Giorno: 27 giugno 2010

27 giugno 2010 0

Schianto con la moto, muore un parà di 28 anni

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Ancora sangue sulle strade di Ciociaria, la vittima, questa volta, è di Pofi, si chiama Francesco Cioci, e come gli altri era giovanissimo: appena 28 anni. Il giovane, parà della Folgore in servizio a Pisa, era in sella alla sua Honda e stava percorrendo via Casilina a Pofi per andare ad una festa quando, per cause ancora al vaglio delle forze dell’ordine, si è schiantato contro una Peugeot 206 guidata da un coetaneo. Il violento impatto ha scaraventato a terra il centauro uccidendolo sul colpo e rendendo inutili i soccorsi di vigili del fuoco e 118. Incolume il conducente della Peugeot.

27 giugno 2010 0

Finisce con l’auto nel fiume Rapido dopo un salto di 60 metri

Di redazione

Vola nel fiume con la macchia. E’ accaduto questa sera a Sant’Elia Fiumerapido nella frazione Olivella. L’uomo, di Sant’Elia, stava percorrendo la strada che costeggia il fiume Rapido quando, alla guida di un’alfa 147 quando, per cause ancora al vaglio dei carabinieri di Cassino, è finito nell’acqua dopo un volo di oltre 60 metri. La vettura è finita completamente sommersa ma lui è riuscito ad uscire dall’auto prima che si immergesse completamente e all’arrivo dei soccoritori, è stato trasportato in ospedale ma le sue condizioni non sono gravi. Con una gru, i pompieri stanno recuperando la macchina dal fiume. Er. Amedei

27 giugno 2010 0

Lavoro: dagli “Statali” ai “Privati”, fotografia di una provincia al collasso

Di redazione2

E’ stata una settimana rovente per quanto riguarda le vertenze lavorative del territorio. Dal pubblico impiego a quello privato si sono susseguiti scioperi e manifestazioni di protesta con la giornata saliente del 25 giugno incoronata come giornata di sciopero degli statali. Se questi ultimi hanno sfilato da Piazza S. Tommaso D’Aquino fino a Piazza Vittorio Veneto a Frosinone per dire no ai tagli operati dal governo, per cambiare una manovra economica ritenuta ingiusta ed iniqua, dall’altra parte 35 lavoratori della ex Pica, oggi Ceprano coperture, hanno scioperato presidiando i cancelli dello stabilimento. L’azienda, punto di riferimento per il territorio, starebbe attraversando una crisi economica che la spinge a mettere in mobilità gli operai. La cassa integrazione tuttavia ha interessato per un anno i dipendenti più anziani e non è stata effettuata la rotazione sull’intero personale (60 unità) cosi come era stato promesso dalla proprietà. Ora dopo giorni di presidio gli operai chiedono un tavolo di confronto con la proprietà e davanti ai rappresentanti istituzionali del territorio. Vogliono la testa dei dirigenti invece i lavoratori delle cooperative impiegate nelle pulizie delle scuole. 500 in provincia di Frosinone. Il personale non percepisce lo stipendio da cinque mesi. Motivo per il quale hanno incrociato le braccia ad inizio settimana, durante il primo giorno degli esami di maturità. Loro fuori dai cancelli dell’ex magistrale in via Regina Margherita ad Anagni ed i loro figli sui banchi di scuola “Vogliamo le teste dei politici che non hanno saputo ricoprire un ruolo dirigenziale e per colpa dei quali noi ci troviamo senza stipendio – afferma nadia Ciardiello, USB – ho una collega che il 12 di luglio dovrà uscire dalla sua abitazione perchè morosa, non è riuscita a pagare il mutuo. Questo è un fatto gravissimo.”

Tamara Graziani

27 giugno 2010 0

Disabile in mare con l’auto, riesce a liberarsi dalla cintura e a salvarsi

Di redazione

Diversamente abile, ma capace, per fortuna, di nuotare. Così un portatore di handicap si è salvato dopo che l’auto su cui stava è caduto nel porto di Pescara. L’uomo era insieme al padre e per errore, alla partenza, ha ingreanato la prima anziché la retromarcia e l’auto, dopo un salto di alcuni metri, è finita nell’acqua con il suo carico umano. Il disabile è riuscito a sganciare la cintura di sicurezza e ad uscire dall’auto prima che andasse completamente a fondo. Stessa manovra è riuscita al padre ed entrambi sono riusciti a risalire sul molo grazie anche a testimoni che si sobno tuffati in loro soccorso.

27 giugno 2010 0

Coltellate di rabbia, arrestato un 42enne

Di redazione

Ha tentato di colpire alla gola la donna con la quale aveva più volte litigato ma la lama ha centrato, per fortuna, il mento della 31enne. L’episodio è avvenuto ieri sera alle 21 circa a Lanciano (Ch) in un contesto sociale degradato e tristemente noto. Ad evitare che Costantin Moscalu, 42 anni senza fissa dimora, di origine rumena, potesse andare oltre nel suo già di per sé folle, è stato il pronto intervento degli agenti di polizia del commissariato locale diretto da Katia Basilico. L’allarme lanciato dai vicini in seguito alle urla della donna, ha fatto accorrere i poliziotti ma un fendente, ormai, l’uomo lo aveva già scagliato un con affilatissimo coltello da cucina. Una liti nata da futili motivi, come tante altre in precedenza, ma che questa volta stava assumendo i contorni della tragedia. Il 42enne aveva raggiunto l’abitazione della sua vittima e pretendeva di entrare per discutere su una vecchia questione. Alla fine, la 31enne è stata costretta alle cure ospedaliere mentre l’uomo è stato arrestato con l’accusa di lesioni gravi. Ermanno Amedei ermadei@libero.it

