Auto in fiamme dopo l’incidente, automobilista salvato dai carabinieri

15 maggio 2010 0 Di redazione

Tempestivo e decisivo l’intervento di due militari di una pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Venafro che hanno salvato da sicura morte un 59enne operaio della provincia di Napoli rimasto privo di sensi all’interno della propria Fiat Punto avvolta dalle fiamme a seguito di sinistro stradale. L’epilogo drammatico ma a lieto fine si è verificato verso le ore 14,15 di ieri quando lo sfortunato viaggiava sulla SS 85 Venafrana a bordo della propria Fiat Punto in direzione Isernia. Nei pressi di Pozzilli, per cause in corso di accertamento si capovolgeva con l’auto nella cunetta a destra della carreggiata prendendo fuoco. Determinate l’intervento della pattuglia del Nucleo Radiomobile, operante il controllo del territorio sulla importante arteria ed in transito nei paraggi. I militari nonostante l’incalzare delle fiamme senza esitazione alcuna provvedevano ad afferrare il conducente privo di sensi a causa dell’impatto e ad estrarlo dall’abitacolo per consegnarlo subito dopo ai sanitari del 118 fatti intervenire. Contestualmente con i mezzi in dotazione della gazzella, procedevano a domare l’incendio che nel contempo aveva avviluppato tutta la vettura distruggendola, evitando conseguenze ben più disastrose per la sicurezza della circolazione stradale, tenuto conto che l’auto era alimentata a gas e pertanto lo scoppio del serbatoio poteva avere conseguenze inimmaginabili. E’ stata quella dei militari una operazione di salvataggio di una vita umana che di li a poco poteva soccombere senza scampo e che invece si è risolta con poche contusioni conseguite dal trauma dell’impatto, guaribili in una decina di giorni, tant’è che il 59enne dopo le cure del pronto soccorso Venafrano veniva dimesso.