Giorno: 29 aprile 2010

29 aprile 2010 0

Forzano il posto di controllo, giovani sospettati di essere corrieri della droga

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Hanno forzato il posto di controllo dei carabinieri a San Vittore del Lazio (Fr) e hanno tentato la fuga lungo via Casilina. Si tratta di due giovani che viaggiavano in direzione Cassino in sella ad uno scooter. I militari della compagnia di Cassino li hanno subito inseguiti e fermati. Il sospetto, fin da subito, è stato che i due non si fossero fermati all’alt per guadagnare terreno e disfarsi di qualcosa, probabilmente droga comprata nel Napoletano. Per questo, sul posto è stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco di Cassino che, con l’ausilio di un impianto di illuminazione, hanno permesso le ricerche che si sono protratte per circa un’ora. Al momento non si hanno notizie sull’esito delle ricerche. ermadei@libero.it

29 aprile 2010 0

Funerale per la morte del gatto e 10 mila euro di eredità ciascuno per quelli ancora in vita

Di redazione

“Filippo ed io vivevamo insieme da 23 anni, era con me fin da quando aveva pochi mesi e quando è morto ho sentito di aver perso un figlio”. L’88enne di Pineto in provincia di Teramo non parla di una persona ma del suo affezionato gatto morto il mese scorso e trattato, così come da vivo, come una persona. Quando Filippo ha chiuso gli occhi per sempre, la sua anziana padrona, una vedova benestante e senza figli, lo ha fatto sistemare in una cassa realizzata su misura, e dopo un funerale, Filippo è stato seppellito all’ombra di una palma. Voci di popolo e il quotidiano “Il Centro” hanno raccontato che la donna, per il funerale del suo compagno di vita avrebbe speso ua cifra che si aggira intorno ai 12 mila euro. Anche se, quanto raccontato rende credibile la notizia, lei, seccamente smentisce: “In tutto avrò speso qualche centinaio di euro e mi sono anche arrabbiata con le pompe funebri perché ho detto che era poco”. In vita le cose per Filippo, cosi come per l’altra gatta Bianchina e il cane Leopoldo, non sono andate certo male. Ognuno degli animali, nell’appartamento della donna, ha una stanza con tanto di letto, riscaldamento e una governate che si occupa di mantenere pulito e di portarli fuori per i bisogni. A servire da mangiare ci pensa direttamente l’88enne che da loro il timballo cucinato quotidianamente da un vicino ristorante. Una passione per gli animali, quella dell’anziana donna, che guarda anche al futuro. La vedova, infatti, sa che l’età avanza e per questo aveva destinato ben 30 mila euro della sua eredità proprio a Filippo e agli altri due animali domestici. Insomma, chi si fosse occupato di loro fino alla fine dei loro giorni, avrebbe percepito ben 10 mila euro per ciascun animale. Filippo però, purtroppo, si è spento prima per cui la sua “quota” di eredità è passata ad un altro trovatello. L’amore pèer gli animali, però, non si ferma solo a quelli domestici: “Le persone ti tradiscono, un animale no”, convinta di questo la donna “semina alimenti e cibaglie su muri, marciapiedi e finanche tetti. “Dò da mangiare a circa 40 piccioni e altre decine di animali nel circondario”. Questo aspetto ha creato antipatie e rancori. I vicini infatti maldigeriscono che randagi e animali di ogni genenere si raccolgono nei pressi delle loro case attirati dalle cibaglie diseminate della donna e sono fioccate denunce. ermadei@libero.it

29 aprile 2010 0

Dà alle fiamme l’auto del padre, poi si fa ricoverare nel centro di igiene mentale

Di redazione

Ha prima dato fuoco alla macchina del padre, poi, ha chiamato i soccorsi. E’ accaduto nella notte tra martedì e mercoledì a Cervaro (Fr) dove un 30enne, che già in precedenza aveva dato segni di squilibri mentali, in piena notte nei pressi della centralissima piazza San Paolo, ha dato alle fiamme l’autovettura del genitore. Dopo il gesto è stato lui stesso a chiamare i vigili del fuoco e un’ambulanza del 118 i cui operatori hanno provveduto a ricoverare il giovane presso il centro di igiene mentale di Pontecorvo. ermadei@libero.it

29 aprile 2010 0

Seppur agli arresti domiciliari, continuano ad incontrare pregiudicati, in due tornano in galera

