Giorno: 5 maggio 2010

5 maggio 2010 0

Basket Cassino / Longo&Pagano il commento del presidente Pagano

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Dopo la bella vittoria in gara 1 fuori casa, la Longo&Pagano affronterà sabato sera al palazzetto dello sport di Cassino con inizio alle ore 20.00 l’Eurobasket Roma. In caso di vittoria i cassinati passerebbero il turno e andrebbero in semifinale come accaduto due anni orsono. Sicuramente il compito che spetta ai ragazzi di coach pagano non è facile perchè i romani sono un’ottima squadra con tanti giovani di qualità. In gara 1 l’esperienza di Tata Cuello e Michele Guida si è fatta sentire con la solita prova di grande livello di Santiago Boffelli, autore di una prestazione super, ma tutta la squadra a dimostrato di essere pronta al sacrificio e ad attendere il momento migliore della partita per portare a casa il risultato. in settimana la squadra si è preparata al meglio al match, Luigi Pagano non ha avuto a disposizione solo Cuello che lamenta un fastidioso appesantimento al polpaccio ed è stato tenuto a riposo dalla staff sanitario della società, tuttavia, non dovrebbero esserci problemi per sabato sera. Tutto l’ambiente è fiducioso, a cominciare dal presidente Dino Pagano che a tal proposito ha dichiarato – ” sono molto contento per il risultato ottenuto in gara 1 e sarò molto soddisfatto sabato sera se vinceremo gara 2 con l’ Eurobasket, la stagione nel complesso è stata molto positiva e ci ha impegnato tutti, dirigenti, tecnici e atleti a consolidare il nostro progetto. Sabato sera al palazzetto mi aspetto il pubblico delle grande occasione, necessario per garantire alla squadra il sesto uomo in campo”.

5 maggio 2010 0

Casa del sesso gestita da cinesi, un arresto e 4 denuncie

Di redazione

Una casa d’appuntamento cinese è stata scoperta dai carabinieri di Ortona a Mozzagrogna (Ch). I militari agli ordini del capitano Gianfilippo Manconi hanno indagato su uno strano via vai in quell’appartamento ed hanno scoperto che era il luogo in cui, F.K una ragazza di 27 anni di origine cinese riceveva e soddisfava le voglie sessuali dei suoi clienti. La sua attività, però, era agevolata da un enturage composta da altri quattro cinesi e da un residente di santa Maria Imbaro. In manette è finito Airong Zhou nato in Cina e residente in Miglianico, per il reato di favoreggiamento della prostituzione. L’uomo accompagnava la 27enne e la prelevandola dall’appartamento utilizzato esclusivamente per l’esercizio della prostituzione e traeva vantaggi economici dalla suddetta attività ricevendone somme in contanti. Nel corso di perquisizione personale a carico dell’arrestato i militari operanti hanno rinvenuto e sequestrato 5.700m euro in contanti verosimilmente provento dell’attività della prostituzione. Contestualmente venivano denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Lanciano H.Z. 40enne; Q.S. 40enne e Z.S. 18enne, tutti di nazionalita’ cinese e F. B. 56enne da Santa Maria Imbaro, per concorso in favoreggiamento della prosituzione.

5 maggio 2010 0

Meteo, Temporali intensi e venti forti sulle regioni centrali

Di redazione

L’ondata di maltempo che ha investito l’Italia centro-settentrionale nella prima metà della settimana, persisterà nelle prossime ore su buona parte del Paese con una intensificazione dei fenomeni sulle regioni centrali e una temporanea attenuazione delle precipitazioni al Nord, dove restano monitorati i corsi d’acqua ingrossati per le piogge di questi giorni. Domani le regioni centrali saranno interessate da diversi impulsi perturbati, particolarmente intensi sui versanti tirrenici. Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di avverse condizioni meteorologiche che integra ed estende quello diffuso nei giorni scorsi. In particolare, dalle prime ore di domani, giovedì 06 maggio, si prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale localmente di forte intensità, sulle regioni centrali. I fenomeni potranno essere accompagnati localmente da attività elettrica e forti raffiche di vento. Il Dipartimento della Protezione Civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.

