Giorno: 28 aprile 2010

28 aprile 2010 0

La misteriosa sorte della lotteria abbinata alla “Notte Rosa”

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una lotteria la cui estrazione sembra ormai divenuta un miraggio. Sono migliaia i tagliandi venduti prima della notte bianca… o rosa organizzata a Cassino (Fr) in occasione del 7 dicembre dello scorso anno. Per vincere la Fiat 500 in palio i commercianti a cui l’organizzatore ha affidato la vendita dei biglietti hanno staccato non meno di tremila tagliandi. Ebbene, in quell’occasione la Notte Rosa non si sarebbe svolta perchè si temeva per la diffusione dell’influenza A. La data successiva era stata fissata per il 24 aprile. La macchina organizzativa, quindi, si è messa in moto, ha raccolto tutti gli sponsor su un giornalino e la città si sarebbe dovuta illuminare a festa per l’intera notte tra il 24 e 25. Inoltre, chi aveva comprato il biglietto della lotteria, poteva finalmente sperare di sapere se quello acquistato era il tagliando giusto per salire su una nuova Fiat 500. Macché, la festa è rimasta solo sulla carta del giornalino stampato dall’organizzazione. Infatti, per motivi non molto chiari, la festa notturna è stata annullata all’ultimo momento e subito sarebbe stato annunciato che la notte rosa, e relativa lotteria, era stata rinviata al cinque giugno. In questi giorni l’amministrazione comunale ha reso noto questo messaggio: “L’Amministrazione Comunale, a proposito della recente “Notte Rosa”, ringrazia i commercianti che, autonomamente, hanno aderito contribuendo ad una buona riuscita della manifestazione e precisa che non è stata concordata nessuna nuova data e che pertanto notizie su una nuova manifestazione da tenersi il 5 giugno prossimo sono da ritenersi totalmente infondate. L’Amministrazione, inoltre, ritiene opportuno che eventuali manifestazioni future di questo tipo saranno organizzate dal Comune direttamente in collaborazione con gli stessi commercianti”. Insomma, ci si chiede, visto che non si sa quando la notte diventerà finalmente rosa, quando tempo si dovrà attendere per l’estrazione della lotteria? Er. Amedei

28 aprile 2010 0

Il Comune di Serrone aderisce al Comitato “Acqua bene comune”

Di redazione

Anche il comune di Serrone in prima linea a difesa del principio che l’acqua è un bene comune e deve essere mantenuto pubblico. Il Sindaco Maurizio Proietto annuncia che l’Amministrazione comunale, nella sua interezza, ha deciso di aderire al “Comitato nazionale Enti locali per l’acqua bene comune e la gestione pubblica del servizio idrico”. “Lo vogliamo fare al di fuori dei partiti e degli schieramenti – spiega il sindaco – come Lista civica che cura gli interessi dei propri cittadini. Ho preso contatti con il Comitato referendario per compiere tutti i passi ufficiali e istituzionali affinchè la nostra posizione sia chiara e netta. E’ un tema troppo importante e delicato per affrontarlo dietro steccati ideologici e di bandiera che limiterebbero la forza dell’azione di un popolo che vuole impedire che in Italia vengono seguiti modelli che altrove hanno già dimostrato il proprio fallimento”. Anche Serrone, quindi, si unisce alla grande mobilitazione che, fin dallo scorso weekend, ha visto lunghe file ai banchetti di tutte le città e dei paesi. Un folla consapevole e determinata, che in alcuni casi ha fatto anche diversi chilometri per trovare il banchetto più vicino a casa (l’elenco completo è su www.acquabenecomune.org). Oltre 12mila firme in un solo giorno in Puglia, 10mila a Roma, 4mila firme a Torino città, 3500 a Bologna, 2500 a Milano. Dati impressionanti dalle piccole città: 4200 firme a Savona e provincia, 2mila firma a Latina e Modena, oltre 1500 ad Arezzo e Reggio Emilia. Dati sorprendenti sui paesi 1300 firma ad Altamura, 850 a Lamezia Terme. Molti sindaci e amministratori hanno firmato in piazza. In Molise Monsignor Giancarlo Bregantini (Arcivescovo metropolita di Campobasso) ha firmato in rappresentanza dei 4 vescovi delle Diocesi della Provincia. “Sono d’accordo con i promotori – conclude Proietto – quando affermano che siamo di fronte ad un vero e proprio risveglio civile, un risveglio che parte da associazioni e da cittadini liberi, un risveglio che parte dall’acqua”.

