Società fantasma, controlli della Guardia di Finanza

11 giugno 2010 0 Di admin

La Guardia di Finanza di Ceprano, nell’ambito dei propri compiti istituzionali, ha eseguito svariati controlli volti alla verifica del possesso dei requisiti oggettivi e soggettivi, previsti per l’apertura di nuove partite i.v.a., di cui all’articolo 37 del d.l. 4 luglio 2006, n. 223, convertito in legge 4 agosto 2006 n. 248. in particolare l’attività ispettiva condotta dalle fiamme gialle di Ceprano, si è concretizzata mediante l’esecuzione di apposite verifiche, nei confronti di molteplici soggetti economici richiedenti l’attribuzione di partite i.v.a., per l’esercizio di attività professionali, commerciali, agricole, artistiche ecc.
Dall’attività ispettiva, sino ad oggi esperita, è emerso che n. 12 soggetti economici sono risultati manchevoli degli elementi previsti dalla vigente normativa in materia, comprovanti il possesso dei menzionati requisiti soggettivi ed oggettivi necessari per l’esercizio dell’attività, quali ad esempio sedi fittizie, mancanza d’idonee strutture e macchinari, inesistenza dell’indirizzo dichiarato, presenza esclusivamente di casella postale o di un mero recapito postale presso uffici di terzi, irreperibilità del titolare ecc.
Pertanto nei confronti dei soggetti economici in parola, è stata inoltrata, agli uffici finanziari preposti, apposita comunicazione concernente la proposta di chiusura delle attività commerciali.
Proseguono le indagini delle fiamme gialle al fine di prevenire e reprimere ulteriori ed eventuali violazioni nello specifico settore.