Terremoti nel centro Italia, continua lo schiame sismico

30 maggio 2010 0 Di redazione

Sette scosse di terremoto si sono ripetute dalle prime ore di ieri fino a l’ultima di questa notte alle 2,25, nella zona che l’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Roma identifica come “zona Cassino”. In realtà la zona è ben più ampia dato che comprende parte della bassa regione Lazio, parte dell’Abruzzo, dl Molise e dell’alta Campania. Lo sciame sismico, quindi, ha come epicento molti comuni di queste regioni. La magnitudo dello sciame sismico è stato compreso tra il 3.2 e il valore 2 ma, per fortuna, a parte la paura di alcune popolazioni interessate, pare non abbia creato danni. Una scossa di terremoto, inotrre, questa notte ha svegliato nuovamente le popolazioni della provincia de L’Aquila. Alle 4.30, il sisma ha avuto una magnitudo pari a 2.4.
Ermanno Amedei
ermadei@libero.it