Scoperto dalla Gdf un deposito abusivo di Gpl

20 giugno 2010 0 Di admin

Continua incessante l’azione delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Caserta a tutela della legalità e della sicurezza nell’ambito del territorio provinciale.
I militari della Compagnia di Caserta, all’esito di una penetrante attività investigativa operata nel comparto delle accise, posta in essere in ossequio alle direttive del Comando Provinciale, ha individuato nel comune di Castel Morrone (CE) un deposito abusivo di GPL per uso domestico.
Gli accertamenti condotti dai finanzieri hanno permesso di accertare che il deposito era privo di qualsiasi autorizzazione e, soprattutto, senza il rispetto di alcuna norma di sicurezza.
Nel corso delle suddette operazioni sono state sequestrate più di 300 bombole contenenti complessivamente kg. 1.152 di liquido altamente infiammabile.
L’attrezzatura rudimentale rinvenuta rendeva maggiore il rischio di esplosione: infatti, nel corso delle operazioni, sono stati sottoposti a sequestro anche 1 elettropompa munita di raccordi in gomma e di pistola erogatrice ed i necessari attacchi elettrici predisposti per il funzionamento di travaso.
Il responsabile, G. C., di anni 26, è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.
L’operazione di servizio condotta costituisce un’ulteriore conferma del controllo economico esercitato dalla Guardia di Finanza sul territorio casertano, a tutela della legalità e, nel caso di specie, soprattutto dell’incolumità dei cittadini.