Giorno: 23 aprile 2010

23 aprile 2010 0

Educare i figli, un compito arduo nella lettera di una catechista

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

“Cari genitori, i vostri figli sono nell’età della pre-adolescenza; età dei controsensi e dell’instabilità. Non è più un bambino e non è ancora adulto; passa da momenti di tristezza a stati di contestazione”. Così, la catechista Maria Arco inizia una lettera inviata ai genitori dei suoi allievi che noi abbiamo inteso pubblicare nella rubrica “Il Punto di Vista”. Poche righe ma che danno spunti di riflessione a chi è chiamato nel difficile compito, a volte arduo, di educare i propri figli.

23 aprile 2010 1

Ciclismo Alatri (Fr) / Domenica gli Esordienti di scena ad Atina (Fr), i Giovanissimi a Sulmona (Aq)

Di redazione

La squadra ESORDIENTI della UC ALATRI TOTI TRANS R. B. COSTRUZIONI, al gran completo, parteciperà domenica 25 aprile al 19° TROFEO ATINA BIKE , in programma ad ATINA (Frosinone) su un Circuito di Km 5,4 da ripetersi 5 volte per un totale complessivo di Km 27. Il via verrà dato alle 13/30 Sulla scorta dei risultati ottenuti Domenica scorsa ad Acilia, (al debutto stagionale) le chances di ben figurare sono affidate in primo luogo a Gabriele Rossi, “secondo classificato”. Ma anche Nicolò Bellotti, Massimiliano Patriarca, Como Alessandro, “i primi anni” Andrea Romano (4° arrivato), Italo Rinna e le “DONNE” Emilia Frezza e Marika Bellotti, potrebbero rappresentare altrettante valide pedine alternative nelle mani dei direttori sportivi Gianluca Rossi e Achille Coccia. Una rappresentanza della squadra UC ALATRI TOTI TRANS R. B. COSTRUZIONI Categoria GIOVANISSIMI (Patrizia Parravano, Francesco Parravano, Mirko Iafrati e Francesca Recchia) scenderanno in Abruzzo, precisamente a Sulmona (AQ) per partecipare al VIII Gran Premio S. Panfilo, Organizzato dalla ASD Confetti Pelino Sulmona, su un Circuito di km UNO, da ripetersi a secondo della categoria, la prima partenza, è prevista per le ore 9,30.

23 aprile 2010 0

Lavoro nero, sanzionate due aziende

Di redazione

Prosegue con costanza l’azione di controllo da parte dei militari del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro provinciale di Isernia e dal consuntivo del lavoro svolto nella settimana che volge al termine emergono ancora una volta risultati positivi dal contrasto al lavoro nero e della prevenzione della sicurezza sui luoghi di lavoro. Nei confronti di una impresa edile è stata accertato l’impiego del 50 per cento della forza di lavoro in nero, cioè di lavoratori non segnalati agli enti pubblici di sicurezza previdenziale ed assicurativi contro gli infortuni, cosa che ha comportato l’irrogazione al titolare da parte dei militari di una maxisanzione di 5000 (cinquemila Euro) e la contestuale sospensione dell’attività, mentre per la mancata sottoposizione degli stessi operai alla visita medica preventiva è stata inviata una denuncia all’Autorità Giudiziaria trattandosi di illecito penalmente rilevante. Un ‘altra maxisanzione per circa 3800 euro è stata notificata nei confronti del titolare di un’attività commerciale di vendita auto pure per alcuni dipendenti risultati sconosciuti alla pubblica amministrazione, cioè non regolarizzati ai fini socio-previdenziali.

23 aprile 2010 0

Le vendono pentole e le fanno credere che sta per perdere la casa, due donne denunciate per truffa