5 maggio 2010 0

Ospedale senza personale, il sindaco incontra il direttore sanitario

Di redazione

La grave situazione che si continua a vivere nel sistema sanitario pubblico del Cassinate, aggravata dalle emergenze negative che stanno riguardando l’ospedale Santa Scolastica, è stata esaminata dal sindaco di Cassino e presidente della Consulta Bruno Vincenzo Scittarelli con il direttore sanitario del Polo D, Antonietta Baldassarra, e con il rappresentante del Tribunale per i Diritti del Malato, Evan Colella Evangelista. Il sindaco ha evidenziato le ben note criticità del sistema sanitario pubblico locale che, nell’ambito del Distretto D., riguardano la carenza di personale medico e paramedico e l’eccessivo prolungamento delle liste di attesa. In questi giorni, poi, nell’ospedale Santa Scolastica, solo due delle sale operatorie sono attive, il reparto di ortopedia è a rischio chiusura ed analogo destino rischiano anche altri reparti, come oculistica. La dottoressa Baldassarra ha parzialmente rassicurato il sindaco informandolo che al reparto di ortopedia è stato già assegnato un nuovo ortopedico a tempo indeterminato e per un altro sarà presto bandito il relativo concorso. Scittarelli ha auspicato che “all’arrivo dei nuovi medici segua anche il mantenimento delle figure già presenti oltre che il potenziamento del personale in genere e degli infermieri ausiliari in particolare. La carenza degli organici è una caratteristica dell’intero Distretto D dell’Asl di Frosinone che purtroppo continua a protrarsi ulteriormente, nonostante le recenti proteste provenienti da tutto il territorio che si sono concretizzate anche in una richiesta ufficiale di modifica dell’atto aziendale da parte della Consulta dei Sindaci. Nel caso della sanità, non si tratta di tutelare un servizio qualsiasi ma il diritto fondamentale alla salute, sancito dalla Costituzione. Al di là delle soluzioni tampone che si stanno adottando bisogna comunque accelerare per arrivare ad una riorganizzazione funzionale di tutti i reparti ospedalieri in un’ottica di complementarietà distrettuale che consenta ai cittadini di questo territorio di avere risposte efficienti e tempestive ed una superiore qualità del nostro servizio sanitario”.

5 maggio 2010 0

Confindustria sulla Marangoni: “La salute della gente prima di tutto ma no ad ostruzionismo inutile”