28 aprile 2010 0

Volley Lanciano / Le ragazze della Ucci under 14 superano l’Avezzano e il Manoppello

Di redazione

Continua il momento d’oro delle giovanili della Volley Ball Lanciano, dopo l’under 16 che ha trionfato a Pescara nella finale regionale ora tocca alle più giovani under 14 vincere ad Avezzano una finale a 3 che le porta di slancio alla finalissima di Pratola Peligna. La Ucci Antonio Lanciano under 14 (la Ucci Antonio ha abbinato il proprio nome a tutte le giovanili vincenti, ed ancora sono in ballo under 13 e under 12, i cui campionati sono ancora in corso!) si è imposta ad Avezzano ieri 27 aprile con le pari età della società ospitante e del Manoppello in entrambi i matches per 2 a 1 a poche ore di distanza tra le due gare, in un equilibrio molto esaltante ma che alla fine ha visto prevalere con merito le giovani frentane in maglia blu L’appuntamento è ora a Pratola Peligna il 9 maggio con le migliori della regione per decretare anche qui la prima della classe per le giovani al di sotto dei 14 anni Le ragazze della Ucci Antonio Lanciano, fresche vincitrici sono: Flavia D’Ortona Gloria Rosato Alessandra Sala Sara Pietrolungo Federica D’Angelo Lorenza Russo, sempre allenate da Daniele Litterio

28 aprile 2010 0

Professore di musica allontanato dalle scuole, offendeva e ingiuriava gli alunni

Di redazione

Un professore di musica di una scola media di Vasto è stato allontanato dall’insegnamento per aver offeso e ingiuriato alcuni suoi alunni. I carabinieri della Stazione di Vasto agli ordini del capitano Lo Schiavo, a conclusione di una delicata attività d’indagine diretta dal Procuratore della Repubblica di Vasto, hanno notificato a G.C., 57 enne insegnante di musica presso una scuola media statale, un provvedimento di sospensione dall’esercizio della professione di docente presso scuole pubbliche e parificate, per due mesi. Il docente è accusato di reiterati comportamenti lesivi, consistenti in azioni offensive e frasi denigratorie, posti in essere in danno di alcuni alunni. Le indagini dei Carabinieri, in stretta collaborazione con i responsabili della scuola, sono iniziate a seguito di lamentele di alcuni genitori verso il comportamento “inadeguato” del docente nei confronti degli alunni durante le ore di lezioni in classe. Gli accertamenti dei Carabinieri hanno fatto si che le lamentele si trasformassero in vere e proprie denunce contro il docente per abuso di mezzi di correzione e maltrattamenti verso gli alunni. Non solo, ma da quando riferito agli investigatori dalle persone informate dei fatti, il docente oltre a non svolgere alcuna attività didattica (per cui viene regolarmente retribuito), non facendo lezione e dando “i voti a casaccio”, passerebbe le ore di lezione a parlare d’altro e a tenere comportamenti non opportuni con i ragazzi, come ad esempio mandando SMS dal contenuto scurrile, coinvolgendo i ragazzi, oppure dormendo in aula durante le ore di lezione. In alcuni casi il professore avrebbe tenuto nei confronti di alcuni alunni comportamenti offensivi, minacciosi e violenti, tali da provocare vere e proprie lesioni con gravi ripercussioni nello stato di salute e nella psiche. Il provvedimento di sospensione, emesso dal G.I.P. del Tribunale di Vasto, in accoglimento delle richieste della Procura della Repubblica, è stato reso necessario dal concreto pericolo che il docente potesse reiterare i comportamenti in pregiudizio dei ragazzi e dal pericolo di inquinamento delle prove. La decisione dell’ Autorità Giudiziaria, quindi, ha posto fine allo stato di sofferenza di alcuni alunni e fatto tirare un sospiro di sollievo a molti genitori.

