Impiegata agenzia, intasca gli anticipi di vendite immobiliari per recuperare stipendi mancanti

14 aprile 2010 0 Di redazione

Non percepiva lo stipendio da almeno quattro mesi e, così, l’impiegata di una agenzia immobiliare di Cassino, una delle tante nel centro città, ha stabilito in maniera autonoma come finanziarsi. Pare infatti che la donna accettasse le somme lasciate in anticipo da acquirenti di garage e appartamenti e li intascasse per recuperare gli stipendi mancanti. Una situazione di grande imbarazzo per il proprietario dell’attività commerciale che vedeva le trattative portate avanti, e bloccate dall’elargizione di danaro, senza però poter versare, ai clienti che vendevano l’immobile, le somme anticipate dagli inquirenti. Inevitabili le denunce che hanno attivato indagini da parte delòle forze dell’ordine che hanno individuato la donna e ne stamnno vagliando la posizione.
Er. Amedei