Lavoro nero, sanzionate due aziende

23 aprile 2010 0 Di redazione

Prosegue con costanza l’azione di controllo da parte dei militari del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro provinciale di Isernia e dal consuntivo del lavoro svolto nella settimana che volge al termine emergono ancora una volta risultati positivi dal contrasto al lavoro nero e della prevenzione della sicurezza sui luoghi di lavoro.
Nei confronti di una impresa edile è stata accertato l’impiego del 50 per cento della forza di lavoro in nero, cioè di lavoratori non segnalati agli enti pubblici di sicurezza previdenziale ed assicurativi contro gli infortuni, cosa che ha comportato l’irrogazione al titolare da parte dei militari di una maxisanzione di 5000 (cinquemila Euro) e la contestuale sospensione dell’attività, mentre per la mancata sottoposizione degli stessi operai alla visita medica preventiva è stata inviata una denuncia all’Autorità Giudiziaria trattandosi di illecito penalmente rilevante.
Un ‘altra maxisanzione per circa 3800 euro è stata notificata nei confronti del titolare di un’attività commerciale di vendita auto pure per alcuni dipendenti risultati sconosciuti alla pubblica amministrazione, cioè non regolarizzati ai fini socio-previdenziali.