Di redazione

Nel tardo pomeriggio di ieri 22 aprile 2010, i Carabinieri della Stazione di Silvi Marina (Te) agli ordini del Maresciallo Antonio Tricarico, hanno arrestato in flagranza di reato con l’accusa di truffa aggravata e continuata DOTTORE Sonia, 29enne e MUNNO Carla, 49enne, entrambe di Pescara, già note per fatti di giustizia. Le due donne che si occupavano della vendita di pentole a domicilio, dal mese di luglio del 2007 avevano raccontato ad una pensionata 63enne di Silvi, alla quale avevano già venduto delle pentole, che la Guardia di Finanza le aveva comminato una contravvenzione riguardante proprio irregolarità nella specifica vendita e che poiché anche la pensionata le aveva acquistate, le ingeneravano la falsa convinzione che se non avesse contribuito al pagamento di questa multa salata, ne sarebbe scaturito anche il sequestro della sua abitazione da parte della Guardia di Finanza stessa. La pensionata, ingenuamente e per paura di perdere la sua casa acquistata dopo anni di sacrifici, mensilmente, proprio dal mese di luglio 2007, aveva consegnato alle due donne somme contanti per un ammontare complessivo di € 40.000,00 (quarantamila). La donna stremata da questi pagamenti si è rivolta ai Carabinieri di Silvi che hanno arrestato in flagranza di reato le due donne proprio mentre la povera pensionata le stava consegnando un ulteriore rateo contante di € 800,00 (ottocento). Le due arrestate, espletate le formalità di rito sono state associate al Carcere di Castrogno in attesa dell’udienza di convalida davanti al Giudice del Tribunale dove si dovranno difendere dall’accusa di truffa aggravata e continuata.

23 aprile 2010 0

“Alla ricerca della Città perduta”, il progetto didattico verrà presentato domani

Di redazione

Si terrà domani sabato 24 aprile 2010 alle ore 10.30 presso la Chiesa del Purgatorio in Corso Roma a Lanciano, la presentazione del progetto didattico: “Alla ricerca della Città perduta da Lanciano a…Anxanum, tanti modi per raccontare la Città”. L’incontro che si colloca all’interno della XII Settimana della Cultura, è organizzato dalla Soprintendenza per i Beni Storici Architettonici – Centro Operativo di Lanciano e vedrà la partecipazione degli alunni della Scuola Primaria Eroi Ottobrini appartenenti alle classi IV° A-B-C-D-E oltre alla presenza dei rappresentanti l’Arciconfraternita SS.Rosario.

23 aprile 2010 0

Anpana, gli animalisti raccontano il loro anno di iniziative

Di redazione

Francesco Altieri, presidente provinciale dell’associaziona animalista Anpana tirta le somme di un anno di attività. “E’ importante per l’associazione e soprattutto per i volontari che hanno donato il loro prezioso tempo a proteggere la natura e gli animali. In numeri, questi sono i risultati: le nostre quattro auto hanno percorso 17.350km, realizzando 231 singoli servizi alla colletività, controllando 162 persone, il tutto investendo 1.079 ore; a seguito di questa enorme attività di prevenzione ci sono stati una decina di verbali contestati a sanzionare i trasgressori: importante anche l’impegno nelle adozioni di cani randagi e non che sono state 36, tra cani e gatti; altra attività importante la creazione di 6 colonie feline, passando agli incendi, le nostre vedette hanni sventato 2 incendi; le consulenze telefoniche e personali sono state una quarantina; 133 le comunicazioni a diversi enti con i quali collaboriamo; in fine quattro le campagne di sensibilizzazione promosse, contro gli abbandoni, per l’adozione dei cani dal canile, contro l’uso delle pellice animali e contro la strage degli agnelli a Pasqua. Tutto questo grazie alle 12 guardie ecozoofile e a pochi volontari anche di altre associazioni come la FATAA di Annalisa Bortone. Ringrazio Jean Pierre Rea di Colfelice e con lui simbolicamente tutti i Ns collaboratori. Un grazie agli Enti che credono in Noi come la Xv Comunità Montana Valle del Liri, l’Unione Cinquecittà, il Comune di Colfelice, di San Vittore, di Vallerotonda, di Sant’Elia e dulcis in fundo un grazie alla ASL, alle forze di Polizia, alla Provincia ed alla Prefettura. A breve l’annuale assemblea generale dei soci, a Sant’Elia dalle 18:00 del 30 aprile pv. Tra gli impegni prossimi promuoveremo un incontro con i neoeletti alla Regione, affinchè si inizi subito a lavorare per migliorare la qualità dell’Ambiente e senza dimenticare che il randagismo è sempre un’emergenza. Chi volesse aiutarci può fare una donazione sul CCP 68592534 intestato ad ANPANA Frosinone, oppure con paypal a frosinone@anpana.it , altre info sono disponibili su www.facebook.it/anpana.frosinone non esitate a contattarci al 3396590331.

