La LEGIO XIV di Cassino, sfila lungo i Fori Imperiali in occasione dei “Natali di Roma“

27 aprile 2010 1 Di redazione

La Legio XIV Gemina Martia Victrix, Gruppo Storico rievocativo ispirato alla Roma Imperiale del primo sec. D.C, con sede a Cassino (FR), ha partecipato alla grande parata in occasione dei Natali di Roma, sfilando nel Corteo Storico dal Circo Massimo, Piazza Venezia, Fori Imperiali., Colosseo per far ritorno al Circo Massimo. I partecipanti alla manifestazione erano oltre 2000 con 49 Gruppi provenienti da tutto il mondo e con 12 Nazioni rappresentate.
Infatti sono intervenuti gruppi dalla Germania, Spagna, Romania, Russia, Inghilterra, Danimarca, ecc. oltre ai più importanti gruppi Italiani.
Alla presenza del Sindaco di Roma, Gianni Alemanno e di altre autorità sono stati premiati tutti i gruppi partecipanti ed è stata consegnata una pubblicazione, contenente le informazioni relative ai Gruppi partecipanti.
“Ritirando la medaglia commemorativa, – si legge in un comunicato redatto dalla stessa associazione – la nostra Legio ha avuto modo di evidenziare la bellezza e l’importanza del parco archeologico di Cassino e dell’annesso Museo. Obiettivo preminente del nostro Gruppo Storico è quello di valorizzare le origini e le tradizioni romane della città di Cassino, l’antica Casinum, ed il suo suggestivo sito archeologico. Molti i Sindaci e gli amministratori presenti che hanno apprezzato le iniziative dei vari gruppi storici. Infatti sono ormai centinaia i Comuni, le Associazioni ed i Gruppi, in tutto il mondo, che propongono ricostruzioni e rievocazioni storiche collocate nel periodo dell’antica Roma. Anche il Comune di Cassino, sensibile alla nostra iniziativa, ha patrocinato la ns. partecipazione fornendoci un adeguato mezzo di trasporto utile anche per il numeroso equipaggiamento necessario; e di questo a nome di tutto il Gruppo, formulo un sincero ringraziamento.

L’occasione è stata molto importante per scambiare esperienze, individuare le motivazioni, verificare le fonti storiche utilizzate e confrontare l’approccio che diverse identità culturali hanno avuto nel raggiungimento dello stesso fine; realizzare costumi ed armature romane che siano dal punto di vista filologico esatte. Inoltre questa manifestazione, la più importante d’Europa per il “Mondo Romano” rappresenta una struttura che riunisce ogni anno tutti i gruppi legati alla rievocazione del periodo storico dell’antica Roma al fine di avere un maggior coordinamento delle attività e delle manifestazioni.
Questo genere di eventi implicano una meticolosa attività di preparazione culturale di ricerca storica e un vero e proprio addestramento regolare e continuato nel tempo, per realizzare e indossare le armature dell’epoca, ricostruire con la massima precisione e cura dei dettagli possibile, i costumi, gli armamenti e tutti gli oggetti necessari, in base alla documentazione esistente e agli esemplari sopravvissuti presenti nei musei e in collezioni private.
Tutto ciò con lo scopo di tutelare e valorizzare i beni inerenti il periodo romano, attraverso il ricorso ai processi ed alle metodologie dell’archeologia sperimentale. Ricostruire fedelmente, secondo le più attuali ed accreditate fonti storiche e i più recenti ritrovamenti archeologici, la vita militare, civile, religiosa, gladiatoria, ludica e politica del popolo romano;
Presenziare alla presentazione di libri, congressi, seminari ed eventi culturali e mediatici legati alla Storia di Roma (documentari televisivi, ecc.);
Collaborare con enti ed istituzioni culturali, archeologiche, universitarie, museali e di ricerca, ma anche con scuole sia locali che nazionali ed internazionali per scopi didattici, dimostrativi e di promozione culturale legati alla civiltà romana;
Coinvolgere esperti e professionisti del settore archeologico, storico e letterario anche attraverso l’archeologia sperimentale.
“Il nostro Gruppo Storico, afferma il Centurio Francesco Spataro, ispirandosi all’antica e valorosa “Legio XIV Gemina Martia Victrix” protagonista di molti epici eventi della storia di Roma, si distingue da altri gruppi simili che operano nel campo delle rievocazioni storiche, in quanto i propri legionari sono specializzati nel combattimento individuale e sopratutto nel tiro con l’Arco Storico”.
Entusiasta il Presidente dell’associazione “Città Nostra” e fondatore del Gruppo Storico nel 2007 con Elio Nardone e Luigi Evangelista. “Sono estremamente orgoglioso di aver partecipato con il Gruppo Storico ad un evento mondiale così importante per il mondo della rievocazione storica e per essere stati particolarmente apprezzati dagli altri Gruppi partecipanti e dal tantissimo pubblico presente lungo i sei chilometri del percorso. Il nostro obiettivo è promuovere la nostra splendida area archeologica ed in questo senso abbiamo stretto collaborazioni ed amicizie con altri gruppi che presto ci faranno visita e con i quali avvieremo una collaborazione”
Gli obiettivi che gli Organizzatori si sono prefissati di raggiungere, con la costituzione della “LEGIO XIV Gemina Martia Victrix, sono:

