Artigiano abusivo offre lavoro a nero, denunciato

26 aprile 2010 0 Di redazione

Le attività di controllo, coordinate dal Comandante Provinciale della guardia di di Frosinone e dirette dal Comandante della Brigata di Anagni, ha effettuato una attività di intelligence nei confronti di un artigiano della città dei Papi finalizzato al contrasto del lavoro nero. Nel corso dell’attività, gli operanti hanno scoperto come la documentazione contabile posta in essere in materia di lavoro, apparentemente regolare, fosse elaborata allo scopo di eludere il fisco, avvalendosi di un professionista del settore.
Gli elementi desunti da detta documentazione non avevano alcun riscontro presso gli uffici contributivi e previdenziali di Frosinone.
Il controllo approfondito della documentazione acquisita, l’attività di intelligence ed i controlli incrociati presso l’apposito albo hanno permesso di appurare che il professionista era stato radiato dall’Ordine e quindi da considerarsi a tutti gli effetti un consulente del lavoro abusivo.
Il professionista non autorizzato è stato segnalato all’Autorità giudiziaria competente per il reato di esercizio abusivo della professione.
Complessivamente, l’attività eseguita ha permesso di scoprire come la ditta individuale da circa quattro anni stava impiegando due lavoratori completamente a nero. Gli accertamenti fiscali hanno altresì permesso di segnalare ai competenti Uffici finanziari circa 50.000 euro di ricavi non dichiarati dalla ditta, nonché 10.000 euro di ritenute non operate e non versate dalla ditta.