Giorno: 12 maggio 2010

12 maggio 2010 0

Karate Lanciano, i bambini della Csen imparano la disciplina giocando

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Giornata stupenda in compagnia di circa 200 bambini dai 4 ai 14 anni, quella di domenica 2 maggio al Palazzetto dello Sport di Lanciano. La manifestazione denominata “1° TROFEO CSEN KARATE CITTA’ DI LANCIANO” è stata organizzata dal M° Pietro Antonacci e dal suo Staff, con la preziosa collaborazione del Dott. Ugo Salines Presidente del Comitato Regionale CSEN Abruzzo, sempre molto vicino al Karate Abruzzese. La manifestazione aveva, inoltre, il patrocinio del Comune di Lanciano. La manifestazione è iniziata alle ore 9.00 con i ragazzi più grandi, Ragazzi, Esordienti A ed Esordienti B, che si sono esibiti con il Kumite (Combattimento) Dimostrativo e con la prova di Kata (Forme). Il tutto continuava nel pomeriggio, con esibizioni e dimostrazioni dei più piccoli a partire dai 4 anni fino ai 9 anni, esibizioni molto apprezzate dal pubblico formato per lo più da parenti genitori ed amici dei piccoli atleti. Il premio per tutti era una super medaglia per il combattimento dimostrativo ed una per il kata di libera composizione per i piccoli e di stile per i grandi (12-14 anni).

Dichiarazione M° Pietro Antonacci: “ Una bella manifestazione, che ha visto la partecipazione di un gruppo nutrito di piccoli, 70 circa al mattino e 60 al pomeriggio. I ragazzi ed i bambini si sono divertiti ed era questo il nostro obiettivo, condiviso dal responsabile regionale karate CSEN, Toppi Agostino ed in particolare dal Dott. Ugo Salines Presidente Regionale sempre vicino a noi con passione e disponibilità. Ringrazio il Comune di Lanciano, per la gentile concessione del Patrocinio. Alla fine tutti contenti, piccoli e genitori, approfitto per ringraziare i ragazzi che hanno collaborato ed i Tecnici, di otto Società, una del Lazio che sono intervenuti. I prossimi eventi sono di altra fattura, domani 4 maggio io ed Elsa Epifani partiamo con la Nazionale Italiana, in qualità di Arbitri, per i campionati Europei che si svolgeranno ad Atene dal 6 al 10 maggio, al ritorno saremo impegnatissimi per curare la parte finale della Gara Internazionale 3° Memorial Walter Cavallo che si svolgerà a Lanciano il 5 e 6 giugno prossimo.”

12 maggio 2010 0

Un po’ di Aquino alla presidenza delle Filippine

Di redazione

Quasi un: “Ricordati da dove vieni”, così suona il messaggio che il sindaco di Aquino (Fr), Antonino Grincia, ha inviato a Benigno Aquino, detto Noynoy, per felicitarsi della sua elezione a Presidente della Repubblica delle Filippine. Nello stesso messaggio è spiegato il legame che unisce Aquino al nome della famiglia del Presidente eletto delle Filippine, e di tanti altri Filippini. “Egregio Presidente, – scrive Grincia nel messaggio – nel momento della sua elezione a Presidente della Repubblica delle Filippine, come sindaco della mia città, Aquino che dà il nome a Lei e alla Sua famiglia, desidero farle giungere le mie più vive felicitazioni per essere stato chiamato dal Suo popolo a questa altissima responsabilità. Il nome della mia città, dato a tanti Filippini nel XVI secolo, all’epoca della evangelizzazione della sua terra da parte dei padri Domenicani, l’ordine monastico a cui appartiene San Tommaso d’Aquino, tanto venerato nella Sua terra, è stato reso ancor più famoso nel mondo perché portato da suo padre Benigno e da sua madre, la compianta Presidente Corazon e adesso dal nuovo Presidente. Anche per tale motivo, e per l’evidente richiamo a uno storico nome italiano, la sua famiglia è tanto conosciuta in Italia. Con l’auspicio che i legami siano sempre più rafforzati e che lei un giorno possa visitare la città da cui prende il nome, le rinnovo gli auguri miei, dell’amministrazione comunale e dei cittadini di Aquino”.