23 aprile 2010 0

Certificazione Microsoft Specilist, all’Itis un corso per diversamente abili

Di redazione

Iniziativa all’ITIS “E. Majorana” di Cassino, che pone al centro dell’attenzione studenti diversamente abili. Nell’istituto tecnico è iniziato un corso finalizzato a far acquisire a studenti disabili la certificazione Microsoft Specialist (M.O.S.) mediante il superamento di un esame di fine corso che permetterà loro un più facile accesso al mondo del lavoro. Il corso voluto dal Dirigente scolastico dell’ITIS “E.Majorana” Prof. Ing. Mario Venturini, è tenuto dai docenti Roberto Fantaccione, Mirella Persichetti, Fulvia De Simone, Luciana Sinatra e Roberta Meleo. Il corso altamente qualificato, è stato sponsorizzato dalla Banca Popolare del Frusinate, dall’Amministrazione Provinciale, dall’Unione industriale di Frosinone, dalla Microsoft, dalla società Sanofi Aventis con il coordinamento della Steluted di Frosinone. Il corso iniziato in questi giorni, terminerà a fine maggio. Possono partecipare tutti gli studenti delle scuole superiori del comprensorio di Cassino.

23 aprile 2010 0

Picchia e lega al letto con i collant la sua assistita, badante in manette

Di redazione

E’ stata arrestata per aver picchiato e maltrattato l’anziana donna che, invece, avrebbe dovuto amorevolmente accudire. Si tratta di P.F. una 54enne che a Veroli accudiva una donna invalida. La picchiava e la legava al letto con i collant. Le indagini dei carabinieri sono state innescate da una denuncia sporta dal figlio dell’anziana. La 54 anni, è stata a lungo oggetto di indagini fino a che i carabinieri sono riusciti ad accertare i maltrattamenti reiterati ai danni dell’anziana signora sottoponendola a percosse tali da procurargli lesioni giudicate guaribili in 10 giorni, legandola, infine, alla sponda del letto con un paio di collant. Di fronte a questo quadro investigativo alla badante gli è stata notificata questa mattina u’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari. I reati ipotizzati per lei sono maltrattamenti e lesioni personali. Er. Amedei ermadei@libero.it

23 aprile 2010 2

Calcio a 5:Volkswagen si riprende la vetta della classifica con un perentorio 15 a 5 ai danni di Agrisport

Di redazionecassino1

Nella decima giornata di ritorno, il Volkswagen riesce a riprendere la vetta della classifica e lo fa dando una durissima lezione alla sua avversaria: 15 a 5 il risultato finale della partita giocata contro l’Agrisport. Un Francesco Piras in grande spolvero, mette a segno un doppio poker di gol che lascia ben poco da fare alla difesa dell’Agrisport. Piccolo passo falso per il Virtus Spigno che, contro il Duedì Multiservizi, non riesce ad andare oltre il 6 a 6. Con questo unico punto conquistato, per la squadra di patron Vento si fa ora un po’ più ostica la corsa alla conquista del titolo.  Sale al terzo post, a pari punti con il Montecifalco, lo Yammo.It, grazie al 6 a 0 a tavolino portato a casa con la gara non disputata contro l’MDG Serramenti che, in settimana, ha comunicato il suo definitivo ritiro dal campionato. Il Montecifalco, dal canto suo, batte 4 a 2 il Bar La Cortiglia e si riprende in parte dalla sconfitta immagazzinata nella gara di recupero proprio con lo Yammo.It. Finisce 6 a 7 il duello tra il Ristorante Al Boschetto e il Rocca d’Evandro. Abbandonata ogni velleità di vittoria del campionato, la squadra casertana continua a giocare un buon calcio e a portare a casa importanti punti. Un punto a testa, infine, per Bar Centrale Olivella e Pro Loco Terelle che chiudono la gara sul 4 a 4. Giocata in settimana un’altra gara di recupero tra lo Yammo.it e la Longobarda Pontecorvo finita 13 a 6. Da segnalare la bella prova di Vittorio Zonfrillo della Longobarda che, da solo, segna tutte le reti della propria squadra. Per l’undicesima giornata, i primi a scendere in campo sono i ragazzi del Virtus Spigno opposti al Ristorante Al Boschetto. Partita ad alti livelli se si considera che il team di Cassino scenderà in campo col dente avvelenato per l’ultima sconfitta archiviata. Big match tra Rocca d’Evandro e Volkswagen Cassino. Una gara davvero importante per quest’ultima che potrebbe, in caso di vittoria, mettere una bella ipoteca sulla conquista del titolo. Turni abbastanza tranquilli per le terze in classifica. Lo Yammo.It sarà ospite dell’Agrisport, mentre il Montecifalco andrà a far visita al Bar la Taverna sul campo dell’Hotel Rocca.  Sul medesimo campo si affronteranno, poi, anche il Bar La Cortiglia con il Duedì multiservizi che, in questo finale di campionato, sembra aver trovato una nuova carica agonistica. Infine, riposano la Longobarda Pontecorvo, il Bar Centrale Olivella e il Pro Loco Terelle. Classifica marcatori indiscutibilmente guidata da Francesco Piras del Volkswagen Cassino, salito a quota 82 centri realizzati. Lo segue, con 50 reti, il compagno di squadra Mirko Pittari. Terza piazza per Vittorio Zonfrilli della Longobarda Pontecorvo. Restano da giocare quattro giornate e molte partite di recupero, tutto è ancora da decidere.

