Scalia: “La Polverini ha offeso l’intera provincia”

30 aprile 2010 1 Di redazione

“E’ davvero grave il comportamento del presidente Polverini che, dopo un’attesa di diverse ore, non ha voluto ricevere il presidente della Provincia di Frosinone, Antonello Iannarilli, insieme alla delegazione di amministratori presenti dinanzi i cancelli della Regione”. Inizia così la nota del consigliere regionale Francesco Scalia che aggiunge:”Da ex presidente della Provincia di Frosinone non posso non denunciare l’offesa recata dal Presidente della Regione all’istituzione che ho avuto l’onore di rappresentare per dieci anni. Più in generale, sotto il profilo politico, debbo rilevare lo schiaffo assestato alla nostra provincia, che per la prima volta si trova senza un proprio rappresentante in Giunta regionale. La Polverini ha già tradito almeno due impegni presi con gli elettori: quello di assicurare una presenza in Giunta a ciascuna provincia e quello di nominare un numero di donne superiore a quello imposto dalla Statuto. Inoltre, a quanto leggo, ha rotto anche l’impegno elettorale con l’UDC. Credo si possano trarre alcune considerazione non confutabili da tutta questa vicenda, al di là delle chiacchiere propalate in campagna elettorale: 1) il carattere pesantemente “romano-centrico” del centro-destra laziale; 2) l’assoluta irrilevanza politica del centro-destra provinciale; 3) l’inaffidabilità politica del Presidente Polverini”.