Di redazione

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Vasto (Ch), hanno tratto in arresto per violazione delle prescrizioni imposte dal regime degli arresti domiciliari Giampiero Pennino, 28 enne di Vasto e Ludovico Grisolia, 43 enne, residente a Cupello. Entrambi, infatti, si trovavano già sottoposti alla misura restrittiva degli arresti domiciliari presso le loro abitazioni rispettivamente di Vasto e Cupello per reati connessi alla detenzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, entrambi, in circostanze e tempi diversi, hanno violato il divieto di avere contatti con persone estranee al loro nucleo familiare. I Carabinieri, durante i loro controlli, avevano notato che, sia PENNINO che GRISOLIA, erano soliti incontrare persone diverse dai loro prossimi congiunti. Addirittura, in una occasione, erano stati sorpresi presso le loro abitazioni in compagnia di soggetti gravati da precedenti penali. Da qui la denuncia alla competente A.G., la quale ha disposto l’aggravamento della misura restrittiva e la sostituzione degli arresti domiciliari con la detenzione in carcere. Espletate le formalità di rito, PENNINO e GRISOLIA sono stati associati nel carcere di Vasto dove espieranno il periodo di detenzione loro inflitto.

29 aprile 2010 0

Ciclismo Alatri (Fr) / Gli impegni della Toti Trans

Di redazione

Impegnativo weekend Della U.C. Alatri Toti Trans R. B. Costruzioni, dopo I Lusinghieri Piazzamenti di Gabriele Rossi (DUE Secondi Posti) nella categoria Esordienti 2° anno, e di Andrea Romano (Un Quarto E Un Quinto) nel primo anno, ottenuti nelle due gare finora disputate, Sabato 1° Maggio nel Memorial Padre Giuseppe, gara organizzata dal Gs locale Guarenna 2000, in località CASOLI (Chieti) su un tracciato abbastanza impegnativo di 2 Km da ripetere 10 volte, per il primo anno e 15 per il secondo anno, si spera di centrare Il successo pieno, con Gabriele Rossi (per ripetere la vittoria della passata stagione) ben spalleggiato dai compagni, Nicolò Bellotti, Massimiliano Patriarca, Likaj Luciano, Italo Rinna e Andrea Romano. Mentre l’indomani, Domenica 2 Maggio, con tutti gli effettivi della categoria Esordienti, saremo presenti, ad Anagni in località Pantanello alla 5^ GIORNATA DELLA BICICLETTA – 1^ COPPA VITO TACCONE – Prova Valida Per Il CAMPIONATO PROVINCIALE DÌ FROSINONE, organizzata dal A. S. D. Garofalo Mobili Team Claudio Nereggi, con la speranza di vincere il maggior numero di titoli in palio. Sempre Domenica 2 Maggio, nella stessa località di scena anche i Giovanissimi, al debutto stagionale, saranno impegnati i seguenti “ atleti ” Patrizia Parravano (G1F) Mattia Toson (G2M) Asia Bellotti (G4F) Francesco Parravano, Ceci Stefani (G4M) Valentina Greci (G5F) Lauro Ciavardini, Giorgio Sarra e Lorenzo Rossi (G5M) Francesca Recchia (G6F) Mattia Bellotti e Iafrati Mirko (G6M) nella 5^ GIORNATA DELLA BICICLETTA – 1^ COPPA VITO TACCONE – Prova Valida Per Il CAMPIONATO PROVINCIALE DÌ FROSINONE, I quali cercheranno di ben figurare, dando il massimo, per la gioia dei dirigenti e dei genitori al seguito.