Di redazione

La preoccupazione del Presidente di Confindustria Frosinone espressa nel corso della conferenza stampa tenuta la scorsa settimana, era destinata a sottolineare come molti importanti progetti che le industrie del territorio stanno attuando, in particolare nel settore del recupero di efficienza energetica e nel trattamento degli scarti di lavorazione, non riescano ad uscire dall’incertezza, sia dei tempi, sia della loro effettiva realizzazione, a causa degli iter burocratici. Il caso della Marangoni, che è stato citato in quella occasione, peraltro, non è che l’ultimo di una serie di difficoltà che le aziende che operano in provincia di Frosinone hanno dovuto affrontare non appena si è trattato di fare investimenti per migliorare la competitività degli stabilimenti. “Nel caso in cui – dichiara Pigliacelli – venisse accertato che l’impianto di car-fluff della Marangoni non operasse nel rispetto delle regole, Confindustria Frosinone sarebbe la prima oppositrice del progetto, perché la tutela dei cittadini rappresenta un dogma per Confindustria. Quello che noi chiediamo è che prima di dare giudizi sommari ed affrettati, rischiando di danneggiare per sempre l’immagine di un’azienda, è che vengano fatti i dovuti accertamenti da parte delle autorità preposte, che ricordiamo non trattasi di società private, ma di soggetti pubblici, per cui al di sopra delle parti. Nel caso in cui però venisse stabilito che l’impianto effettivamente è in regola e che non ci sono rischi per la salute pubblica, non si dovranno ravvisare più motivi di ostruzionismo allo stesso”. Il Presidente di Confindustria Frosinone, Marcello Pigliacelli, inoltre, vuole sottolineare ancora una volta come Confindustria si ponga l’obiettivo di far crescere l’economia del territorio attraverso lo sviluppo delle imprese, obiettivo che può essere raggiunto solo se queste si trovano ad operare certamente nel rispetto delle regole ma anche in un contesto che non si mostri ostile nei loro confronti. Un contesto nel quale quindi le procedure ed i tempi di autorizzazione siano certi e rapidi, come avviene in altri Paesi avanzati dove operano i nostri concorrenti. “Questo è un tema che non ci stancheremo mai di evidenziare” ricorda Pigliacelli, che prosegue: “Ricordo quanta attenzione Confindustria Frosinone abbia posto al risanamento della Valle del Sacco con un protocollo firmato proprio dall’Amministrazione Provinciale e dalla Coldiretti e gli ingenti investimenti professionali ed economici che da quattro anni sta dedicando per la realizzazione dell’unico rapporto sull’ambiente e la sicurezza delle imprese del nostro territorio, il primo realizzato non solo nella nostra provincia o nella nostra regione, ma credo di poter sostenere anche in Italia. Iniziative e proposte concrete”. “Per noi la crescita sostenibile è un valore – continua il Presidente – così come la salute dei cittadini, molti dei quali, voglio ricordarlo, sono imprenditori, manager e maestranze dei nostri stabilimenti. Peraltro, sia Confindustria Frosinone che l’azienda ribadiscono la propria disponibilità ad un incontro in un tavolo tecnico per fornire, con dati alla mano, tutti i chiarimenti del caso. Resta però aperto il problema relativo al fatto che le nostre aziende sono strette da labirinti normativi e procedure complesse stabilite dal legislatore a garanzia della collettività. Si rimane quindi sorpresi – conclude Pigliacelli – quando poi si contestano e si mettono in dubbio le valutazioni di quegli Enti ai quali la legge ha delegato le specifiche competenze”.

5 maggio 2010 0

Confartigianato Frosinone fa bella figura al Pastatrend

Di redazione

Come promesso, con grande successo, hanno promosso ancora di più le qualità del piatto più amato degli italiani: la pasta fresca artigianale. Di ritorno da PastaTrend, il grande salone della pasta che si e’ concluso qualche giorno fa a Bologna, Marco Paniccia, di Confartigianato Frosinone in missione in rappresentanza della provincia e dell’intera regione Lazio, tira un sospiro di sollievo. “E’ stato stancante ma decisamente soddisfacente e anche divertente!” ha commentato, dopo essere rientrato al lavoro nella sua ormai famosa attività “Mani in Pasta” a Frosinone. PastaTrend ha riunito per la prima volta in Italia 150 espositori legati alla filiera grano duro-pasta conquistando in quattro giorni l’attenzione di 22.261 visitatori. Insomma una vetrina d’eccezione per Confartigianato, unica associazione in rappresentanza della categoria degli artigiani visto l’accordo di partnership stretto con Pastatrend. Marco Paniccia, presente allo stand con i suoi ragazzi, è il Presidente regionale dei pastai artigiani Lazio, membro del direttivo nazionale Pastai artigiani, tra i soci fondatori dell’Accademia di Confartigianato “Alimentarti & Sapori Form”. L’obiettivo del cuoco ciociaro e dei suoi colleghi, era quello di entrare con prepotenza sul palco della fiera internazionale e mostrare le tecniche e le fasi di produzione della vera pasta fresca artigianale. “Ci siamo riusciti appieno – ha detto – e abbiamo catalizzato l’attenzione dei tanti presenti. La gente, infatti, è rimasta colpita dalla preparazione della pasta a mano e gli stessi organizzatori sono rimasti soddisfatti per la visibilità dello stand che, anche grazie ai ragazzi dell’alberghiero della provincia di Frosinone che ci hanno aiutato, era molto vivace e movimentato. Sono arrivati tanti complimenti e per noi è una grande soddisfazione”. Paniccia, nonostante la giovane età, ormai da anni è dedito alla valorizzazione del territorio e dei prodotti tipici. Lo dimostrano le diverse manifestazioni e apparizioni in programmi televisivi (tra cui Geo&Geo condotto da Sveva Sagramola), la partecipazione ai tavoli della Consulta della Provincia di Frosinone per lo sviluppo dell’agricoltura oltre all’impegno profuso per “Alimentarti & Sapori Form”, l’Accademia che da qualche anno sta diffondendo nella provincia di Frosinone i valori e le virtù della cucina e pasticceria artigianale. “Il contributo che ha dato e gli apprezzamenti che ha ricevuto – ha commentato al ritorno il presidente di Confartigianato Frosinone Augusto Cestra – non sono stati altro che una conferma per Confartigianato delle qualità e capacità di Marco Paniccia che, insieme a tutta la struttura di Alimentarti e Sapori Form capeggiata dall’eccellente Ernesto Gargani, si sta confermando risorsa eccellente sia per le strutture del nostro sistema che per tutta la provincia nonché propositivo all’interno di organismi che ne fa parte”.