12 maggio 2010 0

Esplode la conduttura dell’acqua, negozi sommersi e costretti alla chiusura

Di redazione

L’esplosione della conduttura d’acqua comunale, questa notte in largo San Domenico a Cassino, ha causato paura per i residenti, ma soprattutto ingenti danni a due attività commerciali interamente allagate. L’allarme è stato lanciato in piena notte quando l’acqua aveva invaso la sede stradale e il flusso continuava ad aumentare. La falla evidentemente cresceva fino a rompere completamente l conduttura. Praticamente sommersi i magazzini di una macelleria e di un neozio di alimentari che, oggi, sono dovuti rimanere chiusi per contare i danni e tentare di ripristinare le normali attività.

ermadei@libero.it

12 maggio 2010 1

Ciclismo Alatri, successo della Toti trans ad Anagni

Di redazione

Fine settimana ricco di soddisfazione per gli atleti “Ciociari” della UC ALATRI TOTI TRANS R. B. COSTRUZIONI. Sabato con i Giovanissimi, dove sono impegnati al GP S. FILIPPO e GIACOMO ad Anagni, nella gara di velocità organizzata dalla locale SS Garofolo Mobili Team Claudio Nereggi, dove si registrano i seguenti risultati: Vittoria di Patrizia Parravano nella categ. G1 Femminile, nella categ. G4 F. si impone con facilità Asia Bellotti mentre nella categoria maschile, primo Francesco Parravano e secondo Stefano Ceci, nella G5 M. Lauro Ciavardini si piazza al 6° posto, ed infine vittoria di Mirko Iafrati nella G6 Maschile e Francesca Recchia nella Femminile. La Domenica alcuni rappresentanti della categoria “Giovanissimi” vista la bella giornata, anno approfittato per trascorrere una giornata nella vicina Abruzzo, per gareggiare a Morro D0ro, con i seguenti risultati. Patrizia Parravano 1° arrivata G1 Donne, Francesco Parravano 4° arrivato nella G4 Maschile e Mirko Iafrati 2° arrivato nella G6 Maschile. Invece gli ESORDIENTI 1° e 2° anno e Donne, Domenica 9, hanno gareggiato a Roma in località Prima Porta nel 13° Trofeo Rolando Simonetti, su un circuito di Km 2.300 da ripetere 12 volte il 1° anno per Km 27,600 e 14 Volte il 2° anno per Km 32,200. Nella gara del 1° anno, nonostante vari tentativi effettuati dagli atleti della UC Alatri Toti Trans R.B. Costruzioni, Likaj, Rinna e Romano, termina in volata vinta dal Campano Luigi Matrone GS Balzano, davanti ad Andrea Romano, al 5° posto si classifica Italo Rinna e Al 9° Likaj. Anche nella categoria Donne, ancora un secondo posto di Chiara Ciotoli alle spalle di Giorgia Capobianci, al terzo posto si piazza Emilia Frezza, mentre Marika Bellotti si è ritirata in seguito a un lieve malore. Nella gara del secondo anno, si aspettava la vittoria di Gabriele Rossi, ma si è dovuto accontentare ancora una volta della piazza d’onore (la Quinta consecutiva) alle spalle di Daniel Marcellusi, Buona la prova degli altri componenti della squadra “CIOCIARA” Massimiliano Patriarca 5° assoluto e di Nicolo’ Bellotti e Alessandro Como. Appuntamento Domenica 16 ad’ Acilia nella 2° prova del “TRITTICO DÌ PRIMAVERA” gara organizzata dal GS CAPOBIANCHI CICLI MOTO SPORT. Dove gareggeranno prima gli ESORDIENTI con la 1° partenza alle ore 8/45 e i GIOVANISSIMI con la prima partenza alle ore 10/30.