• Partecipare a manifestazioni Nazionali di Reenactment che contribuiscano a far conoscere attraverso questa attività, la nostra città.
• Presentare nelle Scuole del comprensorio un Percorso Didattico incentrato sulle radici Romane della nostra città “Casinum” e sulle caratteristiche dell’esercito Romano.
• Far conoscere la bellezza dell’area Archeologica di Cassino, anche come percorso turistico.
• Contribuire a diffondere l’Archeologica Sperimentale.
L’associazione Culturale “Città Nostra” in questo progetto può contare su un pool di esperti (archeologi, maestri d’armi, scrittori e storici) che cura la correttezza filologica delle ricostruzioni delle armature e dell’organizzazione della “LEGIO”. Già collaborano con il nostro Gruppo lo storico e scrittore Romano Del Valli, autore di diverse pubblicazioni tra queste “Gli eserciti di Roma” e lo scrittore Pietro Nelli autore di diverse pubblicazioni, come “L’imperatore di umili origini; Vespasiano”. Inoltre gli addestramenti sono tenuti dal Maestro d’Armi Francesco Spataro. Infatti nel “reenacting”, la restituzione pratica e funzionale del soggetto (Legionario) presuppone l’impiego di un complesso insieme di discipline ricostruttive, a partire da quelle documentarie, come la letteratura, l’archeologia, l’iconografia, l’epigrafia e la numismatica. Le conoscenze derivate da questa indagine, debbono poi essere messe in pratica. La “LEGIO XIV” può contare sull’apporto in termini di conoscenze e supporto della “LEGIO X Gemina Pia Fidelis Domitiana” che tra le prime si è cimentata in Italia in questo campo delle ricostruzioni storiche e che è l’unica certificata dal C.E.R.S. “Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche”.
La “LEGIO X Gemina Pia Fidelis Domitiana“ è stata oggetto di un documentario, andato in onda su Rai Tre, nella serie “Ulisse” di Alberto Angela e collabora da tempo con il museo di Piana delle Orme.
La collaborazione e l’amicizia che lega, ormai, i due Gruppi Storici li ha portati ad organizzare insieme un campo (Castra) presso le “Terme Varroniane” a Cassino il 22 e 23 maggio 2010, in vista degli eventi nazionali a cui parteciperanno insieme, come la rievocazione di una battaglia tra l’esercito Romano ed i Germani che si terrà a Gubbio il 2/3/4 luglio 2010.

Altra importante collaborazione è stata istaurata con la neonata “LEGIO XIII Gemina” dell’amico Benedetto Langiano che ha inaugurato a Roma la riapertura al pubblico dei Fori Imperiali e che ha partecipato ad importanti eventi internazionali.
La LEGIO XIV ha avviato una raccolta di adesioni al proprio gruppo, e per tutti coloro che sono interessati al mondo affascinante dei Reenactors e delle rievocazioni storiche sono visitabili i siti: www.legioxiv.blogspot.com e www.legioxiv.altervista.org;
Chiunque volesse partecipare alla nostra attività, condividendone il progetto può contattarci al numero telefonico 3398614011 oppure spedire una mail agli indirizzi: claudeva@tin.it ; e francesco.spataro@hotmail.it”