Cinque morti in poche ore, prudenza contro le carneficine della strada

13 giugno 2010 0 Di redazione

Alessando Risi, 29 anni e Manuela Ruscilli 22 anni, Roberto Giacomobono 23 anni, Pio Cretaro 20 anni e Giuseppe Ferrante 32 anni; cinque vittime, di cui alcune giovanissime, in meno di 24 ore in Provincia di Frosinone, fanno a lungo ricordare questo fine settimana di metà giugno. Cervaro, Roccascca, Monte San Giovanni Campano, tre centri uniti da un filo di dolore che tocca i cuori delle comunità se non fosse altro per la giovane età delle vittime. Ieri matina il primo dramma con l’incidente che ha causato l morte dei due fidnzati di Crvaro, questa notte alle 11.30, l’incidente che ha causato la morte del 23 enne a Roccasecca e alcune ore dopo la strda si è tinta di rosso anche a Veroli dove hanno perso la vita i due di Monte San Giovanni Campano. Un bilancio che, tra l’altro, non è ancora definitivo e che potrbbe aggravarsi dato che ci sono altri due giovani feriti gravi. Tragedie ch ono ancora l vaglio dei crabinieri ma che, pare,comecostante ci sia l’alta velocità dei veicoli su cui viaggiavno le vittime. Insomma, ogni iniziativa potrà essere presa per arginare il fenomno delle stragi del sabato sera, ma saranno iniziative inuitli se non ci si convince che il primo sistema per evitare trgedie simili è quello di utilizzare prudenza.
Ermanno Amedei
ermadei@libero.it