12 maggio 2010 0

Abruzzese eletto presidente del consiglio regionale del Lazio

Di redazione

Mario Abbruzzese, il consigliere regionale espressione della provincia di Frosinone è stato eletto con 40 voti su 74 votanti, presidente del consiglio regionale del Lazio. Venticinque le schede bianche, quattro le nulle. Quattro i voti per Francesco Storace, uno per Bruno Astorre. Al quarto scrutino Abruzzese è diventato presidente dell’assise regionale al suo primo mandato da consigliere. La mancanza di un rappresentante della provincia di Frosinone nei ruoli regionali che contano, aveva causato malumore in Ciociaria tanto da spingere per protesta i rappresentanti del Pdl, con in testa il presidente della provincia iannarilli, fino ai cancelli della Pisana. “Noi rappresentiamo i cittadini del Lazio, tutte le province e tutti i Comuni che, voglio sottolinearlo, sono 378 compresa Roma – sono state le prime parole da presidente di Abbruzzese – Dovremo essere in grado di garantire un equilibrio costante nel difendere gli interessi di tutti i territori della nostra Regione. Il Lazio è una regione vasta, con realtà ed esigenze diverse, ma è e deve restare una e una sola Regione, unita e solidale, capace di dar voce a tutte le realtà territoriali, nessuna esclusa”.

12 maggio 2010 0

Reparto di oncologia a rischio, il sindaco Scittarelli fa appello alla Regione

Di redazione

“Costituisce un altro colpo deciso verso il ridimensionamento dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino quello appreso quest’oggi attraverso i giornali che annuncia la chiusura dell’Unità semplice di oncologia, con il conseguente trasferimento a Sora dei due medici che in essa prestano servizio”. Lo dichiara in una nota stampa il sindaco di Cassino Bruno Scittarelli in merito alla notizia lanciata ieri da IlPuntoaMezzogiorno relativa al futuro del reparto di oncologia del Santa Scolastica (leggi notizia). “E’ intollerabile – continua il primo cittadino – che da mentre si continua a disattendere l’attuazione completa del Dea di 1° livello, previsto per il nostro ospedale, si prosegue nel ridimensionamento dello stesso ospedale chiudendo o riducendo reparti. Pur rappresentando una Unità di tipo Semplice, l’oncologia a Cassino comunque costituisce un punto di riferimento per una tipologia di pazienti particolari, colpiti da patologie gravissime e spesso causa di morte. Per loro, e leggendo i giornali si parla di oltre 1500 persone, doversi recare periodicamente presso l’ospedale di Sora rappresenta un disagio notevole, per loro e le loro famiglie, ma anche una mortificazione che va ad aggiungersi all’angoscia per l’evoluzione del male che portano dentro. I numeri dimostrano che la funzionalità di oncologia a Cassino costituisce occasione di filtro e di decongestionamento di cui trova giovamento anche lo stesso ospedale di Sora, verso il quale tutta l’attuale utenza di Cassino dovrebbe riversarsi. La ristrutturazione organizzativa dell’ospedale Santa Scolastica, e la Consulta dei Sindaci lo ha sempre sostenuto anche all’interno della proposta di trasformazione dell’Atto Aziendale, deve assicurare la conservazione dell’Unità Semplice di oncologia ed il potenziamento delle altre strutture, così come prevede l’istituzione del Dea presso il nostro ospedale. La nuova amministrazione regionale finalmente si sta insediando, per cui faccio appello al presidente Polverini e ai vertici dell’ASL di Frosinone affinché si proceda alla reale istituzione del Dea di 1° livello prendendo in considerazione quanto proposto all’unanimità dalla Consulta dei Sindaci del Lazio Meridionale”.

