Lotta al “punteruolo rosso”, operazione di prevenzione per salvare le palme

11 maggio 2010 1 Di redazione

Comunemente detto “Punteruolo Rosso della palma”, Rhynchophorus ferrugineus, ed è un coleottero originario dell’Asia meridionale e risulta essere molto dannoso nei palmeti da dattero egiziani e della penisola arabica.
Dal 2005 è stato segnalato anche in Italia in diverse regioni tra le quali anche l’Abruzzo e sino ad oggi ha causato numerosi danni lungo le nostre coste che vedono la presenza di palme.
In questi giorni una ditta incaricata dall’Amministrazione comunale di Lanciano ha provveduto ad iniettare nei tronchi delle 24 palme situate lungo Viale Salvo D’Acquisto, Viale delle Rose, zona Tribunale e Viale Cappuccini un particolare prodotto proprio per prevenire la nefasta azione che questo insetto provoca alle piante delle quali si nutre causandone la morte.
E’ importante la prevenzione per quanto riguarda la presenza di questi coleotteri perché i danni causati dalle larve degli stessi sono visibili solo in una fase avanzata dell’infestazione. I sintomi esteriori all’attacco del curculionide, sono rappresentati dall’anomalo portamento della chioma dell’albero che perde la sua simmetria verticale e che successivamente si mostra completamente divaricata con l’aspetto ad “ombrello aperto”. Successivamente si verifica il collasso della palma, a quel punto avviene la migrazione di massa degli insetti presenti all’interno dello stipite per la ricerca di un nuovo esemplare di palma del quale alimentarsi. L’importo di spesa per questo intervento è di 1.800 euro.