Due laboratori del “falso” sequestrati dalle fiamme gialle

25 giugno 2010 0 Di redazione

La Guardia di Finanza della Tenenza di Mondragone (Ce) hanno individuato due locali adibiti a laboratorio/sartoria siti nella periferia napoletana, rispettivamente nei comuni di Brusciano e Castello di Cisterna.
E’ scattata dunque la vasta operazione anti-contraffazione: le Fiamme Gialle hanno eseguito diverse perquisizioni locali individuando ben due locali seminterrati adibiti a laboratorio sartoria rinvenendo capi di abbigliamento palesemente contraffatti nonché accessori per l’abbigliamento riportanti i marchi di note griffes nazionali e internazionali.
Nello specifico, sono stati rinvenuti pezzi delle seguenti marche: Dolce & Gabbana, Armani, Blauer, Baci e Abbracci, Burberry, Fay, Monclear, Emporio Armani, Liu Jo, Guru, 1^ Classe Alviero Martini, Sweet Years, Jackerson, Versace, Harmont & Blain, Ralph Laurent, Fred Perry, A. Style, Adidas.
Inoltre, nei laboratori sono stati rinvenuti numerosi macchinari utilizzati per il confezionamento dei capi contraffatti (oltre 60 pezzi ).
Particolare degno di nota è stato la scoperta, nel laboratorio di Brusciano, di un ambiente ricavato sottoterra, cui si accedeva da una botola, al cui interno uno dei responsabili aveva abilmente occultato tutto le griffes e gli accessori che venivano poi lavorati sui capi da immettere sul mercato clandestino.
Denunciati all’Autorità Giudiziaria di Nola, competente per territorio, n. 3 soggetti ritenuti responsabili dei reati di contraffazione di prodotti industriali e ricettazione, nonché sequestrati n. 2 locali adibiti a sartoria per un estensione di oltre 450 metri quadrati , oltre 60 macchine utensili e complessivamente 670 capi contraffatti e circa 60.000 accessori di varie marche pronti per essere immessi sul mercato, per un introito stimato in circa € 100.000.