5 maggio 2010 0

Niente scontrino, chiusi due supermercati etnici e due italiani

Di redazione

La Tenenza della Guardia di Finanza di Mondragone, ha ordinato la chiusura di quattro supermercati di Castel Volturno gestiti, rispettivamente, da un ghanese, A.V.O. di anni 42, da un cinese, L.H. di anni 39, e da due italiani, R.L. di anni 29 e P.E. di anni 36. Tutte e quattro le attività commerciali rimarranno chiuse per tre giorni consecutivi. Si tratta, di fatto, di una delle conseguenze a cui va incontro chi non rispetta lo specifico obbligo imposto dal Fisco circa il rilascio della ricevuta o dello scontrino fiscale. La vigente normativa dispone, infatti, che al ricorrere di determinati presupposti (quattro distinte violazioni dell’obbligo di emissione del documento fiscale compiute in giorni diversi e contestate nell’arco di un quinquienno), gli organi accertatori avanzino all’Amministrazione Finanziaria competente per territorio la proposta di sospensione della licenza ovvero dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività. In particolare, i finanzieri della Tenenza di Mondragone hanno accertato – nell’arco di nemmeno un anno – quattro distinte violazioni per la mancata emissione di ricevuta o scontrino fiscale, poste in essere da ciascun titolare dei predetti esercizi commerciali, a fronte delle quali è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da € 1.032 fino a € 4.131. L’incisiva attività svolta dalle Fiamme Gialle a tutela degli interessi economico-finanziari dello Stato si è concretizzata, con riferimento al solo corrente anno e lungo l’intero litorale domitio, con oltre 350 controlli nei confronti delle più svariate attività economiche, nell’ambito dei quali sono state riscontrate violazioni fiscali per oltre l’80% dei casi.

5 maggio 2010 0

I ragazzi della Media Alighieri de L’Aquila sui luoghi della battaglia di Cassino

