Metà dell’organico a nero (tra cui un minore), chiuso un ristorante

10 maggio 2010 0 Di redazione

Continua costante il monitoraggio sul territorio provinciale anche da parte dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Isernia che oggi hanno adottato il provvedimento di sospensione dell’attività, a termini di legge, nei confronti un esercizio di ristorazione di Isernia, la cui ispezione ha evidenziato l’impiego di 50% della manodopera in “nero”, tra cui anche un minore. Le irregolarità accertate hanno avuto come conseguenza l’inoltro di una denuncia all’Autorità Giudiziaria e la notifica di varie sanzioni amministrative per un ammontare di circa 15mila euro.