Oggi c’è un clima diverso

30 aprile 2010 0 Di redazione

Oggi c’è un clima diverso. L’avete sentito anche voi?
Io sì, qui a Bologna il sole irradia una luce nuova, più calda, più densa…è estate ormai. L’inverno, è spalle e il freddo che quest’anno ha faticato ad andar via sta lentamente scivolando via dai nostri ricordi.
Si sente aria di mare, tra poco è il primo maggio, grande festa, week end di partenze, ponte di vacanza, chi verso le coste, chi nell’entroterra, l’Italia si muove. Ci sono più bambini per le strade, i giardini si animano di gioia, grida e allegri schiamazzi. I gatti escono timidamente da sotto le auto, qualche cane tenta di tirare un po’ il guinzaglio per poter correre verso una fontana, le persone anziane sorridono supervisionando lo scenario e i giovani pensano chi in un modo chi nell’altro “questa è la mia vita, la devo vivere”

Elsa

Che bella giornata. E’ primavera, siamo in aprile, il sole splende, gli uccelli cantano, ed è il mio compleanno. Ci siamo ritrovati con i miei famigliari a pranzo; oggi è raro con i tempi frenetici che il mondo moderno impone, eppure l’affetto, il calore e la presenza delle persone amate sono i doni più preziosi che vorremmo continuare a ricevere per tutta la vita.
Non importa quanti anni abbia, perché questo sentimento non è proprio di una età ma dell’essere umano.
La felicità a volte è fatta di piccole cose, gesti semplici, una carezza, un bacio, una lettera, un pranzo cucinato in modo diverso dagli altri giorni, se si può il piatto preferito con un contorno saporito, un dolcetto per finire e le candeline: poche o molte che siano soffiarci sopra è sempre una gioia.
Elsa Emilienne Anne Niola