Giorno: 22 maggio 2010

22 maggio 2010 0

Intervengono per una lite e trovano una pistola, 50enne arrestato dai carabinieri

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Venafro, nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione reati nel territorio di competenza, poco dopo mezzogiorno, intervenuti in quel centro urbano per sedare un acceso diverbio tra due persone, effettuando il controllo dei medesimi rinvenivano nell’autovettura di un 50enne una pistola perfettamente efficiente e con matricola abrasa. Poiché il detentore dell’arma risultava sprovvisto di licenza di porto di pistola e tenuto conto della “clandestinità” dell’arma stessa, dichiarata dalla legge per tutte quelle armi da fuoco prive di matricola ovvero con la stessa fraudolentemente asportata, l’uomo, identificato poi un artigiano di un piccolo centro dell’area del Volturno, è stato tratto in arresto ed associato alla Casa Circondariale di Isernia per “detenzione e porto abusivo dell’arma da fuoco”, sottoposta a sequestro. Ulteriori accertamenti verranno richiesti alla competente A.G., che è stata immediatamente informata, per identificare il contrassegno matricolare dell’arma, a cura del RIS dell’Arma e risalire così alla provenienza della stessa.

22 maggio 2010 0

Ruba in casa nonostante la presenza della proprietaria, arrestato

Di redazione

I carabinieri di Giulianova (Te) agli ordini del Maresciallo Piero Olivieri, in collaborazione con i colleghi dell’Aliquota Radiomobile, ieri, alle 17.30 circa, hanno arrestato in flagranza di reato di furto aggravato Alberto D.A., 51enne del luogo. Poco prima, l’uomo si era introdotto all’interno di un’abitazione del centro abitato, approfittando di una porta lasciata aperta, asportando una borsa da donna con all’interno la somma contante di 200 euro. La proprietaria si era accorta della presenza dell’uomo, il quale alla sua vista si è dato alla fuga a piedi. La donna ha quindi lanciato l’allarme e i carabinieri sono immediatamente giunti sul posto e dopo pochi muniti di ricerche hanno intercettato il ladro, il quale dopo aver tentato una breve fuga si è arreso. I Carabinieri hanno restituito la borsa con tutto il contenuto alla donna, mentre il D’ANGELO, dichiarato in stato di arresto, è stato recluso presso la casa circondariale di Teramo a disposizione della competente A.G.. “L’occasione è propizia”, ha dichiarato il Comandante della Compagnia Capitano Luigi Dellegrazie, “per invitare ancora una volta la popolazione a segnalarci movimenti sospetti di persone, soprattutto in vista dell’inizio della stagione estiva”.

22 maggio 2010 0

Tre chili di eroina sequestrata in stazione

Di redazione

I Baschi Verdi del Gruppo di Aversa, hanno fermato nei pressi della stazione ferroviaria centrale di Napoli un cittadino di nazionalità rumena con uno zaino in cui era stato creato un doppiofondo che nascondeva oltre tre chilogrammi di eroina purissima tipo “brown sugar”. I militari delle Fiamme Gialle, che si trovavano a Napoli per altro servizio, sono stati avvicinati dallo stesso corriere all’uscita della stazione: il rumeno, infatti, scambiando i finanzieri per dei pendolari, chiedeva, con un italiano approssimativo, informazioni per raggiungere un hotel che si trovava nelle vicinanze di Piazza Garibaldi. Incuriositi i finanzieri domandavano alla persona di esibire un documento di riconoscimento. Il rumeno, comprendendo di aver sbagliato interlocutori, prima di consegnare il proprio passaporto, affermava di essere un calciatore, di militare in una squadra di serie B del campionato rumeno e di trovarsi in Italia per un provino, nella speranza di essere ingaggiato da qualche formazione locale. L’inverosimile versione fornita dal giovane e il possesso di un passaporto temporaneo rilasciato da pochi giorni inducevano i finanzieri aversani ad approfondire il controllo, all’esito del quale rinvenivano, celato nella spalliera dello zaino, l’ingente quantitativo di eroina: La droga, una volta tagliata ed immessa sul mercato, avrebbe fruttato alla criminalità organizzata campana circa un milione di euro, provento illecito verosimilmente da reinvestire, così come le plurime esperienze investigative hanno testimoniato, negli ordinari circuiti dell’economia legale. Il soggetto, Caldaroiu Ioan Mihai, di anni 21, è stato tratto in arresto ed associato alla casa circondariale di Poggio Reale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

