Confindustria, un convegno sulle energie rinnovabili quale opportunità per il sistema industriale

13 aprile 2010 1 Di redazione

L’energia è uno dei temi sui quali Confindustria Frosinone da tempo ha incentrato la sua attenzione. Per questo motivo ospitare a Fiuggi un convegno nazionale sulle energie rinnovabili è sicuramente motivo d’orgoglio per l’Associazione.
“Energie rinnovabili: un’opportunità per il sistema industriale italiano” è infatti il titolo del convegno organizzato dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria, Confindustria Lazio e Confindustria Frosinone.
“Sin dal mio insediamento – dichiara il Presidente di Confindustria Frosinone Marcello Pigliacelli – ho voluto sottolineare l’importanza della green economy per la nostra provincia. Essa rappresenta la scommessa economica ed ambientale del futuro, sia a livello nazionale, tanto più per il territorio della provincia di Frosinone.
Crediamo pertanto che la green economy debba avere un ruolo di rilievo negli indirizzi di politica industriale del Governo e della Regione, divenendo di conseguenza l’obiettivo prioritario per le Amministrazioni competenti. Va verso questa direzione, infatti, il protocollo d’intesa sottoscritto recentemente da Confindustria Frosinone con l’Amministrazione provinciale di Frosinone per il recupero ambientale della Valle del Sacco e per la promozione e diffusione delle fonti energetiche rinnovabili in Ciociaria.
Il tema dell’energia è da tempo una priorità per l’Associazione. Da dieci anni, infatti, è attivo il Consorzio Energia Frosinone, che ha favorito, tra l’altro al proprio interno, la costituzione di società operative volte a fornire tutta una serie di servizi per supportare le aziende nella diagnosi energetica, compresa la valutazione per l’applicabilità di soluzioni e interventi finalizzati all’efficienza e al risparmio energetico, sia in termini commerciali che strutturali.
Per questo ci ha fatto molto piacere poter ospitare nella nostra provincia una iniziativa dei Giovani Imprenditori di Confindustria”.
“E’ urgente che il Lazio adegui significativamente la disponibilità di energia con un’offerta diversificata ed a basso costo – dichiara il Presidente di Confindustria Lazio Maurizio Stirpe – riduca maggiormente la dipendenza dal petrolio, sviluppi un sistema produttivo flessibile e competitivo. Nel medesimo tempo deve realizzare le condizioni per uno sviluppo economico equilibrato e sostenibile, in armonia con il fondamentale principio della conservazione delle risorse nel senso più generale, con ampio ricorso alle migliori tecnologie disponibili per la conversione dell’energia e per la protezione dell’ambiente.
In tale quadro si inserisce la necessità di sostenere lo sviluppo dell’importante accordo fra Enea,Confindustria Lazio e Regione per la realizzazione nel Lazio della prima centrale solare termodinamica in Italia”.