Patrizia Gallaccio

23 aprile 2010 0

Sanità, personale medico ciociaro di serie “B”. La Cgil attacca

Di redazione2

Il personale impiegato presso l’azienda sanitaria locale di Frosinone è un personale di serie « b » rispetto ai colleghi regionali nel trattamento economico che la Asl ciociara gli riserva. Questo secondo quanto riferisce un comunicato della funzione pubblica Cgil di Frosinone che a firma di Beatrice Moretti lancia una provocazione : Realizzare una colletta a favore dell’azienda Asl di Frosinone che stà tagliando tutto, anche gli aumenti di stipendio. Gli stessi che per legge spettano al personale.

“Un infermiere della Asl capitolina guadagna 200 euro in più rispetto ad un collega di Frosinone”

Un infermiere impiegato presso una Asl capitolina e che presenti la stessa anzianità di servizio di un collega di Frosinone, in pratica, si ritrova mensilmente a guadagnare 200 euro in più. Questo succede – spiega Beatrice Moretti- perchè mentre nelle altre Asl sono stati riconosciuti al personale istituti che danno diritto ad indennità ben remunerate, a Frosinone, non solo questo non avviene, ma il personale viene quasi declassato. Proprio a causa del taglio soltanto il 20% del personale avente diritto potrà ottenere, ad esempio, un passaggio economico orizzontale, ovvero un riconoscimento della maggiore professionalità acquisita, parliamo di circa 20 euro. E questo nonostante le Organizzazioni Sindacali abbiano sottoscritto uno specifico accordo decentrato che prevedeva la possibilità per tutto il personale dipendente di ottenere tale progressione economica nel triennio 2006 – 2007 – 2008. Il risparmio secondo il sindacato non dovrebbe prevedere tagli in questo senso. Mancano medici ed infermieri. Nei reparti dell’ospedale Umberto I la situazione è drammatica. Mentre per le catecorie dirigenziali la Asl acquista le prestazioni pagandole milioni e milioni l’anno (la figura dell’ anestesista è molto ricercata), per gli infermieri questo non avviene. Spesso si ha una sproporzione tra medici e personale infermieristico. Dalla direzione regionale Risorse Umane finanziarie intanto è arrivato il placet. L’azienda Sanitaria Locale è autorizzata a predisporre un piano di assunzioni di medici a tempo indeterminato che abbatta l’acquisto di prestazioni aggiuntive dal personale dipendente. Si parla di 50 nuovi medici per i reparti di Medicina, Pronto Soccorso, Anestesia, Dialisi, Pediatria e Ortopedia. Un fatto positivo commenta Beatrice Moretti ma bisogna procedere di pari passo con l’assunzione di Infermieri retribuendoli nella giusta misura.

Tamara Graziani