Di redazione

I ragazzi della Scuola media “Dante Alighieri” dell’Aquila sono stati a Cassino sui luoghi della seconda guerra mondiale. L’iniziativa è stata organizzata dalla casa editrice Psiche e Aurora nell’ambito del progetto School at Work – Abruzzo, finalizzato a fornire gratuitamente agli studenti aquilani testi di narrativa e attività didattiche. Dopo aver visitato l’Abbazia di Montecassino, i ragazzi sono stati accolti nella sala consiliare, per uno scambio di doni e di saluti, dal sindaco Bruno Scittarelli e dall’assessore Beniamino Papa. Al termine gli studenti hanno visitato l’Historiale. La Cooperativa “Il Sentiero” e i responsabili dell’Historiale hanno offerto gratuitamente ai ragazzi visite guidate e ingressi. Le classi interessate dal progetto School at Work – Abruzzo sono state 21 per complessivi 382 studenti. Tra i i testi adottati va ricordato il romanzo d’avventura Battleskate – I quattro dell’albero del tempo di Giuseppe Paone ambientato proprio all’Historiale e a Montecassino. Il percorso didattico prevede, oltre alla lettura del testo e alla visita ai luoghi del romanzo, l’incontro con l’autore che avverrà all’Aquila entro il mese di maggio. Psiche e Aurora editore, già affermata distributrice di narrativa scolastica, ha varato questo progetto di sostegno per gli studenti delle scuole medie inferiori della città dell’Aquila e della sua provincia. La campagna di adozione per l’anno scolastico 2009-2010 aveva visto l’adozione di diversi testi di questa casa editrice. Gli eventi sismici del 6 aprile hanno vanificato la programmazione scolastica con la rinuncia all’adozione, per non aggravare la già difficile condizione economica delle famiglie. Psiche e Aurora, da sempre legata al territorio abruzzese e sensibile alle problematiche culturali dei giovani, ha deciso comunque di fornire gratuitamente i testi già adottati. Molto apprezzata dai ragazzi è stata la visita all’Historiale di Cassino, il museo polisensoriale progettato da Carlo Rambaldi, autore di E.T., Alien e King Kong, nonché vincitore di tre premi Oscar. L’Historiale è il primo esempio in Italia di un nuovo modo di raccontare la storia basato sull’utilizzo di differenti modalità espressive: con il concetto tradizionale di museo condivide la concentrazione dell’esperienza in uno spazio fisico; con l’allestimento moderno, invece, la concezione scenografica e didattica. Il progetto ha permesso, attraverso un viaggio nel tempo di alcuni adolescenti, la riflessione sulle radici alla base dell’Unione Europea e la conoscenza della battaglia di Montecassino e della seconda guerra mondiale. Psiche e Aurora è un progetto editoriale nato nel 1907 tra Lazio e Abruzzo in seno al movimento dannunziano e alle avanguardie d’inizio Novecento, sviluppatosi grazie alla collaborazione di importanti letterati (Ada Negri, Trilussa, il movimento futurista, ecc.) e proseguito negli ultimi anni in sinergia con i migliori professionisti italiani. La storia della casa editrice è tutt’ora oggetto di studio da parte dell’Università di Trento attraverso il Progetto CIRCE. Come nei primi del Novecento Firenze aveva nella rivista Lacerba di Papini il riferimento culturale, i giovani di area appennica (Lazio meridionale, Abruzzo, Molise,) vedevano nelle pagine di Psiche e Aurora un approdo e la posssibilità di emergere in un’Italia dominata dalle élite culturali delle grandi città. Oggi la casa editrice contribuisce a vivacizzare la produzione culturale attraverso la realizzazione di testi finalizzati alla conoscenza e alla promozione del territorio a livello nazionale, è iscritta nel Registro degli Editori ed è accreditata dal Ministero dell’Istruzione e dall’Associazione Italiana Editori (A.I.E.) a fornire testi alle scuole dell’obbligo.

5 maggio 2010 0

Incastrati dal fratello della vittima dell’overdose, oggi prosciolti dalle accuse