29 aprile 2010 1

Opere pubbliche, il consiglio approva piano da quattro milioni

Di redazione

Nel corso dell’ultima seduta consiliare del comune di Paliano (Fr) è stato approvato il piano annuale e triennale delle opere pubbliche. E’ stato l’assessore ai Lavori Pubblici, il Vice Sindaco Tommaso Cenciarelli, a relazionare all’assise il contenuto del programma che verte sulla realizzazione nel 2010 dei seguenti interventi per una stima di spesa complessiva che ammonta a 4.057.609,25 euro: – Lavori di completamento interventi ex DOCUP 94/96 strada Fontana Barabba (186.368,06 euro per l’80% finanziati dalla Regione Lazio e per il 20% con mutuo del Comune); – Riqualificazione centro storico – fondo per il cofinanziamento di interventi regionali nei settori commercio e turismo (180.000,00 euro – finanziamento regionale); – Sistemazione campo sportivo comunale (862.120,00 euro – richiesta di finanziamento regionale); – Recupero a pista ciclo-pedonale della tratta ferroviaria dimessa Paliano-Cave (200.000,00 euro – finanziamento regionale ) – Lavori di manutenzione straordinaria sede comunale (184.104,00 euro – richiesta di contributo) – Eliminazione barriere architettoniche Biblioteca Comunale (120.000,00 euro – richiesta di contributo); – Realizzazione rete fognante località Costa Croce-Limiti Carnevale (450.000,00 euro – richiesta di contributo); – Ristrutturazione Sala Teatro Esperia (100.000,00 euro – emendamento bilancio regionale 2009); – Completamento Scuola Materna Piano dei Colli (200.000,00 euro – mutuo del Comune); – Lavori di sistemazione Via La Cona (137.000,00 euro – mutuo del Comune); – Percorso didattico naturalistico (200.000,00 euro – richiesta fondi PIT); – Miglioramento strade rurali (140.000,00 euro – richiesta fondi PIT); – Recupero Parco Fontana del Diavolo (250.000,00 euro – richiesta fondi PIT); – Recupero sorgenti naturali (185.000,00 euro – richiesta fondi PIT); – Lavori Scuola Elementare, nella palazzina dell’ex Direzione, finalizzati al recupero di aule del complesso scolastico principale (113.016,19 euro – mutuo del Comune) – Costruzione loculi cimiteriali (500.000,00 euro – autofinanziamento) Intanto, sono state appaltate tre gare: la prima, quella relativa ai lavori di riqualificazione delle aree verdi è stata appaltata in data 16 aprile alla ditta Parente Attilio & Riccardo srl. di Veroli (FR). La messa in sicurezza della strada ‘Fontana Barabba’, invece, verrà eseguita dall’Impresa Petrucci Mariano di Guidonia che ha offerto 640.731,35 euro. Infine in data 23 aprile è stata aggiudicata alla ditta Ferrinox srl la gara d’appalto a procedura ristretta per la fornitura ‘di elementi di arredo urbano per il Centro Commerciale Naturale’.

29 aprile 2010 0

Vittime del successo, due locali chiudono per eccesso di clientela

Di redazione

L’eccessivo successo è causa della chiusura di due noti locali notturni di Silvi (Te). Troppa gennte, più del doppio di quella consentita, e soprattutto il mancato rispetto, per la seconda volta, delle prescrizioni ha fatto prendere seri provvedimenti. I Carabinieri di Silvi Marina, agli ordini del Maresciallo Aiutante Antonio Tricarico, effettuano una serie di controlli mirati a verificare il rispetto delle prescrizione dell’agibilità per quei locali muniti di licenza per effettuare trattenimenti danzanti e di pubblico spettacolo. Prima del rilascio di queste autorizzazioni, la Commissione Comunale per i locali di Pubblico Spettacolo effettua un severo controllo per verificare la rispondenza del locale alle norme tecniche ed acustiche e quindi impartisce una serie di prescrizioni con precise finalità poste a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica. La più importante tra queste prescrizioni è appunto quella della capienza, ossia ad ogni locale, attraverso un preciso calcolo, viene attribuito il numero delle persone che può contenere in contemporanea durante l’attività di pubblico spettacolo. E’ stato proprio il caso di due noti locali di Silvi. I Carabinieri avevano già chiuso per violazione alle prescrizioni uno di questi esercizi che con la propria attività, il sabato sera, tra l’altro, a causa del forse afflusso di persone, bloccava letteralmente il traffico veicolare sulla SS16. Sabato questo locale dopo un mese di chiusura ha riaperto, ma ancora una volta le presenze superavano il doppio della capienza consentita, ossia veniva constata la presenza di oltre 500 avventori. Problemi di sicurezza quindi non solo all’interno del locale, ma anche sulla SS 16 poiché i clienti del locale, non trovando un adeguato parcheggio, lasciavano in sosta le auto lungo i cigli della statale 16 fino a ridosso della nuova rotonda. Ad entrambi i titolari degli esercizi, a seguito dei controlli dei Carabinieri, il Comune di Silvi ha notificato un provvedimento di revoca delle licenze.

