Abbruzzese: “La Regione parli di politica ai giovani attraverso il proprio sito internet”

18 giugno 2010 0 Di redazione

“E’ opinione diffusa che esiste un distacco dei giovani dalla politica. Ma cadrebbe in errore chi credesse che i ragazzi siano politicamente disimpegnati, forse sarebbe più giusto dire disillusi. I dati evidenziano che Internet è diventato lo strumento di partecipazione politica preferito dai teen-ager. Non a caso sul mio profilo di Facebook, i contatti più numerosi sono quelli dei giovani. Significa che attraverso la rete loro si informano e partecipano alla vita politica. Dunque chi amministra e rappresenta le Istituzioni dovrebbe cogliere l’importanza di questi strumenti di partecipazione digitale.
Sono convinto che la trasparenza e la semplificazione nella Pubblica Amministrazione sia grandemente favorita dalla pubblicazione di dati, informazioni e regole sulla rete web. Per fare una buona politica bisogna allora saper mettere a frutto quanto di utile ci consentono le nuove tecnologie. Sono convinto che se un giovane potesse verificare continuamente le attività delle Istituzioni potrebbe formarsi una coscienza politica, essere più motivato e sentire la cosa pubblica più vicina a se stesso.
Mi sto attivando anche per far sì che il sito del Consiglio regionale del Lazio rappresenti una reale fonte di informazione e un esempio di trasparenza amministrativa. Spero fortemente che attraverso questo atteggiamento anche il network giovanile possa essere maggiormente sensibilizzato ad una partecipazione alla vita politica della nostra regione”. E’ quanto ha affermato il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, a margine del convegno, “I Social Network e Giovani 2.0: come la Rete può influenzare la politica”, che si è tenuto nel pomeriggio di oggi presso la biblioteca comunale di Cassino, su iniziativa dei “Giovani di Forza Cassino”.