27 giugno 2010 0

Litigano per la precedenza, minorenne violento denunciato

Di redazione

Una questione di precedenza stradale ha scatenato, alcuni giorni fa, la rabbia di un minorenne di origine polacca residente a Gessopalena (Ch) che si è accanito contro un automobilista 62enne. I fatti sono accaduti a Torricella Peligna (Ch) dove i due, per strada, hanno iniziato a litigare e il minorenne, sempre con maggior violenza fino a rimediare una denuncia alla procura dei minori de L’Aquila. Il giovane si sarebbe rivolto all’automobilista oltre che con minacce e ingiurie, anche con calci e pugni all’autovettura dell’uomo. Sempre inerenti a fatti riconducibili alla circolazione stradale, nel corso della notte appena trascorsa, i carabinieri di lanciano hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica G.U., 21enne, e F.M.P., 33 anni, entrambi residenti a Lanciano. I due, controllati alla guida delle rispettive autovetture, a seguito di verifica acclarata mediante apparato etilometro, risultavano avere un tasso alcolemico eccedente la norma.

27 giugno 2010 0

Scontro frontale in viale Roma, feriti due bambini

Di redazione2

Non sono in gravi condizioni i due bambini rimasti coinvolti sabato sera in un incidente stradale in prossimità del tunnel di Viale Roma a Frosinone. I due bambini viaggiavano a bordo di una fiat ducato guidata dal padre, un operaio di origine albanese residente a Sezze. L’uomo, al fianco del quale viaggiava la moglie, si è scontrato frontalmente con una rover 25 guidata da un 36 enne di giuliano di Roma. L’impatto è stato violento. La donna ha infranto il parabrezza con la testa. I quattro feriti sono stati trasportati in ospedale a Frosinone per accertamenti presso il pronto soccorso. Nessuno è in gravi condizioni benché entrambi i mezzi siano andati distrutti. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco e agenti della polizia stradale insieme ai carabinieri. La causa dell’incidente, con molta probabilità, è stata la pioggia che ha reso pericoloso e viscido il manto stradale. La dinamica di quanto accaduto è comunque al vaglio delle forze dell’ordine. Il tunnel è stato bloccato in entrambi i sensi di marcia per circa un mezz’ora al fine di consentire la rimozione dei mezzi incidentati dalla carreggiata. Tamara Graziani

27 giugno 2010 0

Concorso di poesia ‘L’amore in tutte le sue espressioni’, premiati i vincitori

Di redazione

Si è tenuta nei locali del circolo Arci a causa del maltempo, sabato scorso, la premiazione dei vincitori del concorso di poesia ‘L’amore in tutte le sue espressioni’ bandito dal Comune di Paliano. L’Assessore alla cultura, Simone Marucci, unitamente alla giuria composta da Umberto Romani, Maurizio Turriziani e Giuseppe Rubini, hanno dato inizio alla serata che è proseguita con la performance di alcune componenti della Compagnia teatrale ‘Le Particelle Elementari’. Le attrici hanno declamato, alternandoli, sia i componimenti poetici dei presentati al concorso, sia poesie di autori famosi quali Prévert, Dante, Leopardi, Cavalcanti, Trilussa, De Amicis. I finalisti del Concorso, articolato nella sezione ‘Giovani’ e ‘Adulti’, sono stati: Categoria ‘Giovani’: premio ex equo a Diego Valentino con la poesia “Natura Selvaggia” e Francesco Amici con la poesia “La lacrima”. Per la categoria ‘Adulti’ prima Classificata: Mariagrazia De Cola, con ‘Il Bacio’; Seconda classificata Teresa Zompanti con “Il barbone”; al terzo posto Lucio Idrosigni con un componimento senza titolo. Premio Speciale ad Alvaro Graziani con “L’amore oltre la vita” e ad Andreina Laurenzi con “I due volti”. “L’occasione di ulteriori incontri informali, adatti a far incontrare le persone e favorire relazioni umane – ha sottolineato l’Assessore Simone Marucci nel ringraziare i partecipanti alla prima edizione del concorso -, verrà incentivata nel corso di tutto l’anno con la proposta sia di altre serate poetiche a tema, sia con argomenti di carattere sociale, culturale e ludico”.

27 giugno 2010 0

Maroni tenta di “scippare” la Mozzarella al sud

Di redazione

Nei giorni in cui la mozzarella diventa blu e, a quanto pare, provoca anche intossicazioni, (a Padova un uomo ha accusato gonfiore a labbra e gengive dopo aver mangiato la “mozzarella dei puffi”) scoppia una dura polemica tra nord e sud su chi abbia realmente “inventato la mozzarella (quella buona). C’é da dire che quella incriminata (blu), a quanto pare, faccia parte di un grosso quantitativo di mozzarelle prodotte da una azienda tedesca e rivvendute ad alcune note marche che le hanno poi commercializzate sotto il proprio nome. Proprio quando la paura per il gustoso alimento è al top, il nord e il sud Italia arrivano a polemizzare anche su chi possa averla inventata nell’antichità. Contrariamente a quanto oggi universalmente riconosciuto la mozzarella sarebbe una invenzione dei Longobardi. Ad affermalo con una certa sicurezza è l’autorevole voce leghista del ministro degli Interni Roberto Maroni in quale, dal palco all’ Auditorium Gaber di Milano, da cui ha parlato alle donne della Lega Nord, ha affermato che l’origine nordica della mozzarella sarebbe confermata dalllo storico Arrigo Petacco. “Insurrezioni” al sud ed in particolare in Campania la cui produzione di mkozzarelle è garantita dal marchio Dop e i vari rappresentanti di categoria parlano di “tentato scippo”. Insomma l’unità nazionale, almeno quella casearia, traballa sulla mozzarella.