Torna ad Agnone la rievocazione storica della Via Crucis Vivente

2 aprile 2010 0 Di redazionecassino1

A distanza di vent’anni torna oggi ad Agnone la rievocazione storica della Via Crucis Vivente. La rappresentazione è stata organizzata dal Cenacolo Culturale Francescano Camillo Carlomagno, con l’alto patrocinio della Regione Molise (Ass. al Turismo ), Comune e Pro Loco di Agnone, Provincia  di Isernia, Ente Provinciale del Turismo di Isernia in collaborazione con le associazioni locali . L’ambientazione nella suggestiva cornice scenografica della nuova Villa Comunale è stata accuratamente realizzata dai signori Fabio Verdone e Mario Catolino, già promotori dell’evento negli anni’80,  e dal signor Gabriele Catolino, con il  prezioso contributo di tutti i partecipanti all’evento. Si tratta di uno dei tradizionali appuntamenti della Settimana Santa, volto ad avvicinare i cittadini alla Chiesa, coinvolgendo soprattutto i più giovani con una messa in scena ricca di enfasi,  non solo  uno spettacolo, dunque, ma un profondo momento di riflessione e meditazione che in passato ha incuriosito e richiamato migliaia di spettatori nella cittadina alto-molisana. La tragedia religiosa della “Via Crucis” sarà interpretata da 150 attori-figuranti, gente comune, che attraverso una profonda analisi introspettiva ed un esame spirituale del personaggio portato in scena con i costumi d’epoca, esemplificando i significati simbolici e traducendo le azioni in immagini descrittive della Passione di Cristo, faranno rivivere e provare al pubblico gli avvenimenti della Via Dolorosa percorsa da Gesù, dall’Ultima Cena, al Golgota, fino alla resurrezione, in tutta  la sua sofferenza e agonia, sino alla Sua morte sulla Croce. Articolata in nove atti, la drammatizzazione si svolgerà a partire dalle ore 18:00, in piazza Plebiscito percorrendo le vie cittadine, giungendo fino alla Villa Comunale. Lo scopo della rappresentazione è infatti, quello di coinvolgere gli spettatori in una realtà lontana da quella reale e quotidiana attraverso un paradosso temporale che fonde presente e passato.