Aggredita in strada dal marito violento

15 aprile 2010 0 Di admin

Afferrata per i capelli e costretta a rientrare in casa dal marito che ha minacciato di ucciderla sotto lo sguardo attonito dei passanti. Vittima di questa violenza domestica una giovane donna. Il marito l’altra sera è rientrato ubriaco ed ha cominciato ad inveire contro di lei colpendola con calci e pugni. Lui, un 31enne di Colleferro domiciliato con la moglie a Segni, ha precedenti in fatto di violenza tra le mura domestiche. Martedì tuttavia la moglie è riuscita a scappare di casa per chiedere aiuto a vicini e passanti. Una volta in strada è stata raggiunta e afferrrata per i capelli dal marito. Davanti alle urla e alle continue minacce di morte alcune persone, testimoni dell’accaduto, hanno chiamato i carabinieri. Il 31enne è finito in carcere. A pochi chilometri da Segni si stava consumando, in contemporanea, un’altro episodio di violenza ai danni di una 47enne cittadina rumena. Il suo ex non si è rassegnato alla fine della storia d’amore così ha raggiunto il domicilio della donna, a Labico, e dopo aver sfondato la porta l’ha aggredita facendola finire in ospedale. Anche in questo caso è stato fondamentale il tempestivo intervento dei carabinieri, su segnalazione dei vicini, altrimenti entrambe le storie sarebbero potute degenerare in tragedia. Due episodi di cronaca che portano alla ribalta lo scottante problema della violenza alle donne: “…si tratta di un fenomeno trasversale, la violenza alle donne non ha un volto e un reddito ben precisi – afferma Daiana Faiola responsabile dello sportello di Frosinone nuove opportunità a sostegno delle donne vittime di violenza – le chiamate arrivano anche da fuori provincia ovvero dalla Sicilia, Brescia, Pavia e Torino. Il numero verde 800-582999 serve per un primo contatto nel quale noi avviciniamo e supportiamo la vittima che spesso sceglie di venire ed uscire dal tunnel della violenza. 13 i casi di donne coraggio che hanno denunciato i compagni, 39 le chiamate dal mese di gennaio quando lo sportello è stato istituito.”

Tamara Graziani