Giorno: 27 maggio 2010

27 maggio 2010 0

Lanciano calcio, al via la festa regionale della categoria “Esordienti a 7”

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Nell’ambito delle Attività di Base del Settore Giovanile e Scolastico di Calcio, il Comitato Regionale Abruzzo della Lega Nazionale Dilettanti ed il Coordinamento Federale Regionale in collaborazione con il Comune di Lanciano, hanno organizzato per il giorno 29 maggio in Lanciano, la Festa Regionale per la categoria “Esordienti a 7 ” riservata ai bambini di età compresa tra i dieci e i dodici anni. L’evento, che interesserà 25 società provenienti da tutte e quattro le province abruzzesi e che sono state determinate dalla classifica meritocratica stilata dal Coordinamento Federale Regionale, rappresenta il punto conclusivo di una stagione particolarmente impegnativa quale è stata quella del 2009/2010, caratterizzata da una persistente difficoltà oggettiva dovuta ai tristi eventi sismici che hanno interessato la nostra regione e che hanno condizionato tutte le attività di base ludico-sportive della Lega Nazionale Dilettanti. Nel capoluogo frentano convoglieranno circa 350 giovani atleti, accompagnati dai rispettivi genitori, che unitamente allo staff tecnico andranno ad animare la festa sportiva facendo registrare, per l’occasione, una presenza totale stimata di circa 1200 persone. Le attività, a partire dalle ore 15.00 con termine alle ore 17.30, interesseranno alcuni impianti sportivi della città e precisamente: lo stadio polivalente “Lucio Memmo” e il campo sportivo “Enrico Esposito” (Villa delle Rose). La manifestazione continuerà con la sfilata dei giovani atleti lungo Corso Trento e Trieste per arrivare in Piazza del Plebiscito dove, oltre agli interventi istituzionali, ci saranno dei momenti di convivialità fino alle ore 21.00, con lo scopo di avere una più intensa interazione sociale con tutta la cittadinanza.

27 maggio 2010 0

Soffoca mangiando un pezzo di carne, così è morta una 45enne

Di redazione

Una 45enne di Sgurgola (Fr) è morta oggi a Roma mangiando una fettina di carne alla Caritas. La donna indigente, insieme al compagno, era solita recarsi a Roma e, poi andare a mangiare alla mensa della Caritas. Il dramma si sarebbe consumato quando la donna stava mangiando un pezzo di carne e ad influire sull’accadutoè stato certamente anche la cattiva dentatura della donna che non le permetteva di masticare bene. La carne gli sarebbe rimasta sospesa nella gola soffocandola. Immediati i soccorsi ma, purtroppo, è morta mentre la trasportavano in ospedale. Ermanno Amedei ermadei@libero.it

27 maggio 2010 0

Bimbo morto per caramella, Serrone proclama il lutto cittadino

Di redazione

Il Sindaco di Serrone, Maurizio Proietto, ha dichiarato il lutto cittadino per la morte del piccolo Enrico Prili, il bambino di un anno e mezzo morto per una tragica fatalità che getta nel dolore l’intera collettività del piccolo centro della Ciociaria. Nell’ordinanza il primo cittadino rivolge un deciso invito a “i cittadini e le Organizzazioni sociali, culturali e produttive del paese ad esprimere, in forme decise autonomamente, il dolore dei serronesi e l’abbraccio dell’intero paese per i familiari; ad osservare un minuto di silenzio e raccoglimento a mezzogiorno in uffici pubblici, negozi e in tutti i luoghi di lavoro; commercianti e titolari di attività produttive ad abbassare le saracinesche dei negozi in segno di lutto; i titolari dei pubblici esercizi, se necessario, a svolgere regolarmente la loro attività per garantire i servizi essenziali”. “Siamo tutti sgomenti – commenta il sindaco – e il minimo che possiamo fare è quello di dimostrare, con un atto ufficiale, la vicinanza dell’Amministrazione alla famiglia per un dolore, quello della scomparsa di un figlio, che non è paragonabile a nulla. Una famiglia serena su cui, per un’assurda fatalità, stanotte è calato gelo e dolore”. I funerali del piccolo Enrico si svolgeranno sabato 29 alle ore 11.

27 maggio 2010 0

Eccellenza: Volkswagen Cassino conquista il titolo di campione provinciale, battendo 1 a 0 Rocca D’ Evandro nello spareggio

