della Repubblica e adesso, con la riscossione del gratta e vinci, acquisterà l’auto dei suoi sogni. “…Sono felice e ancora non mi sembra vero, adesso potrò acquistare un’auto tutta per me. E’ la prima volta in assoluto che vinco – ha dichiarato la signora Olga – non sono neanche una giocatrice incallita per questo sono ancora più felice perché la vincita è veramente inaspettata..”. Soddisfatto anche il titolare del bar, il signor Piergiorgio :”..la signora Olga viene tutte le mattine da noi, ogni tanto prende un biglietto e questa mattina per puro caso lo ha acquistato e ha vinto anche .. sono felice per lei..” . Non è la prima vincita del genere all’interno del bar che come tanti altri punti vendita espone decine e decine di biglietti del gratta e vinci il milionario o turista per sempre. Insomma questa mattina la fortuna ha baciato la signora Olga che dopo tanti anni di insegnamento e sacrifici per vivere avrà l’opportunità di gestire dieci mila euro dono della sorte. Tamara Graziani