28 aprile 2010 0

Coltivatore di droga in manette, era già stato arrestato il giorno del compleanno

Di redazione

Con l’inizio della bella stagione iniziano a maturare frutti, ortaggi e… droga. Per questo è finito in manette Gianluca Poltrone 21enne di Gilianova ben noto alle forze dell’ordine. Nel corso di attività info-investigativa i militari coordinati dal Luogotenente Antonio Longo hanno effettuato una perquisizione domiciliare presso l’abitazione del giovane a Giulianova, rinvenendo 15 piante di marijuana già sradicate, 2 sacchi di terriccio nonché 6 pasticche di subutex (un oppiaceo sintetico), il tutto sottoposto a sequestro. La successiva perquisizione veicolare effettuata nell’autovettura in uso al giovane, consentiva di rinvenire, una lampada alogena, un temporizzatore, una tenda con relativa intelaiatura, una batteria nonché un ventilatore, il tutto sottoposto a sequestro. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato trattenuto nella camera di sicurezza di questo Comando in attesa dell’udienza di convalida fissata per domani 29 aprile 2010 davanti al Giudice del Tribunale dove si dovrà difendere dall’accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti. Il Poltrone, già nel 2007, precisamente il 26 luglio 2007 (giorno del suo compleanno), venne arrestato per detenzione al fine di spaccio di stupefacenti. In quella circostanza venne sorpreso in flagranza di reato mentre cedeva hashish a due giovani del luogo e nel corso della successiva perquisizione personale e domiciliare venne trovato anche in possesso di 35 grammi di hashish già suddivisa in dosi, un grammo di cocaina, due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento.

28 aprile 2010 0

Discarica di amianto scoperta e sequestrata dai carabinieri

Di redazione

Ben 100 lastre di amianto erano disseminate in 700 metri quadrati di terreno in località Bagnoli a Pescosolido (Fr). Si tratta di circa 10 quintali di cemento pressato in amianto sequestrato e segnalato all’Asl di Sora e all’Arpalazio di Frosinone, che provvedevano ad eseguire prelievi di campioni. S.E.V., 35enne, S.S., 31enne e S.M., 25enne, tutti del luogo, in qualità di proprietari del terreno e titolare della ditta ubicata proprio sul terreno, sono stati denunciati.

28 aprile 2010 0

Nessun ciociaro in giunta, Mario Abbruzzese: “Giusto il malumore ma non concordo sui metodi”

Di redazione

La mancanza di un rappresentante della provincia di Frosinone nella neonata giunta regionale del Lazio disegnata dal governatore Renata Polverini crea malumori. “Penso che Frosinone come territorio possa essere rappresentato in giunta a prescindere dal colore politico, l’importante è che ci sia un assessore locale”. A parlare è Mario Abbruzzese che commenta così i malumori del PdL Ciociaro che ha manifestato davanti alla sede della giunta regionale per chiedere la nomina di un assessore rappresentativo del territorio. “Se dobbiamo invece difendere una parte del Pdl, questo non lo condivido. Così come non condivido la forma che si è voluto dare a questa protesta, che sarebbe stato meglio portare nelle sedi opportune, quelle del partito”. Pare inoltre che sia stata assicurata a Frosinone la seconda carica della Regione, ossia la presidenza del consiglio regionale, poi è stato indicato Franco Fiorito, esponente del Pdl ciociaro, come capogruppo”.