Di redazionecassino1

Si è chiuso anche il campionato di ‘Eccellenza’ con l’atteso incontro di spareggio fra Volkswagen Cassino (nella foto) e Rocca D’Evandro, nella suggestiva cornice dello stadio ‘G. Salveti’ e una delle prime vere, calde giornate primaverili. Incontro vinto dalla formazione cassinate per 1 a 0 sui rivali del Rocca D’Evandro. Arbitro dell’incontro il sig. Roberto Spiridigliozzi.  Le schermaglie fra le due formazioni non si son fatte attendere, è proprio Rocca D’Evandro a cercare di fare subito suo il risultato, attaccando con slancio e mettendo in difficoltà la formazione di Cassino. Nonostante tutto Volkswagen riesce a contenere gli assalti e di ripartire in contropiede. Una gara giocata con passione agonistica nella prima mezz’ora, ma caratterizzata anche da qualche fallo di troppo, che il signor Spiridigliozzi non lascia correre, a farne le spese è proprio Salvatore Arciero che dopo il secondo cartellino giallo deve lasciare il terreno di gioco per somma di ammonizioni. Volkswagen Cassino, tuttavia, non si perde d’animo e al ventesimo del primo tempo passa con una bella rete del numero nove Pasquale Grimaldi. Subita la rete poco riesce a concretizzare la formazione campana non riuscendo ad approfittare del vantaggio numerico. Nel secondo tempo entrambe la squadre si rilassano e cala il livello di gioco, complice anche il caldo, quasi ad attendere il fischio finale che puntualmente arriva alle 17.30 per la gioia dei tanti supporters della compagine cassinate. Delusione per gli sconfitti, ma che portano a casa comunque due importanti risultati di prestigio: aver contrastato fino alla fine le rivali e, soprattutto aver il capocannoniere del torneo, Diego Matrunola, autore di ben ventinove centri, un risultato di tutto rispetto. Termina così, dopo tre anni, il dominio di Shascia Boys, Volkswagen Cassino conquista il titolo di campione provinciale e sarà la prima squadra a rappresentare il comitato di Cassino nelle ormai prossime fasi regionali del campionato CSI. Grande soddisfazione per la squadra cassinate che nonostante qualche inciampo ha giocato sempre ad alti livelli. Ventinove partite giocate, 68 punti finali, ventuno vittorie e tre sconfitte, ben 47 reti segnate e solo 22 gol incassati rivelandosi miglior difesa del campionato. Dopo i festeggiamenti e le premiazioni del patron Mario Scuro, responsabile territoriale CSI, Volkswagen Cassino e Rocca d’Evandro, si preparano ad affrontare le fasi regionali. L’augurio è riescano contro le avversarie del Lazio a dimostrare il loro valore e a giocare il buon calcio con cui ci hanno deliziati per tutto il torneo. In bocca al lupo!

27 maggio 2010 0

Falso dentista “beccato” con le mani… in bocca al paziente

Di redazione

Lui era un falso dentista ma il trapano che stava adoperando all’arrivo dei carabinieri, per curare un dente ad un suo ignaro paziente era decisamente vero. I carabinieri di Isola Liri (Fr) a conclusione di una articolata indagine coordinata dal capitano Luca Cesaro, sono intervenuti congiuntamente ai colleghi del Nas di Latina proprio nel momento in cui il falso professionista 46enne, con tutti gli arnesi necessari per curare denti, si stava occupando di un cliente. L’uomo è stato denunciato per esercizio abusivo della professione odontoiatrica. I carabinieri hanno sottoposto a sequestro la struttura dove egli esercitava e tutta l’attrezzatura presente. Ermanno Amedei ermadei@libero.it

27 maggio 2010 0

A caccia di trofei calcistici, squadra di vandali rimedia una denuncia

Di redazione

Oltre ai trofei calcistici, evidentemente, cercavano anche trofei per vandali, quel che è certo è che hanno rimediato dai carabinieri di San Donato Val Comino (Fr), una denuncia collettiva per danneggiamenti. Si tratta di otto minorenni appartenenti ad una squadra di calcio che partecipa al torneo giovanile “Ciociaria World Cup – 4° Torneo Internazionale Alatri – Citta dei Ciclopi”. I ragazzi, ieri sera, hanno divelto alcuni cartelli della segnaletica stradale, nonché danneggiato diversi cartelloni pubblicitari. Ermanno Amedei ermadei@libero.it

27 maggio 2010 0

Trasportava cocaina nella cintura dei pantaloni, in manette coppia di lancianesi

Di redazione

Aveva nascosta nella cinta dei pantaloni ben 251 grammi di cocaina. Per questo una coppia di Lanciano è stata tratta in arresto dai carabinieri di Vasto comandati dal capitano Loschiavo e coordinati dal tenente Cervellera Alle 21.30 di ieri, la pattuglia dei carabinieri del Radiomobile della compagnia di Vasto, durante il controllo del territorio, hanno notato una mini-cooper in un quartiere periferico della città con a bordo due individui, un uomo e una donna. Coordinati dai colleghi del Nucleo Operativo, allertati per un più approfondito controllo, i militari hanno provveduto al fermare l’auto per il controllo. si trattava di Giuseppe R., 27enne operaio di Lanciano, operaio e Sabina D. R., 25enne di Lanciano. Dalla successiva perquisizione è emerso che i due erano in possesso di un involucro, che tenevano nascosto nella cinta dei pantaloni di lui, contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina. La sostanza stupefacente, per complessivi 251 grammi, è stata sequestrata e trasmessa ai laboratori scientifici per le relative analisi. Anche l’autovettura è stata sequestrata in quanto strumento utilizzato per commettere il reato. I due giovani, pertanto, sono stati arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti. Ermanno Amedei