22 maggio 2010 0

Rubano e nella fuga si schiantano contro un’auto con a bordo un bimbo

Di redazione2

Hanno tentato di penetrare all’interno di un’abitazione per mettere a segno un furto. Ad agire più di due persone. Il figlio del proprietario però li ha colti di sorpresa mentre scavalcavano il muro di recinzione, ed ha allertato i carabinieri. Così, per mettersi in salvo, hanno cominciato una folle corsa che li ha portati dalla Madonnina di Fiuggi sino al centro di Torre Cajetani. Qui, con la loro alfa 156 hanno speronato anche un’auto, una y10 che proveniva in senso contrario. A bordo un ragazza di 27 anni ed un bambino di nove che nonostante siano rimasti feriti, i ladri si sono guardati bene dal fermarsi e portarvi soccorso. Anzi questi, sono andati a sbattere anche contro una ringhiera di un’abitazione e poi hanno proseguito la loro folle corsa per tutte le curve di Torre Cajetani sino alla 155 da dove hanno fatto perdere le tracce. Non per molto però. I carabinieri sono già risaliti alla loro auto, immatricolata in provincia di Napoli, e quindi i ladri maldestri hanno le ore contate. Nel frattempo invece la ragazza investita è stata dapprima ricoverata all’ospedale di Anagni con il setto nasale rotto e di qui trasferita all’ospedale di Frosinone dove sarà sottoposta ad un intervento chirurgico. Al bimbo di nove anni invece i medici hanno curato la ferita al mento con otto punti di sutura. Tamara Graziani

22 maggio 2010 0

Tentavano di dar fuoco ai rifiuti di una intera discarica, denunciati

Di redazione

I carabinieri della stazione di Torrice (Fr) a conclusione di indagini, hannop denunciato in stato di libertà il 40enne F.S. ed il 39enne S.S., per aver illecitamente gestito una discarica abusiva e smaltito ingente quantitativo di rifiuti speciali. I due, nel terreno di pertinenza sito in via S. Antonio, tentavano di smaltire, incendiandoli, rifiuti speciali (pneumatici, parti di auto, elettrodomestici e rifiuti vari). L’intera area, circa 300 mq., veniva sottoposta a sequestro.

22 maggio 2010 0

Spacciava hashish ad operai, arrestata 33enne

Di redazione

Una donna di 33 anni di Guarcino (Fr) Rita V., è stata arrestata per spaccio di droga. La donna è stata sorpresa mentre cedeva 4 grammi di hashish ad un giovane operaio del luogo. L’immediata perquisizione personale e domiciliare ha permesso ha permesso ai carabinieri di rinvenire ulteriori 5 grammi della stessa sostanza, già suddivisa in dosi, un coltellino a serramanico, un bilancino di precisione e la somma in contante di 50 euro. Il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. L’arrestata è stata trattenuta presso le camere di sicurezza di quel Comando, mentre il giovane è stato segnalato alla Prefettura di Frosinone quale assuntore i sostanze stupefacenti.

22 maggio 2010 0

Svaligiano una casa, denunciata una coppia di coniugi

Di redazione

A conclusione di attività info-investigativa, intrapresa a seguito di una denuncia di furto sporta da un operaio, sono stati denunciati due coniugi di Alatri (Fr) per furto aggravato in concorso. Nel corso della perquisizione domiciliare, presso la loro abitazione, sono stati rinvenuti mobili e accessori, asportati dall’abitazione del denunciante, per un valore complessivo di circa 4.000 euro. La refurtiva rinvenuta è stata restituita alla legittimo proprietario.

22 maggio 2010 0

Stop alla movida “fastidiosa”. Controlli a tappeto della polizia

Di redazione

Lotta alla movida, agli schiamazzi notturni, alla guida in stato di ebbrezza e a tutti quelle attività che rendono la notte rumorosa e pericolosa. Per questo, a Cassino, da ieri sera, fino all’alba di questa mattina, gli agenti di polizia del commissariato diretto da Gianfranco Simeone e dagli agenti del distaccamento comandati dal vice questore Bruno Agnifili, hanno perlustrato la città controllando 74 persone di cui 5 sono state sottoposte all’alcol test con esito negativo, 46 autovetture, di queste 5 sono state contravvenzionate, sono state invitate 5 persone ai sensi dell’art. 650 c.p. ad interrompere qualsiasi diffusione sonora. Inoltre hanno tratto in arresto per inottemperanza all’ordine del Questore a lasciare il territorio nazionale un cittadino nigeriano, hanno denunciato per contravvenzione al f.v.o. 2 italiane ed una nigeriana. ermadei@libero.it