Cittadinanza onoraria allo scienziato Zichichi

20 aprile 2010 0 Di redazione

Grande attesa, in città, per il conferimento, al professore emerito Antonino Zichichi, della cittadinanza onoraria. Questa la motivazione: eccelso scienziato ed uomo di cultura, per la meritoria attività profusa in favore della “Scienza per la pace” al servizio dell’uomo, per l’opera di disarmo, per la promozione, la rinascita e l’affermazione dei valori universali imprescindibili di Pace e di Fratellanza che questa città da sempre custodisce e promuove. La Città, a motivo di nobile opera, con memore affetto e riconoscenza, si onora di iscrivere nel suo Albo d’Oro, l’insigne concittadino Antonino Zichichi. Albo d’Oro di cui fanno parte, in particolare, il papa Giovanni Paolo Secondo ed il senatore Giulio Andreotti. La cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria si terrà giovedì 22 aprile 2010 alle ore 10,30 nella Sala consiliare avv. Gaetano Di Biasio cui si seguirà, all’interno del Teatro Manzoni, una conferenza tenuta dal prof. Zichichi sul tema “C’è bisogno di scienza nella cultura del Terzo Millennio”. Alla Conferenza del prof. Zichichi parteciperanno cittadini e studenti delle scuole superiori della nostra città. Zichichi è stato anche presidente del Comitato NATO per le Tecnologie di Disarmo nucleare, chimico, batteriologico e convenzionale, un legame ideale con la nostra Cassino, che a suo tempo si è dichiarata “città denuclearizzata”. Ma Zichichi è anche un operatore di pace, per il suo impegno a favore della scienza al servizio dell’uomo, per l’affermazione dei valori universali di pace e salvaguardia del pianeta, per la sempre ricercata armonia tra la scienza e la fede, per la scienza e la cultura, e Cassino è, notoriamente, “città messaggera di Pace nel mondo” per il terribile martirio subito durante la seconda guerra mondiale, ed è sede dell’abbazia di Montecassino, faro di pace, fede e cultura, il cui fondatore, grazie all’opera di evangelizzazione dei suoi monaci, attraverso i numerosissimi monasteri sparsi nel vecchio continente, ha gettato le basi per la costruzione di un’Europa unita. “Per la nostra città – esulta il sindaco Scittarelli – si tratta di un evento straordinario che sintetizza la nostra storia antica e recente caratterizzata da sentimenti di Pace e di Fratellanza, ma anche da studio e cultura. Annoverare Antonino Zichichi tra i nostri concittadini è certamente motivo di orgoglio per l’intera cittadinanza che invito a partecipare alla conferenza che lo scienziato terrà nel teatro Manzoni giovedì, subito dopo il consiglio comunale”.