Maroni tenta di “scippare” la Mozzarella al sud

27 giugno 2010 0 Di redazione

Nei giorni in cui la mozzarella diventa blu e, a quanto pare, provoca anche intossicazioni, (a Padova un uomo ha accusato gonfiore a labbra e gengive dopo aver mangiato la “mozzarella dei puffi”) scoppia una dura polemica tra nord e sud su chi abbia realmente “inventato la mozzarella (quella buona). C’é da dire che quella incriminata (blu), a quanto pare, faccia parte di un grosso quantitativo di mozzarelle prodotte da una azienda tedesca e rivvendute ad alcune note marche che le hanno poi commercializzate sotto il proprio nome. Proprio quando la paura per il gustoso alimento è al top, il nord e il sud Italia arrivano a polemizzare anche su chi possa averla inventata nell’antichità. Contrariamente a quanto oggi universalmente riconosciuto la mozzarella sarebbe una invenzione dei Longobardi. Ad affermalo con una certa sicurezza è l’autorevole voce leghista del ministro degli Interni Roberto Maroni in quale, dal palco all’ Auditorium Gaber di Milano, da cui ha parlato alle donne della Lega Nord, ha affermato che l’origine nordica della mozzarella sarebbe confermata dalllo storico Arrigo Petacco. “Insurrezioni” al sud ed in particolare in Campania la cui produzione di mkozzarelle è garantita dal marchio Dop e i vari rappresentanti di categoria parlano di “tentato scippo”. Insomma l’unità nazionale, almeno quella casearia, traballa sulla mozzarella.