27 maggio 2010 0

Vi sembreranno matti ma saranno, invece matti per il “flash mob”

Di redazione

Sabato prossimo alle ore 20.00, presso Corso della Repubblica a Cassino si terrà l’evento “Tutti pazzi per il Flash Mob”. Dal progetto “Oratorio Tremendo”, nato dalla cooperazione tra la Fondazione Exodus onlus, la Parrocchia di San Pietro Apostolo di Cassino, il gruppo Salesiani Don Bosco e con la partecipazione del Consorzio dei Servizi Sociali del Cassinate, che collabora attraverso il “Progetto Up – libera le emozioni”, nasce l’iniziativa “Tutti pazzi per il Flash Mob”. Il tipo di appuntamento, nato on line, si chiama, appunto, “Flash Mob” (dall’inglese flash = lampo, esperienza di breve durata e mob = moltitudine) ed è un raduno spontaneo di persone che si incontrano in un punto stabilito della città per dar vita ad un’azione plateale al fine di incuriosire i passanti per poi disperdersi subito dopo. Per circa 10 minuti il Corso della Repubblica di Cassino diventerà il palcoscenico su cui si esibiranno ballerini improvvisati di ogni età, che daranno vita ad una semplice coreografia basata su tre brani: Beat it di Michael Jackson, Bad romance di Lady Gaga e Jai Ho delle Pussycat Dolls. I vari gruppi di partecipanti si riuniranno in diverse piazze della città indossando magliette colorate e si ritroveranno tutti dinanzi la Chiesa di Sant’Antonio per dare inizio all’evento. Maurizio Sinagoga, responsabile del progetto Oratorio Tremendo: “L’idea di organizzare una manifestazione di questo tipo nasce dalla volontà di far conoscere ad un numero più ampio di persone le attività proposte e pensate per i giovani da Oratorio Tremendo. I fattori di rischio per i ragazzi sono molteplici, per questa ragione abbiamo pensato di mettere a loro disposizione momenti di “sballo positivo”. La nostra intenzione è quella di realizzare all’interno dell’Oratorio San Pietro Apostolo di Cassino, un centro educativo che raccolga in sé le linee pedagogiche di Exodus e del sistema preventivo di Don Bosco. Speriamo che il nostro Flash Mob possa rappresentare un punto di partenza per la realizzazione del nostro centro educativo e che possa lasciare un segno tangibile dell’incredibile esperienza vissuta dai nostri ragazzi.”

27 maggio 2010 0

Inghiotte una caramella. Bimbo muore a 19 mesi

Di redazione

Una caramella, dolce, buona, agognata da ogni bambino è stata la causa della morte di uno di essi. Enrico aveva appena 19 mesi quando, ieri sera, si è portato alla bocca una dolcissima caramella; la stessa caramella che gli ha bloccato piano piano il respiro fino a portarlo alla morte. Nel tardo pomeriggio di ieri, nella casa in via De Gasperi a Serrone (Fr), in cui il bambino viveva con i genitori, è scoppiato il panico. La madre si è accorta che qualcosa non andava per il verso giusto e ha lanciato l’allarme al 118. La distanza da coprire dall’ambulanza, tra il primo pronto e il comune di montagna, è notevole e per questo, mentre il mezzo di soccorsi partiva a sirene spiegate, telefonicamente altri operatori davano indicazioni su manovre da fare per tentare di sbloccare le vie respiratorie di Enrico. Allertata anche un’eliambulanza che ha trasportato il piccolo al Gemelli di Roma. Questa mattina però, il bambino è morto gettando nello strazio i genitori e la comunità. Tutto per una dolce caramella. Ermanno Amedei ermadei@libero.it

27 maggio 2010 0

Polemica sul mercato del giovedì, bancarelle regolarmente in strada

Di redazione

Mercato o fiera di Santa Restituta? Alla fine, a Sora (Fr) le due cose si sono mischiate. C’era stata polemica, nei giorni scorsi, per la decisione da parte del comune, di sopprimere il mercato settimanale di oggi per permettere una Fiera. I circa 350 ambulanti che settimanalmente si recano a Sora, giovedì scorso sono stati informati del fatto che la giornata di mercato odierna era stata anticipata a domenica 16, questo per permettere lo svolgimento della fiera in onore del santo patrono. Questa informazione era contenuta in una comunicazione affissa in comune. Però, hanno obiettato i commercianti, venendo da fuori, la stragrande maggioranza non poteva essere a conoscenza di questa decisione. Per cui, nonostante la cancellazione del mercato e quindi della perdita del giorno di lavoro, i commercianti si sono organizzati e questa mattina hanno comunque fatto “rotta” su Sora Piazzando le loro bancarelle alle prime luci dell’alba. Il mercato, quindi, si sta svolgendo normalmente insieme alla Fiera di Santa Restituta. Ermanno Amedei ermadei@libero.it