29 aprile 2010 0

Teatro, razzismo e un occhio a L’aquila; Alessandro Gassman presenta il suo spettacolo

Di redazione

Tatro e impegno sociale, un binomio che caratterizza l’attività di Alessandro Gassman che, oggi pomeriggio a Lanciano (Ch), accolto dal sindaco Paolini e dall’assessore alla cultura, ha incontrato i giornalisti prima di andare in scena nel suo spettacolo “Roman e il suo cucciolo”. Una trama che tratta tematiche importanti come la tossicodipendenza e i problemi razziali. Il copione che originariamente si incentrava su cubani all’estero, è stato rivisitato e calato nella società italiana contemporanea e, quindi, i cubani sono diventati rumeni. Ci si imbatte quindi in una realtà che veede un Paese come l’Italia non preparato a confrontarsi con una migrazione così massiccia. “Non è una denuncia – ha detto l’attore rispondendo alle domande dei cronisti – E’ uno spettacolo che racconta, che informa, e se chi assiste la ritiene una denuncia va bene”. “Sono legato a Lanciano – ha anche detto Gassman anche per la generosità che ha dimostrato nel donare 40 mila euro al teatro de L’Aquila distrutto dal terremoto. E’ una vicenda quella che viaggia su due binari; se è vero che non ci sono persone per strada, è anche vero che c’è un centro storico da ricostruire ed è necessario che sull’argomento non si spengano i riflettori”. ermadei@libero.it

29 aprile 2010 0

Presentata la prima edizione della gara podistitica “Corri per il perdono”

Di redazione

Presentata questa mattina alla stampa, presso la Sala Consiliare del Comune di Ortona (Ch), la Prima Gara Podistica “Corri per il Perdono” in programma domenica 2 maggio 2010. L’iniziativa si colloca nell’ambito delle celebrazioni riguardanti le festività patronali ortonesi ed è organizzata dall’ASD Vini Farnese, patrocinata dalla Provincia di Chieti, dai Comuni di Ortona e Lanciano. La corsa si svilupperà lungo il primo tratto del percorso pedonale che l’Associazione Temporanea di Scopo (ATS) “Culto e Cultura in Abruzzo” a cui gli enti di cui sopra deriscono unitamente ad altre realtà amministrative regionali, ha tracciato all’interno della nostra regione al fine della promozione turistica caratterizzante le peculiarità religiose presenti nei diversi territori. La gara agonistica vedrà la partecipazione di atleti Top Runners nazionali e internazionali. Da sottolineare che alla manifestazione prederanno parte anche gruppi di pellegrini e semplici appassionati i quali percorreranno “al passo” il percorso a partire dal 10° Km rispetto ai 23,2 km stabiliti per la gara podistica ufficiale. “Sono anni che lavoriamo a questo importante progetto” ha detto il Sindaco di Lanciano Filippo Paolini Presidente dell’ATS “una sinergia con il Comune di Ortona che sta dando i frutti sperati sotto tutti i punti di vista” continua Paolini “forse non tutti riescono ancora a capire quanto sia importante il percorso da noi individuato, ma continueremo ad impegnarci per la massima divulgazione del progetto”. “Questo primo appuntamento” ha dichiarato invece l’Assessore al Turismo della Provincia di Chieti Remo Di Martino “sarà il primo di una lunga serie, un’iniziativa fondamentale per la promozione del territorio diversa da quelle solitamente adottate” conclude Di Martino “Lanciano e Ortona hanno superato quel campanilismo che in passato non ci consentiva di crescere”. La manifestazione alla quale è possibile predere parte gratuitamente è aperta a tutti e le iscrizioni si chiuderanno a Lanciano alle ore 10.00.

29 aprile 2010 0

Educa il figlio disabile minacciandolo con una pistola

Di redazione

Prima picchiava il figlio invalido, poi lo minacciava con una pistola. Un sistema certamente non educativo adottato da un padre, P.A. 55 anni di San Donato Valcomino (Fr), arrestato dai carabiniri di Sora comandati dal capitano Luca Cesaro con l’accusa di alterazione e detenzione di arma clandestina. A denunciarlo è stato proprio il figlio che ha raccontato ai carabinieri come il genitore, dopo averlo più volte picchiato, lo minacciava con una pistola. hanno perquisito l’abitazione dell’uomo e anche i depositi dell’attività lavorativa rinvenendo una pistola modello P38-ME Magnum calibro 380, privo di tappo rosso, con canna libera e totalmente modificata. L’arma è stata sottoposta a sequestro, mentre il 55 enne è stato arrestato e associato al carcere di Cassino. ermadei@libero.it