Di redazione

Sarebbero stati vittime della vendetta cieca del fratello di Tommaso Martini il 15enne di Cervaro (Fr) morto a giugno dello scorso anno a causa di una overdose da cobret e per questo, oggi sono stati prosciolti dalle accuse. I fratelli Marco e Manuel De Martis sono stati arrestati due settimane dopo la tragedia perché gli investigatori rinvenirono sul loro balcone di casa alcune dosi proprio di cobret. Fu facile associare la loro presunta attività di spaccio alla morte del 15enne. Ulteriori indagini però, hanno permesso di arrivare ai veri autori della cessione dello stupefacente killer ma non solo. I carabinieri di Cassino hanno anche arrestato il fratello del 15enne morto, Luciano Martini perché, secondo indagini svolte, sarebbe stato lui, convinto che a cedere la dose fossero stati proprio i fratelli De Martis, a nascondere la droga sul balcone al primo piano dell’alloggio popolare dove abitano i due. Dopo tre mesi di arresti domiciliari i due sono tornati in libertà ma oggi era prevista a Cassino l’udienza dinnanzi al Gup per discutere il rinvio a giudizio. Di fronte ai nuovi sviluppi investigativi, gli avvocati Emiliano Venturi e Massimo Scerbo hanno chiesto ed ottenuto il proscioglimento da ogni accusa. ermadei@libero.it

5 maggio 2010 1

Calcio a 5: Volkswagen prosegue la sua marcia, ma Virtus Spigno ci crede ancora

Di redazionecassino1

Sembra avere ormai poco da dire questo campionato di calcio a 5. Riconquistata la vetta della classifica, il Volkswagen Cassino continua, infatti, imperterrito la sua marcia verso la conquista del titolo. Questa settimana, a cadere sotto i colpi incrociati della coppia d’attacco della squadra cassinate, Piras e Pittari, è stato il Duedì Multiservizi battuto per 10 a 8. La formazione del presidente D’Angiò, nonostante l’ottimo stato di forma dell’ultimo periodo, non ha potuto far nulla ed è stata costretta a lasciare i tre punti alla copolista. Dal canto suo, il Virtus Spigno continua a credere nell’impresa e opposto allo Yammo.It lo batte per 8 a 3. Grande partita dello Spigno che porta a casa la vittoria grazie anche al poker di gol di Maurizio Pelle. Lotta per il terzo posto ad armi pari questa settimana. Vittorie a tavolino sia per il Ristorante Al Boschetto che per il Montecifalco, opposte rispettivamente al Bar La Cortiglia e al Pro Loco Terelle. A separarle in classifica rimane un solo punto che il Ristorante Al Boschetto farà di tutto per recuperare nonostante il prossimo proibitivo impegno proprio con il Volkswagen Cassino.   E ad un solo punto dalla squadra di Massaro c’è il Rocca d’Evandro che questa settimana ha battuto meritatamente il Bar Centrale Olivella. Finisce 9 a 3 al triplice fischio dell’arbitro Capraro ed ennesimo risultato negativo per la squadra santelliniana ormai salda nella zona centrale della classifica. Nella sfida tra i brutti anatroccoli del campionato, termina 8 a 8 tra il Bar La Taverna e la Longobarda Pontecorvo ferma a 8 punti all’ultimo posto della classifica. In settimana vittoria per 6 a 0 a tavolino per lo Yammo.It nella gara di recupero contro l’Agrisport. Nel prossimo turno, in programma dal 3 al 5 maggio, il Volkswagen incontrerà il Ristorante Al Boschetto sul campo di casa e dovrà fare molta attenzione ai ragazzi di Massaro determinati a conquistare almeno la terza piazza della classifica. Il Virtus Spigno, che non può permettersi di sbagliare nulla, va a far visita al Bar Centrale Olivella puntando alla conquista dei tre punti. E la squadra santelliniana sarà protagonista anche di un’altra importante partita di recupero contro il Montecifalco, in trattativa per il 5 maggio. Il Rocca d’Evandro, invece, ospita l’Agrisport per un incontro che, almeno in base alla classifica, non dovrebbe destare troppe preoccupazioni alla squadra casertana. Sul campo dell’Hotel Rocca scendono per divertirsi più che per conquistare i tre punti il Bar La Taverna contro l’Agrisport, lo Yammo.It con il Duedì Multiservizi e il Bar la Taverna opposto al Pro Loco Terelle.Ultima gara in programma quella tra la Longobarda Pontecorvo e il Bar La Cortiglia, protagoniste sul campo di Ravano.

Patrizia Gallaccio