28 aprile 2010 0

Usura, da “Bad meat” nuvi possibili indagati

Di redazione

Prosegue l’operazione BAD MEAT che nei giorni scorsi ha portato alla denuncia di 5 persone di cui uno in stato di arresto per i reati di usura e riciclaggio e che ha consentito il sequestro da parte del Nucleo di Polizia tributaria di Frosinone di un patrimonio mobiliare ed immobiliare di oltre 15 milioni. Le attività investigative condotte dalle fiamme gialle sotto il coordinamento della Procura della Repubblica ciociara ha consentito di individuare nuovi ipotesi investigative ed ipotizzare nuovi episodi di usura. Sono state effettuate diverse perquisizioni con acquisizioni bancarie che potrebbero far rivedere la posizione di alcuni soggetti allo stato non formalmente indagati tanto da ipotizzare nuove fattispecie di reato. La nuova fase investigativa ha subito una notevole accelerazione dalle audizioni testimoniali e dai riscontri documentali effettuati consentendo di individuare diversi soggetti la cui posizione è attualmente al vaglio degli investigatori.

28 aprile 2010 0

Una discarica da 126 tonnellate di rifiuti scoperta in pieno centro

Di redazione

Pneumatici e altro genere di rifiuti per un volume di oltre 1800 metri cubi sono stati rinvenuti dalla guardia di finanza ammassati in un’area a disposizione di un’officina meccanica in pieno centro a Sora (Fr). I militari del nucleo di Polizia Tributaria di Frosinone coordinati dal colonnello Giancostabile Salato hanno eseguito il sequestro di circa 1800 metri cubi di carcasse di pneumatici fuori uso e in stato di abbandono, insistenti su un’area di circa 3 mila mq in uso ad un officina di vendita ed assistenza gomme. L’operazione è scattata al termine di un’intensa attività di intelligence ed investigativa che ha visto impegnata la Sezione Mobile con l’impiego di 6 militari. Il sequestro eseguito dalle Fiamme Gialle si è reso indispensabile considerato l’enorme quantitativo di rifiuti del peso complessivo di circa 126 tonnellate illecitamente abbandonati nell’area in violazione alla normativa ambientale. Infatti il sito è ubicato a ridosso di un ruscello e quindi potenziale causa di inquinamento delle falde. A ciò si aggiunga che l’area è collocata a ridosso di diverse abitazioni civili ed attività commerciali. L’attività ha portato il Nucleo di Polizia Tributaria di Frosinone a denunciare alla Procura di Cassino l’imprenditore responsabile della gestione di rifiuti non autorizzata nonché per violazioni di natura amministrativa concernenti la normativa ambientale. Er. Amedei

28 aprile 2010 0

La “Festa del cavallo e del Turismo Equestre” è giunta alla terza edizione

Di redazionecassino1

Torna anche quest’anno la “Festa del Cavallo e del Turismo Equestre”.  Si svolgerà a Sant’Elia Fiumerapido sabato 1 e domenica 2 maggio 2010 ed è organizzata dall’Associazione Cavalieri del Rapido di Sant’Elia Fiumerapido. Tre giorni a contatto con il cavallo, la natura e la gastronomia del territorio santeliano.  La manifestazione patrocinata dal comune di Sant’Elia Fiumerapido, dal comune di Cassino, dalla Provincia di Frosinone e dalla Federazione Italiana Turismo Equestre Comitato Lazio. L’iniziativa si inserisce in un ampio progetto di promozione e valorizzazione del territorio ciociaro finalizzato a far conoscere al turista equestre un territorio ricco di emergenze storico-culturali, naturalistiche ed enogastronomiche. E’ prevista anche una tavola rotonda sul tema “Lo sviluppo del Turismo Equestre in Ciociaria“. Nei due giorni ci sarà una mostra divulgativa delle razze equine, con la presentazione del Pony d’Esperia (cavallino autoctono della provincia di Frosinone), di asini e muli.