12 maggio 2010 0

Rubano il borsello al capotreno, denunciati razziatori delle carrozze

Di redazione

Rubano di tutto, anche il borsello del capotreno e, qper questo, due sorani, di 21 e 31 anni, sono stati denuncioati dalla Polfer di Cassino per furto aggravato in concorso. Ieri pomeriggio, approfittando di un momento di distrazione del capotreno del convoglio Napoli Cassino, i due sorani hanno messo mano al suo borsello contenente poche cose e di scarso valore tra cui la pinza obliteratrice. Inoltre, prima che il treno si fermasse nella stazione di Cassino dove sarebbero poi scesi, i due hanno anche rubato alcuni martelletti infrangivetro utilizzati nei casi di emergenza. Non appena il convoglio si è fermato nella stazione della città martire, gli agenti della Polfer agli ordini del commissario Marisa Di Frusia e dell’ispettore capo Giovanni Visco, allertati telefonicamente dal capotreno, hanno bloccato i due sorani e, recuperata la refurtiva, li hanno denunciati. ermadei@libero.it

12 maggio 2010 0

Fisioterapista in manette, abusava di minorenni. Alzava il volume alla radio per coprire le grida

Di redazione

Attirava le sue giovanissime vittime nello stanzino in cui svolgeva attività di fisioterapista e abusava di loro nascondendo le loro grida alzando il volume della radio. Con la pesantissima accusa di abuso e violenza sessuale aggravata su minori, è stato ieri arrestato dalla polizia di Vasto, B.B, un fisioterapista 71enne del posto. Il professionista, forte dell’ascendente che aveva sui giovani, riusciva ad attirarne alcuni nel suo camerino e là avveniva l’abuso facendo loro credere che alcuni tipi di massaggi, davano benefici di diverso genere. L’indagine sarebbe nata da un chiacchiericcio raccolto in strada dagli agenti e da lì sono iniziate le indagini che hanno confermato e raccolto ulteriori riscontri grazie ai quali, l’uomo, ieri è stato arrestato e, dopo le formalità burocratiche, gli sono stati concessi gli arresti domiciliari. Una vicenda particolarmente delicata per via del coinvolgimento di alcuni minori e per tutelare i quali non si fa alcun riferimento ad età precisa o comuni di residenza. ermadei@libero.it

12 maggio 2010 0

Droga e alcool, due uomini denunciati dai carabinieri

Di redazione

Nella serata di ieri, militari del Nucleo Operativo della Compagnia carabinieri di Lanciano, durante uno specifico servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno denunciato alla Procula della Repubblica di Lanciano G.F. 44 anni di Frisa (Ch), il quale, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 1 grammo di hashish. La successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire ulteriori 8 grammi di hashish e 1 grammo di marijuana. Nel corso della notte, invece, personale dell’aliquota Radiomobile, impegnati in un servizio di controllo del territorio e della sicurezza stradale, denunciavano all’A.G. tale M.V., 31 enne nato ad Ortona e residente a Rocca San Giovanni, il quale, dalle verifiche esperite con apposito apparecchio etilometro, risultava avere un tasso alcolemico eccedente la norma. Dall’inizio dell’anno sono 46 le denunce effettuate dalla Compagnia di Lanciano per guida in stato di ebbrezza: un numero consistente che è sostanzialmente indice del giro di vite che i carabinieri di Lanciano stanno dando ad un problema dilagante e che vede protagonisti soprattutto i giovani, talvolta refrattari a recepire il pericolo che può celarsi anche dietro un solo bicchiere di vino e a ritenersi immuni da pericoli di sorta.

12 maggio 2010 0

Cocaina, sequestrati 110 grammi. Trentacinquenne in manette

Di redazione2

Ben 110 grammi di cocaina sequestrata e una donna incensurata in manette. E’ il bilancio del controllo effettuato dai carabinieri sulla strada che collega il Comune di Artena a quello di Valmontone. Una donna di 35 anni di Palestrina a bordo della Nissan Micra è stata fermata e dal controllo è risultata in possesso della droga. Nella sua abitazione rivenuto un bilancino di precisione e un’agendina con i numeri telefonici e la quantità di droga per i rispettivi clienti. Tamara Graziani